giovane holden

Materie:Scheda libro
Categoria:Italiano

Voto:

1 (2)
Download:147
Data:18.05.2005
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
giovane-holden_12.zip (Dimensione: 4.52 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_giovane-holden.doc     23.5 Kb



Testo

Scheda del libro: “Il giovane Holden” Di:

DATA DI PUBBLICAZIONE: 2001 Taffera Gloria 1^D
AUTORE: J.D.SALINGER

L'AUTORE: JEROME DAVID SALINGER
Nato negli Stati uniti nel 1919, affronta il problema dell'alienazione giovanile nella New York del secondo dopoguerra con una straordinaria capacità narrativa. Salinger più che scrittore è un vero e proprio attore che nei suoi romanzi interpreta ciascuno dei suoi personaggi. Tra le opere principali si segnala Il giovane Holden (1951), Nove racconti (1953), Franny e Zooey (1961), Alzate l’architrave, carpentieri (1963).

TRAMA:
PROLOGO
«Se davvero avete voglia di sentire questa storia, magari vorrete sapere prima di tutto dove sono nato e com’è stata la mia infanzia schifa e che cosa facevano i miei genitori e compagnia bella prima che arrivassi io, e tutte quelle belle baggianate alla David Copperfield, ma a me non mi va proprio di parlarne. Primo, quella roba mi secca, e secondo, ai miei genitori gli verrebbero un paio di infarti per uno se dicessi qualcosa di troppo personale sul loro conto.»

Holden rappresenta un giovane cresciuto durante il boom economico, appartenente ad una famiglia ricca e non ha conosciuto la povertà e le ristrettezze economiche.
Il benessere materiale però porta con se il disagio di vivere e una profonda infelicità.
Cerca adulti positivi in cui identificarsi ma trova solo conformismo, mancanza di sincerità, assenza di valori umani e ideali, l'incapacità di conservare nell'età adulta la ricchezza umana e la sensibilità interiore dell'infanzia e della giovinezza.

DURATA DELLA VICENDA:
La vicenda si svolge in pochi giorni, durante le vacanze di Natale.

LO STILE:
Il racconto è narrato in prima persona, sembra che il protagonista ci parli direttamente.
Vi sono dialoghi inframmezzati a descrizioni e riflessioni introspettive e tante espressioni gergali in voga tra gli adolescenti americani degli anni cinquanta.
Nonostante questo romanzo affronti tematiche serie, la chiave che Salinger usa, è essenzialmente umoristica.

I PERSONAGGI:
Holden è un miscuglio d’adulto e bambino, un adolescente privo di qualsiasi ipocrisia, capace di togliere la maschera a chi vive di bugie e falsità, dimostra anche gran sensibilità.
La sua diversità consiste nel non riuscire ad accettare un mondo dove ogni atto dell'esistenza deve mirare al raggiungimento del successo.
Non è un folle, né un fallito, è solamente un ragazzo desideroso d’affetto e di essere accolto.
Dietro l'ironia apparentemente spavalda utilizzata da Holden si coglie una personalità vulnerabile che ha un gran bisogno di comunicare.

Coloro che circondano Holden, hanno tutti idee chiare, verità granitiche e rifiutano chi non si conforma al loro modo di vivere e chi è diverso da loro.

COMMENTO:
Non potrà mai divenire obsoleta la lotta perenne per rivendicare il diritto ad essere se stessi, per mantenere uno sguardo incantato sulle cose del mondo, per conservare la purezza dell'anima.
E’ un romanzo sul disagio giovanile ma anche sulla difficoltà che permane quando si cresce nell'accettare le regole che vanno contro il proprio volere.
E' un romanzo di formazione in quanto è basato sulla maturazione di un adolescente che però non vuole crescere se questo comporta il costo di vivere in una società consumista e perbenista che soffoca l'individuo anziché liberarlo.

Esempio



  



Come usare