Lo strano caso del Dr Jeckill e Mr Hyde

Materie:Scheda libro
Categoria:Generale
Download:937
Data:25.10.2001
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
strano-caso-dr-jeckill-mr-hyde_1.zip (Dimensione: 4.63 Kb)
trucheck.it_lo-strano-caso-del-dr-jeckill-e-mr-hyde.doc     26.5 Kb
readme.txt     59 Bytes


Testo

LO STRANO CASO DEL Dr. JECKILL E DI Mr. HYDE di R.L. Stevenson

Genere del libro: psicologico, perché l'autore ci fa conoscere a fondo la vera natura dell'uomo in se, prendendo come spunto l'esperimento del dr. Jeckill che divideva la mentalità e l'inconscio profondo dell'uomo in due parti ben distinte, da sempre in lotta una contro l'altra ma che coesistono reciprocamente: il bene e il male.
La continua lotta tra queste due forze opposte è il tema principale del libro che si occupa di analizzare psicologicamente gli atteggiamenti e la mentalità umana.

Sintesi: il libro parla dell'esperimento del dr. Jeckill nel tentativo di trovare e dividere in lui la parte buona da quella cattiva, ma l'esperimento prende delle conseguenze inaspettate quando Jeckill si accorge ormai troppo tardi che la parte cattiva tende a primeggiare su quella buona e per non trasformarsi nel malvagio signor Hyde, Jeckill deve prendere una medicina sempre più spesso e ormai si avvicina il momento della sua morte e lascia una lettera a un suo amico e per tutti i suoi amici dove denuncia questo fatto e spiega il suo insolito atteggiamento che aveva negli ultimi tempi.

Luogo: il libro è ambientato nella Londra del 1800, tra le sue strade, la casa di Jeckill e di Hyde (due case comunicanti, unite da un cortile e una porta sul retro), la casa dell'avvocato Einfield, del dottor Laynio e l'ospedale dove quest'ultimo è stato ricoverato.

Tempo: l'epoca è ambientata nel diciannovesimo secolo.

Personaggi: il protagonista indiscusso è il dr. Jeckill e la sua metà malvagia il signor Hyde che è anche l'antagonista dell'intera vicenda.
Gli altri personaggi importanti sono gli amici del dr. e il suo maggiordomo.
Nell'ordine compaiono il dottor Laynion, l'avvocato Eindfield (voce narrante dell'intera storia, apparte il monologo finale del dr. Jeckill racchiuso nella sua ultima lettera e narrato da quest’ultimo) e un amico dell'avvocato, il signor Hutterson.
Compaiono anche il signor Carew (vittima di Hyde) e il signor Guest, al quale si rivolge Hutterson per chiedere aiuto e per confrontare la calligrafia del signor Hyde con quella del dottore, appurando che le due scritture coincidevano quasi perfettamente essendo più o meno identiche, come fossero scritte dalla stessa mano.

Narratore: il narratore è interno alla vicenda, ed è l'avvocato Eindfield.

Stile e linguaggio: lo stile e il linguaggio usati nel libro non sono quelli comunemente usati nel parlato moderno, ma sono propri di una classe sociale elevata come quella dei personaggi del libro e a volte l'autore si disperde in descrizioni psicologiche molto complesse e lunghe che sembrano far perdere un po’ il filo del discorso ma che arricchiscono di particolari la mentalità dei personaggi e spiegano in qualche modo gli atteggiamenti del dottor Jeckill e della sua metà antagonista il signor Hyde.

Temi: il tema principale è ormai il più ricorrente nei libri di questo genere, e si tratta dell'eterna lotta tra il bene e il male, questa volta impersonati entrambi dalla stessa persona, il dottor Jeckill, il quale, forse per eccessiva presunzione, ha tentato di andare in contro alle leggi inviolabili della natura, provando a dividere due elementi insiti nella mentalità che non possono essere divisi: appunto il bene e il male.
Per quanto diversi l'uno dall'altro, nè il male e né il bene possono esistere senza il loro opposto, altrimenti si va incontro allo stesso problema a cui è venuto incontro il dr. Jeckill, ovvero non riusciva più a riprendere il controllo di se stesso e tendeva a diventare sempre più spesso la sua parte malvagia, come a dimostrazione che non si può sfidare una forza più forte di noi e come a dimostrazione sempre, che anche nell'uomo più onesto e buono (quale era il dr. Jeckill) la parte malvagia ha ragione su quella buona.
Il desiderio di Jeckill di creare un mondo migliore e di risolvere il problema di crudeltà nel mondo andava in contro con tutto quello che la natura aveva creato sino a quel momento e andava in contro persino con la sua metà che si era rivelata più forte di lui.
Anche se ciò è una rappresentazione triste del genere umano, quasi come condannato a rimanere per lo più crudele con l'eccezione di qualche individuo, ciò ci fa un po’ riflettere anche sulla ricerca scientifica che sfida tutte le leggi essenziali grazie alle quali esiste il nostro pianeta, quindi ci chiediamo fin dove può arrivare la ricerca scientifica, quando a un certo punto rischia di compromettere tutti gli equilibri del nostro sistema...Jeckill rappresenta un po’ l'uomo moderno, l'uomo di qualsiasi epoca, che desideroso di sapere e di conoscere cade vittima dei suoi stessi sistemi di ricerca ed è un po’ un blocco che l'intero genere umano si deve porre prima di intraprendere qualsiasi decisione, sia in ambito scientifico che in un qualsiasi altro ambito.
Bisogna imparare ad andare pari passo con i propri mezzi e limiti per non causare un problema maggiore di quello che ipoteticamente si vuole risolvere, così come nel caso di Jeckill che in un qualsiasi altro caso.

Esempio



  



Come usare