Diversi tipi di verbo

Materie:Appunti
Categoria:Grammatica
Download:1382
Data:05.02.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
diversi-tipi-verbo_1.zip (Dimensione: 4.82 Kb)
trucheck.it_diversi-tipi-di-verbo.doc     25 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

1. Diversi tipi di verbo

A- VERBI PREDICATIVI
Se contrapponiamo la frase i mesi volano alla frase queste giornate sono, notiamo che nel primo caso l’affermazione è sensata, anche senza ulteriori precisazioni e intende sottolineare un comune sentire; nel secondo caso l’affermazione risulta incompleta, sospesa, poiché il verbo non è autonomo e quindi richiede un completamento.
Dunque, i verbi che hanno di per sé in significato autonomo e compiuto (es. uscire; fare; sopportare; nevicare; chiudere; dormire), possono “predicarlo” da soli e sono detti perciò predicativi. Inoltre questi verbi, in una frase, costituiscono il predicato verbale e possono essere anche usati da soli (es. piove).

B- VERBI COPULATIVI
Nella frase Queste giornate di cattivo tempo sono insopportabili osserviamo che nel soggetto, le giornate, si afferma una qualità, insopportabili. Tale affermazione è resa possibile poiché il verbo “essere” svolge una funzione di collegamento tra il soggetto e l’aggettivo che lo caratterizza. In questo caso il verbo essere non ha un significato autonomo: esso funge esclusivamente da copula, cioè da legame e ha bisogno di un sostantivo riferito al soggetto per acquistare un significato compiuto. Questo tipo di verbo è chiamato predicato nominale.

C- VERBI AUSILIARI
Questi verbi svolgono un’azione di aiuto nei confronti di altri verbi. Sono infatti necessari per formare i tempi composti (es. –avere- hai dormito profondamente; -essere- è stato fischiato un rigore).
La funzione dei verbi ausiliari è esclusivamente grammaticale: non ha nulla a che fare con il significato di essere o avere.

D- VERBI FRASEOLOGICI O ASPETTUALI
Sono fraseologici o aspettuali (stare per; smettere di ecc.) i verbi che, unendosi a un altro verbo precisano un particolare aspetto dell’azione espressa. Questi verbi hanno un particolare aspetto, l’imminenza e si riferiscono direttamente all’azione.
Anche i verbi fraseologici, hanno una funzione di appoggio per altri verbi.

E- VERBI CAUSATIVI
Sono causativi i verbi fare e lasciare ( consentire, permettere ecc.) quando precisano che l’azione è causata dal soggetto ma non da lui compiuta direttamente: Tu mi fai lavorare troppo (tu è soggetto, io compio effettivamente l’azione concreta di lavorare.

F- VERBI SERVILI
Sono servili posso(ucciderlo), vorrei(chiamarti). Il loro significato non è autonomo, ma “serve” ai verbi predicativi uccidere e chiamare per mettere in luce determinate modalità. I principali sono
dovere, potere, volere, sapere: esprimono rispettivamente la necessità, la possibilità, la volontà, la competenza.

G- VERBI IMPERSONALI
Rispetto al significato e agli argomenti, definiamo impersonali i verbi la cui azione non è attribuibile ad alcun soggetto; inoltre questi verbi possono costruire, da soli, un’intera frase (es. Piove!).
Vi sono inoltre verbi e locuzioni verbali che si usano spesso in forma impersonale: essere necessario, bisognare, essere chiaro, occorrere, sembrare ecc..
La costruzione impersonale è possibile per ogni verbo se è fatto precedere dalla particella pronominale si (in questa famiglia si comunica poco).

Esempio



  


  1. Federica

    sto cercando il significato di verbi di appoggio mi potete aiutare??