lucia mondella: tema

Materie:Tema
Categoria:Italiano
Download:545
Data:23.01.2006
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
lucia-mondella-tema_1.zip (Dimensione: 4.02 Kb)
trucheck.it_lucia-mondella:-tema.doc     24.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Frescaroli Giorgia 2°a
TRACCIA N 2:formula un giudizio conclusivo sul personaggio di Lucia, soffermandoti in particolare sulla sua caratterizzazione psicologica. Pensi che potrebbe inserirsi nella realtà di oggi o ritieni che sia un personaggio anacronistico?
SCHEMA
INTEODUZONE:
presentazione di Lucia
PARTE CENTRALE:
caratterizzazione psicologica di Lucia
(durante il tema sono presenti dei riferimenti al racconto dei promessi sposi)
CONCLUSIONE:
personaggio anacronistico?

SVOLGIMENTO
Lucia Mondella è la promessa sposa di Renzo Tramaglino, è una ragazza povera, modesta e molto semplice, appartiene al popolo e si guadagna da vivere lavorando, si trova in una situazione di modesta comodità economica, lavora in casa o in filanda e come Renzo è rimasta orfana di padre. La giovane è molto timida, umile e il rossore che compare più volte sul suo volto ne sottolinea la purezza.
La ragazza quando apprende dal fidanzato la cattiva notizia dell’opposizione di Don Rodrigo alle loro nozze inizialmente reagisce chiudendosi nel silenzio per poi sfogarsi in un pianto liberatorio. Durante il racconto dello sposo il terrore, lo smarrimento e l’angoscia sono per Lucia degli stati d’animo ricorrenti. Pur nel dolore la sposa mostra chiarezza: infatti capisce i pericoli di una confessione immediata a sua madre che è molto chiacchierona. Questi gesti possono far pensare ad una sua fragilità e debolezza ma non è così e lo possiamo capire dalle sue poche e semplici parole che esprimono fermezza e speranza. Ella possiede in modo profondo e completo le virtù cristiane, soprattutto la carità e l’innocenza e riesce sempre ad attualizzarle mirabilmente nella vita quotidiana. Questa ragazza nei momenti più drammatici del racconto, come la persecuzione di Don Rodrigo, l’abbandono dl paese natio alla vigilia delle nozze, il rifugio presso la Monaca
di Monza, il rapimento ad opera dei bravi dell’Innominato e le varie vicende legate alla paste, non perde mai il sostegno della fede, che non è una sottomissione ai voleri della provvidenza, ma è la fonte di forza e di volontà d’animo per non cedere al male.
Si pensa che Lucia sia la figura più amata da Alessandro Manzoni, ricca di una fede profonda e di un candido pudore ma anche di una dolce femminilità.
Secondo alcuni letterati, la giovane, che è stata criticata duramente, è colpevole di essere troppo legata al cristianesimo, risultando così un personaggio che non ha voce in capitolo e non ben definito, però queste virtù l’anno aiutata a non cadere nella disperazione (a differenza di Renzo) perché la fede in Dio e nella Madonna sono per lei una certezza alla quale si appoggia nei momenti di difficoltà.
Secondo altri critici Lucia è un personaggio modello: istruita dalla madre e dai confessori, senza alcuna capacità di malizia.
Secondo me Lucia non è un personaggio anacronistico. Nella realtà d’oggi potrebbe inserirsi facilmente e portare del bene, proclamando la sua fede e raccontando la sua esperienza. L’unico aspetto del suo carattere che mi lascia un po’ perplessa è la sua fragilità apparente. Nel mondo d’oggi forse, sarebbe schiacciata dai prepotenti(Don Rodrigo).

Esempio



  



Come usare