Il sole

Materie:Appunti
Categoria:Geografia
Download:130
Data:21.12.2000
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
sole_1.zip (Dimensione: 3.17 Kb)
trucheck.it_il-sole.doc     21.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Il Sole
Tutta l’energia che dallo spazio arriva sulla Terra proviene dal Sole. Il Sole è la stella della Galassia più vicina a noi. Esso è enormemente più grande della Terra: il suo volume è 1,25 milioni di volte quello del nostro pianeta.
Come nella maggior parte delle stelle, nel Sole avvengono reazioni di fusione nucleare paragonabili a quelle della bomba all’idrogeno. Nelle reazioni di fusione due atomi di idrogeno “fondono insieme”, uniscono cioè i loro nuclei atomici formando un elemento chimico più pesante, l’elio. Queste reazioni avvengono nella parte più interna del Sole, il nucleo.
L’intensa attività del nucleo si manifesta all’esterno sulla fotosfera, la superficie luminosa che vediamo. La fotosfera, osservata al telescopio (con un filtro per non danneggiare la vista), appare come in ebollizione. Su di essa enormi getti di materiali risalgono dalle zone più profonde e sono lanciati nello spazio. Vi sono anche zone più scure, le macchie solari, immense voragini che possono aprirsi e poi richiudersi tra colonne di gas infuocato che risalgono in superficie.
L’energia liberata da questa esplosione ininterrotta viene emessa sotto forma di radiazioni che si propagano nello spazio come onde, le onde elettromagnetiche. Alcune di esse, quelle luminose, sono percepite dai nostri occhi come luce e colori; altre, quelle infrarosse, sono invece percepite dal nostro corpo come calore. Altre ancora, quelle ultraviolette (UV), provocano delle reazioni nelle nostra pelle che fanno comparire l’abbronzatura. Oltre alle precedenti, sono onde elettromagnetiche anche le onde radio, i raggi X e i raggi gamma.
Nonostante gli effetti diversi, la natura fisica delle onde elettromagnetiche è sempre la stessa: esse si differenziano solo per la lunghezza d’onda. Se le ordiniamo sulla
base di valori decrescenti, otteniamo la seguente sequenza: onde radio (lunghezza d’onda centinaia di metri), onde infrarosse (lunghezza d’onda inferiore a 1 cm), onde luminose o del visibile (lunghezza d’onda da 0,7 a 0,4 micrometri, ossia millesimi di millimetro). I raggi UV, i raggi X e i raggi gamma hanno valori di lunghezza d’onda via via ancora più piccoli.
All’interno delle stretto intervallo di lunghezze d’onda del visibile ci sono le onde che noi percepiamo come colori: a 0,7 micrometri corrisponde il rosso, a 0,4 micrometri il violetto. Ai valori intermedi corrispondono via via i colori arancione, giallo, verde, azzurro, indaco.

Esempio