Finlandia

Materie:Appunti
Categoria:Geografia
Download:132
Data:08.06.2007
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
finlandia_5.zip (Dimensione: 7.24 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_finlandia.doc     34.5 Kb



Testo

Finlandia Helsinki

ASPETTO FISICO
Clima
Il clima è continentale nordico, con inverni freddi e lunghi in cui il mare si ghiaccia, estati brevi e fresche con qualche picco in aumento, precipitazioni principalmente nevose. A nord del C. polare Artico, per un mese e 1/2, il sole non sorge mai, nonostante sia rischiarato dalle aurore boreali, mentre d'estate c'è "il sole di mezzanotte" che non tramonta per diversi giorni.
Ambienti
Nei 2/3 a sud c'è la foresta di conifere e betulle, mentre in Lapponia troviamo la prateria e la tundra, ha una fauna varia anche nei fiumi. Il paese è molto tranquillo e c'è molto rispetto per la natura, anche se il legno è molto usato.
Montagne
I rilievi sono stati corrosi dalle glaciazioni e ora non superano i 400 m, c'è una zona montuosa dalle alpi scandinave, con un picco sui 1300 m, il monte Haltiatunturi, al confine con la Norvegia.
Fiumi e laghi
I fiumi sono corti e spesso interrotti, il più lungo è il Kemi, vicino alla Svezia. Il 10% del territorio è coperto da laghi d'origine glaciale (55'000). I più grandi sono Päijänne e Saimaa a sud, e Inari in Lapponia.
Isole e coste
Le coste sul Baltico sono basse e frastagliate, sopratutto a sud. Isole e isolotti finlandesi sono 180'000: l'arcipelago principale è quello delle isole Åland.

LE TRACCE DEL PASSATO
La Finlandia restò per molto tempo sotto la denominazione svedese che rimediò a convertirla al cristianesimo.
Sotto il regno di Gustavo Vasa (XVI secolo) il controllo svedese divenne più serrato e vi fu quasi un’unificazione dei due paesi. Gustavo Vasa fondò Helsinki.
Nel 1809 la Svezia dovette cedere la Finlandia alla Russia.
Con la rivoluzione russa del 1917 la Finlandia proclamò la propria indipendenza.
Durante le due guerre mondiali, la Finlandia restò neutrale, pur subendo continui attacchi dalla Russia che voleva ottenere la Camelia.
Nella seconda guerra mondiale, la Finlandia si alleò con la Germania e, alla fine della guerra, dovette cedere alla Russia alcuni territori, ma nel 1947, con un trattato di pace, la Russia riconobbe gli attuali confini della Finlandia.
Dopo il 1950 in Finlandia si è verificato un gran fiorire di diverse espressioni artistiche.
Soprattutto importante è stato lo sviluppo dell’architettura, influenzato anche dal famoso architetto Alvar Aalto.
I SEGNI DEL PRESENTE
Dato che la prima linea telefonica è finlandese, questo paese è sempre stato all'avanguardia per le telecomunicazioni, su cui loro contano moltissimo ed è al primo posto per l'informazione. È molto utilizzato il legno ma, per tutelarlo, si pratica il rimboschimento. A Helnsinki e Turku ci sono cantieri navali attivissimi, la Finlandia produce il 60% dei rompighiaccio al mondo, tanto che le è riconosciuto il primato tecnologico universale. Vi è anche un'attività di ricerca per sfruttare le risorse marine: anche nelle acque più profonde.

L’ECONOMIA
La Finlandia ha un'economia basata sullo sfruttamento delle foreste e l'industria con molte esportazioni, un ambiente poco favorevole. Dopo la seconda guerra mondiale, le attività manifatturiere, il settore metallurgico e metalmeccanico si sono sviluppati, nonostante la Finlandia debba importare le materie prime. La Finlandia è inoltre importante per la produzione d'energia idroelettrica.
Foreste
Lo sfruttamento delle foreste del Nord fornisce una produzione annua altissima di legname.
Agricoltura
L'agricoltura produce avena, frumento e barbabietole da zucchero a sud, mentre troviamo orzo e patate a nord.
Allevamento
L'allevamento riguarda soprattutto bovini e suini; in Lapponia è importante l'allevamento delle renne e degli animali da pelliccia. La pesca è destinata al consumo interno: aringhe, salmoni e trote.
Industria
La Finlandia è importante per l'esportazione di compensato e carta. Notevoli sono le produzioni metallurgiche
Servizi
Il settore terziario è molto sviluppato, soprattutto con riferimento al commercio e alle telecomunicazioni. Una voce importante del terziario è la formazione: la Finlandia ha reso la scuola obbligatoria fino a 16 anni già dal 1917.
Turismo
Il turismo è in crescita. I turismi più numerosi sono gli svedesi.

INSEDIAMENTI E COLLEGAMENTI
Struttura urbana
La densità della popolazione è una delle più basse d’Europa (15 abitanti per km²).
Insediamenti
Le città più antiche sono nelle zone costiere.
Collegamenti
La rete stradale e quella ferroviaria sono ben sviluppate; sono molto utilizzate anche le vie d'acqua interne, specie per la fluitazione del legname. Date le distanze, importanti sono anche i collegamenti aerei. In alcuni porti marittimi vi sono traghetti che collegano la Finlandia con le altre città del Baltico. I più importanti di questi porti sono attivi anche d'inverno, grazie a canali scavati nel ghiaccio.
Helsinki
La capitale è Helsinki, che è una gran città situata su una penisola del Golfo di Finlandia, circondata su tre lati dal mare. Ha 5 porti e 2 aeroporti. Quando passò alla Russia ebbe un periodo di gran prosperità, divenne capitale e fu raggiunta dalla ferrovia.
Tampere
E' la seconda città del Paese; è una città industriale, con interessanti musei e un'importante università.
Turku
E' la città di più antica cultura e tradizione; era la capitale prima del passaggio alla Russia.
E' in una posizione favorevole per il commercio marittimo ed è tuttora il secondo porto del Paese.
Rovaniemi
E' la capitale della Lapponia: si trova poco a sud del Circolo polare artico.
E' un importante nodo stradale, centro commerciale e stazione sciistica.
Oulu
E' un centro industriale ed è sede di un porto, che però è bloccato dal ghiaccio per diversi mesi l'anno.

Esempio