I minerali

Materie:Appunti
Categoria:Geologia

Voto:

2 (2)
Download:89
Data:17.03.2006
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
minerali_7.zip (Dimensione: 5.44 Kb)
trucheck.it_i-minerali.doc     29.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

I minerali hanno una composizione chimica ben definita e una disposizione ordinata e regolare degli atomi fissa e costante per ogni tipo di minerale. Sono di origine Inorganica ma comprendono anche sostanze come carboni idrocarburi e ambra la cui formazione passa per processi biologici.
Sono formati dagli stessi elementi che si trovano nell’universo (2 o più elementi) in tutto 8 prevalenza Si e O. Hanno una struttura cristallina regolare e ordinata perché a livello atomico dalla quale ha origine la forma del minerale visibile dall’esterno detta abito cristallino. La struttura interna di un cristallo ha tomi che si ripetono ad intervalli regolari lungo più direzioni e si chiama reticolo. Caratteristiche principali: Durezza Sfaldatura Lucentezza (metallica, non metallica) Colore Densità Massa volumica kg/m3 addensamento di atomi nel reticolo. Classi di minerali: EL NATIVI(oro, rame, argento); OSSIDI(ematite, magnetite, corindone); SOLFURI(pirite, galena); SOLFATI(gesso); CARBONATI(calcite, dolomite); SILICATI(calcio, caolinite); FOSFATI(apatite); ALOGENURI(salgemma, fluorite). Silicati gruppo più diffuso 80%, composti di Si e O e tutti (tranne il quarzo) contengono 1 o più elementi in forma ionica Processi litogenetici MAGMATICO→ dal magma (35-40%); SEDIMENTARIO→ rocce sedimentarie (5%) sulla superficie o a poca profondità; METAMORFICHE→all’interno della terra (55-60%)

Processi Litogenetici (generatori di rocce) Magmatico: presenza iniziale di un materiale fuso magma e cristallizzazione del fuso per diminuzione di temperatura che causa l’aggregazione di minerali e costituisce le rocce magmatiche. Sedimentario: alterazione e l’erosione affiorano in superficie da origine a rocce sedimentario si svolte sulla superficie terrestre a basse temperature Metamorfico: trasformazione di rocce preesistenti diverse da quelle di origine. I minerali non stabili vengono distrutti. Tipi di metamorfismo: CONTATTO quando roccia solida viene a contatto con magma incandescente (marmo), REGIONALE quando movimenti della crosta fanno sprofondare grandi masse di rocce sedimentarie o magmatiche: alte T e forti P (micascisto→scistosità fine, fillade→scistosità accentuata, gneiss→piani di scistosità poco evidenti) Fam rocce metamorfiche: GRANITI(acido)granito(intr), rioliti(effu), ossidiane(effusive vetrose); DIORITI (neutro) dioriti(intr), andesiti(effu); GABBRI(basico) basalti(effu), gabbro(intr); PERIDOTITI(ultrabasico) piorite(effu), peridotiti(intr); ROCCE ALCALINE(magmi ricchi di Na e K) rienite(intr), trachite(effu). GRANITO zone con forme e colori diversi (cristallizzazione lenta) plagioclasio, ortoclasio, quarzo; RIOLITE piccoli cristalli nel substrato amorfo, colore simile granito rosa, granulometria simile basalto, fenoscristalli di quarzo, plagioclasio, biotite, ortoclasio; GABBRO cristalli evidenti, colore simile basalto, granulometria simile granito,, plagioclasio, clacio, pirosseni, anfiboli, olivina; BASALTO colore omogeneo scuro(cristallizazione rapida), difficile distinguere minerali: plagioclasio, clacio, olivina.

Rocce magmatiche: Intrusive quando sono solide e cristalline in profondità raffreddamento in tempi lunghi i cristalli sono visibili struttura olocristallina Effusive quando si raffreddano in fretta cristalli di dimensione piccoli detti fenocristalli visibili solo al microscopio struttura porfirica. Magmi aicidi 65%: ricchi in Si e Al Magmi neutri 52% rocce neutre densità superiore. Magmi basici

Esempio