"La storia meravigliosa di Peter Schlemihl"

Materie:Scheda libro
Categoria:Generale
Download:1109
Data:09.01.2001
Numero di pagine:5
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
storia-meravigliosa-peter-schlemihl_1.zip (Dimensione: 12.66 Kb)
trucheck.it_la-storia-meravigliosa-di-peter-schlemihl-.doc     33.5 Kb
readme.txt     59 Bytes


Testo

Arianese Valentina classe IV A 16/10/99

STORIA MERAVIGLIOSA DI PETER SCHLEMIHL (di A. Von Chamisso)
- Individua i punti essenziali della fabula e indica se coincidono con l’intreccio.
PREMESSA
Peter Schlemihl si reca dal signor Thomas John in cerca di lavoro accompagnato da una lettera
di commissione firmata dal fratello di John. Recandosi nel giardino in compagnia del nuovo conoscente incontra la bella Fanny. Nel giardino il povero Peter nota però un uomo vestito di grigio dalle quali tasche esce ogni ben di Dio. Un’osservazione che cela nel cuore di Peter un po’ di timore. Per questo motivo Schlemihl decide di lasciare il giardino ma ad un certo punto spunta da dietro le sue spalle proprio “l’uomo vestito di grigio”. L’uomo fa notare a Schlemihl la bellezza della sua ombra perciò gli propone uno scambio: la sua ombra in cambio di qualsiasi cosa. Peter decide così (nonostante la notevole paura in cuore) di accettare il folle scambio: la sua ombra per “la borsa della felicità” di Fortunas¹. Ma si rende subito conto dell’immenso errore che aveva commesso dando via la sua ombra. E' schernito da bambini, donne, uomini, mendicanti…… Si rinchiude così nella camera della squallida locanda dove pernotta, disperato. Passano così le giornate per il povero Schlemihl, tutte uguali senza uscire dalla sua camera per non far notare a nessuno la scomparsa della sua umile ombra. A condividere il dispiacere di Schlemihl si aggiunge Bendel, suo umile servitore che non lo abbandonerà più.

Punti essenziali
1-FOLLE SCAMBIO: tra “l’uomo in grigio” e Schlemihl (la sua ombra in cambio de “la borsa della felicità”.
2- PENTIMENTO: l’uomo si rende conto del terribile errore e si chiude nella sua disperazione con l’unica compagnia del fedele servitore Bendel.
3- LA RICERCA: Peter manda Bendel a cercare “l’uomo in grigio” ma è lui a trovare l’umile Bendel dicendogli unicamente che si sarebbe fatto vivo a Schlemihl solo un anno dopo.
4-IL VIAGGIO: dopo aver traumatizzato la bella Fanny a causa della sua ombra Peter decide di partire viaggiando per miglia e miglia.
5- IL RE DI PRUSSIA: Schlemihl entra nella nuova città accolto da una folla calorosissima che lo aveva scambiato per il re di Prussia. Da così un ricevimento nel quale conosce la bellissima Mina della quale si innamora.
6-LE NOZZE: Peter e Mina decidono di sposarsi ma la giovane consorte non conosce ancora il segreto del futuro coniuge. Tutto sembra perfetto: ma grazie ad una soffiata da parte di un infedele servitore di Schlemihl, Mina e i suoi genitori vengono a sapere dell’ombra di Peter e non prendono la notizia decisamente molto bene. Danno così un ultimatum a Schlemihl: se entro tre giorni non si sarebbe procurato un’ombra decente Mina sarebbe stata sposa di un altro pretendente (si da il caso che uno di essi era proprio l’infame spione)
7-L’ULTIMA SPERANZA: Peter continua a disperarsi ma prega che “l’uomo in grigio” si faccia vedere come un anno prima aveva promesso. E così fu! L’uomo si presenta ma con un altro terribile scambio. Peter avrebbe riavuto la sua ombra e continuato a possedere “la borsa della felicità” in cambio di una piccola firma sotto ad un contratto dove si dichiarava che Schlemihl avrebbe ceduto la sua anima a “l’uomo in grigio” dopo il suo decesso”.
8-COSA FARE?: Difficile scelta per il povero Peter Schlemihl! Ma, da saggio, decide di lasciare perdere tutto per incamminarsi così nel fatidico viaggio della sua vita grazie a “gli stivali delle sette leghe”.
9-EPILOGO: Peter trova finalmente così il suo attesissimo equilibrio mentale.
Secondo me l’intreccio e i punti essenziali di questa fabula vanno sicuramente pari passo. Ogni passaggio determina così la storia.
- Chiarisci la posizione del narratore e individua il suo punto di vista.
Il narratore è sicuramente Peter Schlemihl stesso che rivede tutta questa sua “Meravigliosa avventura” con moltissima negatività e con molto dispiacere come appare in diverse frasi nel testo, ed è un racconto rivolto all’amico A. Von Chamisso.
- Indica il tempo nel quale è collocata la storia individuandone la storia stessa.
L’avventura si svolge durante parecchi anni. Possiamo percepirlo da alcune precisazioni temporali come quando attende per un anno l’arrivo dell’uomo in grigio oppure quando afferma che era da un anno che non tornava nella sua patria. Ma vi è anche un periodo di tempo dove lui vaga per il mondo definibile solo con l’incontro di Bendel e Mina che fanno un resoconto della loro vita sottolineando il lungo passare del tempo. Perciò possiamo affermare che la fabula si svolge in un lungo periodo di tempo.
- Chiarisci lo spazio nel quale è collocato l’avvenimento.
Sono riuscita a collocare l’avvenimento in uno spazio solo tramite l’introduzione e grazie alla nota dell’autore dove compariva cioè la Germania. Fa un breve accenno riguardo a Berlino come meta di un precedente viaggio e come luogo dove vennero racchiuse le sue scritture (in università) . Poi parla di una riva d’oceano ghiacciata con nude rocce, campi, foreste di abeti e di betulle che si tramuta in un paesaggio asiatico che si tramuta a sua volta in un altro tipo di paesaggio (Tibet, Africa. Groenlandia, America, Europa ecc.) ma era colpa de “gli stivale delle sette leghe” che calzava. Perciò potrei affermare che l’avvenimento è avvenuto in Germania e nei suoi dintorni.
- Schlemihl è uno sciocco ingannato che diventa saggio e capace di riscattarsi. Come avviene
trasformazione? Quali sono le cause?

Schlemihl secondo me è un uomo da ammirare soprattutto verso la fine della vicenda dove dimostra di essere una persona estremamente saggia e capace di dire di “no” a tutti i beni terreni, di non preocuparsi della sua insignificante ombra (che a quanto pare, invece, significava molto per altri) e capace soprattutto di riuscire ad essere finalmente libero senza nessun legame. Non dimentica la profonda amicizia con Bendel ne l’amore provato per Mina: sentimenti per i quali a riservato un notevole posto nel cuore. Qualcuno dirà sicuramente che il povero Peter era uno stupido che non si rendeva conto dell’immensa fortuna che aveva: i soldi. Ma come tutti sappiamo non è il denaro che fa la felicità (lo abbiamo notato dall’innumerevole quantità di lacrime che ha versato Schlemihl per la sua infelicità) anche se a volte viene attribuita a questo demonio troppa importanza. Questa trasformazione avviene graduatamente con il susseguirsi degli avvenimenti che sono riusciti così ad aprire finalmente gli occhi a Schlemihl il quale ha trovato così l’attesa pace e l’inaspettata felicità. Ha dimostrato così di avere notevole autocontrollo perché la sua vita poteva avere ancora un qualche tipo di risvolto. Non si è dato per vinto!
- Perché Schlemihl ha vergogna di farsi vedere senza ombra? Che cosa rappresenta a tuo parere
l’ombra?
Schlemihl pensa che le persone per bene abbiano l’abitudine di portare con sé la loro ombra, quando camminano al sole. Lo vede, secondo me, come una triste sorte, nella quale verrà schernito da bambini, puntato a dito da anziane signore, snobbato da uomini e inconsiderato da donne. Una vera e propria tragedia a quanto pare. Secondo me invece l’ombra non è altro che un accessorio come lo possono essere orecchini o collane, ma la realtà è ben diversa dalla fantasia e nessuno da poi tanta importanza alla propria ombra o quella di altri (pittori e fotografia a parte) perché ognuno di noi può soltanto averla.
¹Uno dei personaggi di un antico libro popolare tedesco.

Esempio



  


  1. Kerli Canti

    sto cercando una recensione del libro 'la meravigliosa storia di peter schlemihl'


Come usare