"Il giro di vite" di Henry James

Materie:Scheda libro
Categoria:Generale
Download:1121
Data:10.10.2001
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
giro-vite-henry-james_1.zip (Dimensione: 6.09 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_il-giro-di-vite-di-henry-james.doc     32.5 Kb


Testo


1) Notizie sull’autore
Henry James nasce il 15 Aprile del 1843 a New York.Nel 1858 viaggia in Europa e visita città come Londra, Ginevra e Parigi, in questo modo subisce il fascino del vecchio Continente. Nel 1861 scoppia la guerra di secessione dove partecipano i fratelli ma non lui perché viene colpito da una malattia ai reni. Nel 1862 si iscrive alla facoltà di legge dell’Università di Harvard. Dal 1865 comincia a scrivere romanzi.
Dopo altri viaggi in Europa si stabilisce per un po’ a Parigi dove conosce scrittori famosi come Zola. Dopo poco si trasferisce definitivamente a Londra che lui considera il punto di vista migliore del mondo.Torna in America nel 1881 e dopo un anno gli muoiono entrambi i genitori.Tornato in Inghilterra scrive molti romanzi e nel 1897 scrive ( in 2 mesi ) il Giro di Vite. Il 26 Luglio 1915 diventa suddito britannico.
Muore il 26 Febbraio, all’età di 73 anni.
2) Anno di pubblicazione
Il Giro di vite viene pubblicato in 12 puntate nella rivista “ Collier’s Weekly” dal 27 Gennaio al 16 Aprile 1898.
3) Spiegazione del titolo
Il titolo è in riferimento al giro di vite che ci deve essere tra i bambini e i 2 fantasmi come se fosse un ricambio continuo di vite.
4) Collocazione della vicenda ( tempi e luoghi)
La vicenda svolge in una villa ( Bly ) nelle campagne intorno a Londra ( infatti l’autore ambientava quasi tutti i suoi romanzi in Inghilterra), negli anni del 1800.
5) Sintetico Riassunto
A Bly, una grande villa nelle campagne di Londra, viene richiesta una istitutrice ( di cui l’autore non fa il nome) per istruire due bambini Miles e Flora che vivono con lo zio visto che i genitori gli erano morti.Insieme a loro viveva la signora Grose e tutta la servitù. L’istitutrice appena arrivata si meravigliò prima per la bellezza di Flora e dopo della bellezza di Miles che vide in seguito perché era appena tornato dal collegio da cui era stato espulso. I primi giorni con i bambini passarono molto bene perché erano molto bravi ed educati. In seguito però si manifestarono eventi molto strani.
Infatti un giorno l’istitutrice passeggiando per i prati della casa vide sulla torre un uomo che non aveva mai visto e che la guardava intensamente però dopo pochi minuti di colpo sparì. Qualche giorno dopo l’istitutrice vide di nuovo quell’uomo che stava con il viso schiacciato contro la finestra, la donna corse fuori per vederlo più da vicino ma quando arrivò l’uomo era sparito di nuovo. L’istitutrice allora raccontò tutto alla signora Grose,che dopo avergli descritto l’uomo gli disse che era Peter Quint un vecchio domestico che era morto qualche tempo prima.
L’istitutrice cominciò a preoccuparsi veramente perché se Quint era morto vuol dire che quello che aveva visto era un fantasma. Dopo poco tempo l’istitutrice mentre era in giardino con Flora vide una donna vestita di nero dall’altra parte del laghetto dopo aver avuto delle spiegazione dalla signora Grose capì che anche quella donna era un fantasma ed era il fantasma della signorina Jessel cioè la vecchia istitutrice.
Andando avanti con la vicenda e con le apparizioni si capisce che la signorina Jessel è alla ricerca di Flora mentre Quint di Miles .
Però un giorno l’istitutrice perse di vista Flora e dopo un accurata ricerca la trovarono fuori in giardino che coglieva dei fiori. L’istitutrice vide che la signorina Jessel guardava Flora dal lago e allora volle la risposta definitiva indicando a Flora il lago e domandandogli poi con insistenza se vedeva il fantasma. La bimba cominciò a piangere e disse che non vedeva nulla e che non voleva più vedere l’istitutrice . Così dopo qualche giorno la signora Grose e Flora partirono lasciando soli Miles e l’istitutrice.
Perciò un giorno l’istitutrice riuscì a far confessare Miles, ma proprio in quel momento alla finestra apparve Quint ed il bambino cominciò ad urlare ed a piangere l’istitutrice per proteggerlo lo abbracciò ma ormai era troppo tardi perché il suo cuore non batteva più ed il bambino era morto.
6) Personaggi Principali
L’istitutrice : è una donna molto educata e gentile, fa subito amicizia con i bambini e con la signora Grose. E’ molto curiosa, infatti vuole andare subito infondo alla faccenda dei fantasmi ed anche coraggiosa infatti dopo le prime apparizioni non è più sconvolta dai fantasmi.
La signora Grose: è la donna che conosce più di tutti i bambini ed i fatti della casa, aiuta l’istitutrice a sciogliere l’enigma rivelandogli chi sono quella persone che ha visto.
Flora: è una bambina bellissima con gli occhi azzurri, capelli biondi un carattere molto tenero inizialmente va molto d’accordo con l’istitutrice ed è molto legata alla signora Grose .
Miles: è anche lui un bambino molto bello come sua sorella. Lui è la vera vittima del romanzo infatti alla fine muore, inizialmente non è molto attaccato dall’istitutrice ma alla fine si lega anche lui alla donna specialmente quando rimangono soli nella casa.
7) Messaggio che l’autore vuole dare
Secondo me il messaggio che vuole dare l’autore è quello della lotta tra il bene ed il male. Infatti il bene è rappresentato dai bambini mentre il male dai fantasmi di Quint e della Jessel. Nel caso di Flora vince il bene perché la bambina non viene uccisa invece nel caso di Miles vince il male perché il povero bambino viene ucciso da Quint.
8) Giudizio personale sull’opera.
Questo libro non mi è piaciuto molto perché è molto ripetitivo, infatti nel libro si parla soltanto delle molte apparizioni che ci sono e di niente altro.
Poi questo è un libro che parla di fantasmi e che dovrebbe fare almeno un po’ rabbrividire ma a me non mi ha dato alcuna sensazione.

Esempio



  



Come usare