Il tempo e la storia

Materie:Tema
Categoria:Italiano

Voto:

2 (2)
Download:171
Data:02.03.2009
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
tempo-storia_1.zip (Dimensione: 3.8 Kb)
trucheck.it_il-tempo-e-la-storia.doc     26 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Liceo Polo Artistico Statale di Latina Alunna Michela Torelli. In data 21/04/2008

IL TEMPO E LA STORIA
Il Tempo con la "t" maiuscola è faccenda assai complicata...tanto che la prima domanda che ci viene spontaneamente è:"Il Tempo c'è sempre stato o è venuto fuori a un certo punto?"Crediamo a Sant'Agostino:"Il Tempo non c'era,ha incominciato ad esserci contemporaneamente all'esistenza dell'universo"... Ci sarebbe dunque una specie di inizio del Tempo, tanto è vero che un fisico come Werner Heisenberg ha scritto che il Tempo sembra qualche cosa di simile a un principio... Altra domanda che ci poniamo spesso è:"Quando finirà il Tempo?"..Accettiamo l'ipotesi sveviana:"Il tempo finirà quando il mondo sarà privo di uomini ed allora non accadrà più nulla"...
La Storia, è la narrazione di una serie di avvenimenti situati nel Tempo..La Storia stà nel Tempo, ma il Tempo non è Storia..Ma allora cos'è il Tempo?Una creatura misteriosa di cui conosciamo alcune abitudini e di cui abbiamo imparato a prendergli certe misure:il tempo delle stagioni, il tempo dei vari calendari.. Di questo nostro coinquilino esistenziale non sappiamo nulla..non conosciamo il volto, non sappiamo che aspetto abbia... Tutta la nostra vita dentro il Tempo..Ma ci sono degli avvenimenti che ci inducono ad identificare le nostre storie e la Storia col Tempo..Questi avvenimenti, sembrano non essere creature nel Tempo,ma creature che hanno il potere di comandare il Tempo...
C'è una storia quasi immobile, quella dell'uomo; una storia che scorre e si trasforma lentamente, una storia sociale, quella dei gruppi e dei raggruppamenti...C'è infine,la storia tradizionale, la storia in rapporto non già all'uomo, ma all'individuo... Una storia dalle oscillazioni brevi, rapide, nervose...la più appassionante, ricca di umanità, ma anche la più pericolosa...Siamo arrivati così ad una scomposizione della storia, alla distinzione nel tempo della storia: tempo geografico, tempo sociale e tempo individuale...sarebbe più opportuno dire che siamo arrivati alla scomposizione dell'uomo...
Come erano lunghi i giorni dell'infanzia!Quel tempo era davvero lunghissimo, fermo...Ma poi il tempo si accorcia, dapprima negli anni della giovinezza, poi sempre più in fretta, una volta passato quel capo dei trent'anni i gioni fuggono, uno dopo l'altro...Chi ci ha costretti a correre così?...Forse è proprio il tempo oggettivo, che, seguendo una sua curva matematica, si accorcia progressivamente, fino al giorno della morte?...quando ci fermiamo del tutto, e viene la morte, il tempo diventa infinitamente veloce e ritorniamo in un'altra eternità, che forse è quella stessa da cui eravamo partiti, o che forse è il nulla...
Il sogno dell'uomo?Quello di "sospendere il tempo"...L'uomo desidera trascendere se stesso...La poesia e l'arte sono le forme maggiormente utilizzate per fare questa esperienza...In ogni opera d'arte c'è questo desiderio di superare i limiti umani che si materializzano dentro lo spazio temporale...Il sogno di ogni uomo è quello di rimanere nel Tempo, nella Storia...

Esempio



  



Come usare