L'evoluzione dell'uomo

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

2.5 (2)
Download:676
Data:12.11.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
evoluzione-uomo_2.zip (Dimensione: 4.43 Kb)
trucheck.it_l-evoluzione-dell-uomo.doc     24 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

MAPPA CONCETTUALE
L’EVOLUZIONE DELL’UOMO
PRIMATI
Prendono il via
da un mammifero
che e` il
TUPAIA OMINIDI
Da cui
si originano

OMINIDI SCIMMIE ANTROPOMORFE
RAMAPITECUS
AUSTRALOPITECUS
HOMO HABILIS
HOMO HERECTUS
HOMO SAPIENS
HOMO SAPIENS SAPIENS

GLOSSARIO
La nostra specie e` un albero del ramo dei PRIMATI, compare all’inizio dell’era Cenozoica e discende direttamente dai mammiferi.
Da uno strano mammifero insettivoro e arboricolo, la TUPAIA, ha inizio l’evoluzione dei primati che porta alle primitive proscimmie abitanti delle lussureggianti foreste tropicali che rivestivano gran parte della Terra.
Da queste Proscimmie si evolsero i primi ominidi. Il cambiamento climatico verificatosi 18 milioni d’anni fa, causa la graduale riduzione della foresta, porto` alla comparsa di un nuovo ambiente: la SAVANA. Alcuni ominidi si ritirarono nella foresta equatoriale, dove mantennero le abitudini arboricole e da essi si originarono le attuali scimmie antropomorfe; mentre gli ominidi rimasti nella savana si adattarono al nuovo ambiente sviluppando la caratteristica di stare in piedi e dando origine alla linea evolutiva degli OMINIDI che si dividono in varie specie e sottospecie:
-RAMAPITECUS (12 milioni di anni fa)
Con caratteristiche ancora scimmiesche.
-AUSTRALOPITECUS (4 milioni di anni fa)
Presenta scatola cranica di circa 500 cm. cubi, un’arcata dentaria simile a quella attuale, la capacita` di utilizzare oggetti e una buona coordinazione fra cervello, occhi e scheletro.
-HOMO HABILIS (2 milioni di anni fa)
Rappresenta il nostro vero antenato. Presenta scatola cranica di circa 500 cm. cubi, mandibola, denti, arti inferiori simili a quelli dell’uomo attuale. Ha posizione eretta e presenta capacita` operativa.
-HOMO HERECTUS (1.5 milioni d’anni fa)
Un ominide molto intelligente a cui si devono la scoperta del fuoco, le prime organizzazioni sociali e il primo linguaggio parlato.
-HOMO SAPIENS (1 milione di anni fa)
Caratterizzato ormai da una intelligenza superiore con un cervello che raggiunge i 1500 cm. cubi, sa fabbricare una ricca gamma di attrezzi, forma i primi legami familiari e sociali, sviluppa una vita interiore, incomincia con esso il culto dei morti.
-HOMO SAPIENS SAPIENS
Con questo si puo` considerare conclusa l’evoluzione biologica dell’uomo, essa cede infatti il passo all’evoluzione culturale, cioe` dalla preistoria arriva ai giorni nostri.
Con l’homo sapiens sapiens si assiste alla nascita dell’agricoltura, non dipende piu` dall’ambiente, ma comincia a cambiarlo secondo le sue esigenze, nascono le prime case e i primi villaggi. L’uomo si preoccupa a tramandare alla discendenza la sua cultura e inventa il linguaggio scritto che caratterizza l’evoluzione culturale.

Esempio



  



Come usare