Letteratura per l'infanzia

Materie:Riassunto
Categoria:Italiano

Voto:

1 (2)
Download:387
Data:20.03.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
letteratura-infanzia_1.zip (Dimensione: 3.67 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_letteratura-per-l-infanzia.doc     22 Kb



Testo

La letteratura x l’infanzia è una letteratura popolare. Nasce xkè l’educazione era un’esigenza fortemente sentita nell’Italia postunitaria. Negli intellettuali era ancora radicata la frase di d’Azeglio che diceva: l’Italia è fatta, ora occorre fare gli italiani.
Uno degli strumenti ke aiutò a sviluppare qst nuova letteratura sono le letture per ragazzi, che proponevano esempi di integrità morale, forza di carattere, dedizione al dovere, amor di patria, rispetto della famiglia, della religione, delle istituzioni, laboriosità, onestà, solidarietà con i meno fortunati.

L’opera + tipica è qll di DE AMICIS. nato a Oneglia a metà dell’800, intraprese da giovane la carriera militare e dopo aver partecipato alla guerra del 1866 si dedicò al giornalismo. L’opera + celebre è CUORE
CUORE è un libro destinato ai ragazzi. Si presenta sottoforma di 1 diario di 1 bambino di 3 elementare, Enrico Bottini, di famiglia borghese. Si compone di una serie di avvenimenti di vita scolastica e dei ritratti dei compagni di classe appartenenti alle diverse classi sociali, dal primo e bello della classe a quello più brutto e sfortunato.
Ne viene fuori cosi un anno scolastico tipo, dover viene fuori la situazione della società torinese di qll età. Oltre alle pagine del ragazzo si trovano anche i racconti che il maestro propone agli scolari e vari messaggi lasciati dai parenti del ragazzo.

È un libro dall’intento pedagogico che mira a fare gli italiani. Vengono proposti molti principi tra cui: la famiglia, l’’amore della patria, il culto dell’esercito, l’incitamento all’altruismo ecc… il libro ebbe una diffusione immensa.

Un altro best-seller notissimo per l’infanzia è PINOCCHIO di CARLO COLLODI.
Collodi, nacque a Firenze all’inizio nell’800, partecipò alle guerre d’indipendenza del 48 e del 59. divenne giornalista e scrisse molti libri x bambini, tra i quali: giannettino, minuzzolo.. ma tra il + importante è PINOCCHIO. Nell’81 cominciò a pubblicare sul giornale per bambini, la storia di un burattino , poi ampliato e trasformato in libro.

PINOCCHIO, è un libro x l’infanzia, letto da milioni di ragazzi. Ha avuto un’influenza enorme sulla formazione della cultura nazionale. È la storia di un’educazione: il burattino di legno, discolo e riottoso in ogni disciplina insofferente dello studio , dopo essere passato x diverse esperienze diventa un ragazzo in carne ed ossa. Anche questo libro mira a formare gli italiani, il messaggio che manda collodi è il senso del dovere del lavoro e dell’operosità, presso a poco gli stessi valori del libro cuore. , ma qua non c’è il peso pedagogico, ma punta ad una straordinaria inventività fantastica e avventurosa la trasgressione è messa al centro del racconto e suscita la partecipazione del lettore. È un libro infinitamente + aperto a cuore, + problematico, moderno, leggibile con gusto anche oggi.

Esempio



  



Come usare