Dalla logografia alla storia

Materie:Altro
Categoria:Storia
Download:128
Data:13.02.2007
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
logografia-storia_1.zip (Dimensione: 4.5 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_dalla-logografia-alla-storia.doc     25 Kb



Testo

Dalla logografia alla storia

La storia, propriamente LLLLLLLLLindagineiicomparenel contesto letterario all’inizio del V secolo a . C. in Ionia, ambiente evoluto di lingua greca. Alle sue origini questa era “logografia”vale a dire la storia intesa come qualcosa di differente dal suo significato specifico. Il primo rappresentante di questo genere letterario è Ecateo di Mileto che scrive in prosa e tratta argomenti differenti da quelli della tradizione. La aaaaaaa dei logografi è nello stesso tempo storia, raccolta di tradizioni mitiche e locali, etnografia, racconti di viaggi, geografia. Questo genere si contrappone alla poesia dei rapsodi e dei lirici per la natura e la quantità di informazioni che vengono divulgate al pubblico, ma ugualmente ne condivide alcuni aspetti, come quello di tramandare ai posteri la lllll, la fama di eroi memorabili rendendoli eterni. A questo principio si ricollega Erodono all’inizio della sua opera affermando: affinché gli avvenimenti umani con il tempo non cadano nell’oblio e le grandi imprese compiute sia dai Greci che dai barbari non restino senza gloria”.
La logografia è caratterizzata dalla stesura in prosa, dall’atteggiamento critico e razionalista dell’indagine storica, nonché dalla consapevolezza della complessità che richiede l’indagine sul reale. Come la poesia, la storia parla di eventi passati ma i suoi dati sono reali e non appartenenti al mito come nei componimenti poetici.
I primi storici, da Ecato a Erodoto, inseriscono nei loro racconti anche la sfera del mito ma tendono a rivisitarlo criticamente e razionalmente. Il mito però si avvia ad occupare una parte sempre meno rilevante: la logografia si occupa delle esigenze di una società che si espande e si dilata continuamente. Non basta più la sola poesia a contenere il patrimonio culturale di un popolo, questo ha bisogno di raccogliere quante più informazioni possibili su tutti gli eventi che lo riguardano, siano questi interni o esterni. Il lento distacco dalla tradizione poetica orale spiega alcuni aspetti della ooooooo ionica:in primo luogo la sua natura polimorfa. Il padre della ricerca storica, Erodono è uno storico, un etnografo, un geografo e un narratore; egli racconta gli episodi non avendo un manuale sistematico, ma dei , resoconti davanti al suo auditorio, come facevano i rapsodi. L’orizzonte delle tttttttgiunte allo loro piena fioritura si dilata enormemente; la Grecia si avvia a diventare la cultura dominante in tutto il Mediterraneo.
Alle radici della storiografia greca troviamo vari filoni: i miti, le tradizioni locali,i racconti sulle fondazioni delle città, ma anche le genealogia delle famiglie illustri; tutti elementi che vanno a unirsi a quel resoconto complessivo su cui lo storico verifica la veridicità dei fatti. La civiltà Greca, basata su una tradizione aurale, si confronta con le più antiche civiltà dove era consuetudine registrare i fatti. È significativo a questo proposito il dialogo fra lo storico Ecateo e i sacerdoti egiziani: dopo che Ecateo ebbe esposto la propria genealogia pretendendo di avere un dio come sedicesimo progenitore, i sacerdoti egiziani lo condussero in un tempio dove si ergevano 345 statue raffiguranti i loro ascendenti e, rifiutando l’idea che un uomo fosse nato da un dio, affermarono che prima di loro vi erano stati altri uomini.Rispetto alla memoria delle antiche civiltà orientali, la storiografia greca apporta una sostanziale innovazione. Le cronache di egizi e babilonesi sono state redatte da scribi per glorificare le imprese del sovrano, la storiografia greca invece è laica esposta da un osservatore esterno pronto a analizzare la realtà. Gli storici Greci si pongono al centro delle loro indagini storiche scegliendo personalmente fatti e personaggi meritevoli di far parte della memoria storica. E’ fondamentale per la cronologia anche lo sviluppo degli eventi l’uno dopo l’altro secondo una concezione di tempo rettilineo. L’indagine sulle cause e sugli sviluppi e tutti quelli aspetti che fanno un opera storiografica imparziale e scientifica giungono a piena maturazione con Tucidide.

Esempio



  



Come usare