Concetto di funzione

Materie:Appunti
Categoria:Informatica

Voto:

2.5 (2)
Download:65
Data:08.10.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
concetto-funzione_1.zip (Dimensione: 3.6 Kb)
trucheck.it_concetto-di-funzione.doc     21.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

CONCETTO DI FUNZIONE

3 + 2 = 5

somma(3,2)=5

Il segno (+) rappresenta una operatore matematico che esegue un calcolo tra due valori.
Tutti gli operatori eseguono delle funzioni. Infatti se io scrivo una somma nel primo modo, è uguale alla scrittura sotto. Non faccio altro che applicare una regola, o meglio una funzione.

Somma 3 (a,b,c) = somma (a,b)+c definizione
Somma 3 (3,4,9) = somma (3,4)+9 = 16 utilizzo

Quindi una funzione è un insieme di regole e procedimenti che servono per calcolare un determinato valore.

FUNZIONE DI TRANSIZIONE

S(t1) = ƒ ( t0, t1, S(t0) , in(t) [t0, t1;] )

La funzione di transizione è la relazione che permette di calcolare quale valore assumerà lo stato generico t1 , quando il sistema a partire dallo stato iniziale S(t0), viene sollecitato con i valori d’ingresso specificati da in(t) [t0, t1] .
La funzione ƒ() permette di determinare l’evoluzione dello stato in base alla situazione del sistema ai valori assunti da tutti gli ingressi dopo t0 e t1 escluso.
Quindi può dire che il sistema passa da t0 a t1 secondo i valori d’ingresso e arriverà all’uscita secondo i valori che esso assumerà.

FUNZIONE DI TRASFORMAZIONE

Um(t1) = gm ( t1 , s(t1) , in(t1) )

La funzione di trasformazione è quella relazione, o meglio quell’insieme di relazioni distinte che ci permettono di calcolare l’uscita del sistema all’istante t1 , conoscendo il valore dello stato e dell’ingresso allo stesso istante. Quindi questa funzione trasforma i dai che transitano in un insieme di uscite U.
In un sistema c’è prima una funzione di transizione e poi una funzione di trasformazione, in cui vengono elaborati e fatti uscire sotto forma di uscite U.

STUDIO RIGOROSO DI UN SISTEMA ( funzione ƒ( ) associata a g( ) )

Un sistema ha degli ingressi, che assumeranno in un certo istante chiamato (t1) , dei determinati valori (in) che transita fino alla funzione g( ) , di cui senza non potrebbe funzionare. La funzione ƒ( ) che lavora all’istante t0 , transita i dati in S(t1) , mentre quelli non elaborati ritornano alla funzione ƒ( ) per essere rielaborati in un ciclo.

S(t1) = (ƒ, ƒ, ƒ … ƒ(St0) … )

Esempio