Il Pascal - nozioni generali

Materie:Appunti
Categoria:Informatica

Voto:

1.5 (2)
Download:168
Data:18.01.2001
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
pascal-nozioni-generali_1.zip (Dimensione: 5.32 Kb)
trucheck.it_il-pascal--nozioni-generali.doc     24.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

I linguaggi di programmazione
I linguaggi di programmazione devono possedere alcune caratteristiche ben precise:
# Devono essere indipendenti dal tipo di elaboratore utilizzato
# Non devono essere ambigui, devono perciò essere definiti in modo rigoroso sul piano semantico
# Devono essere facilmente leggibili e consentire l’inserimento di commenti in qualsiasi punto del programma
# Devono essere modificabili senza difficoltà
Programma sorgente, programma oggetto e programma eseguibile
Esiste un apparecchio chiamato compilatore Pascal che riceve i dati di ingresso e, dopo averli elaborati li comunica in uscita; l’elaborazione consiste nella traduzione in linguaggio macchina , e i dati in uscita sono le istruzioni del programma tradotto, che vengono memorizzate nella memoria dell’elaboratore.
Il programma da noi scritto in linguaggio Pascal è detto programma sorgente e la sua traduzione in linguaggio macchina si chiama programma oggetto.
Il Pascal
Il linguaggio Pascal è stato realizzato da un’équipe del Politecnico di Zurigo nel 1970; il suo scopo è quello di rendere praticabile il metodo della programmazione strutturata e di mettere a disposizione delle strutture di controllo per sviluppi e raffinamenti successivi. Il Pascal che utilizziamo noi è il Turbo Pascal cinque della Borland.
La struttura dei programmi di Pascal
All’inizio del programma è necessario dichiarare e definire le caratteristiche d’ogni elemento che sarà inserito all’interno del programma. È formato da tre parti fondamentali:
# L’intestazione dove è definito il nome del programma (Program “nome del programma”)
# La sezione dichiarativa in cui sono definiti tutti gli elementi dichiarati in seguito (istruzioni dichiarative – begin)
# La sezione fondamentale che contiene le istruzioni operative che descrivono l’algoritmo da eseguire (istruzioni operative – end.)
Le istruzioni operative
Compongono la parte del programma che deve essere eseguita dall’elaboratore sono anticipate dalla particella begin e seguite dalla particella end seguita dal punto che indica il termine del programma. Le istruzioni che formano il programma vengono eseguite dall’elaboratore; i commenti in terni devono essere racchiusi in parentesi con il segno ‘ sia all’inizio che alla fine.
Dopo l’esecuzione di writeln e write (significa in inglese “scrivi una riga”) il cursore va a capo; se uso la seconda il cursore eviterà semplicemente di andare a capo.
Dopo l’esecuzione di readln e read (significa in inglese “leggi una riga”) l’utente ha la possibilità di rispondere all’affermazione fatta dall’elaboratore e la differenza tra i due è la stessa che la precedente “scrittura della riga”.
Le istruzioni dichiarative
Con l’istruzione var si specifica il tipo di ogni variabile utilizzata nel programma; ne esistono cinque tipi:
# Integer (=intero) definisce un dato che può variare nell’insieme di numeri relativi
# Real (=reale) definisce un dato che può variare nell’insieme dei numeri reali
# Boolean (=booleano) definisce dei dati che possono essere solo veri o falsi e sui quali sono permesse solo le operazioni logiche di congiunzione, disgiunzione o negazione
# Char (=carattere) definisce un dato che può essere qualsiasi carattere presente nella tastiera che dovrà comparire sempre tra due apici
# String (=stringa) definisce un dato che può essere composto da più caratteri alfa-numerici che deve comparire tra due apici; questa parola deve essere sempre seguita da un mero massimo di caratteri da poter immettere.
Informatica del Pascal
Il Pascal è un linguaggio di programmazione matematico con l’utilizzo di calcolatori (computer). È un programma compilatore; per la sua accensione bisogna accendere il computer e lo schermo, entrare in dos digitando “D:/>”, “cd1E”, “matpas” e “tp5”.
Si digita “intest” per l’avvio effettivo del programma seguito da “program inizio;”, “uses crt;”, “var…:…;”.
Una volta entrati nel programma con il tasto “F10” posiziono il cursore sul menù che si trova nella fascia superiore dello schermo da cui mi muovo per trovare i file , per salvarli, per eseguirli, …
Istruzioni Operative
# Repeat … until (condizione): con questo comando l'elaboratore ripete tutte le istruzioni racchiuse tra queste due parentesi finché la condizione finale non è verificata. Quando la condizione è verificata allora l'elaboratore esce dal ciclo e procede con le dichiarazioni successive; {esempio = program cassiera negozio}.
# while (condizione) do: l'elaboratore ripete le istruzioni tra il "begin" e l'"end" fino a che non è verificata la condizione; quando la condizione non è verificata l'elaboratore esce dal ciclo senza eseguirlo. esempio: program Euclide

Esempio



  



Come usare