Comparatore a finestra

Materie:Altro
Categoria:Elettronica

Voto:

1 (2)
Download:439
Data:03.10.2005
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
comparatore-finestra_1.zip (Dimensione: 24.78 Kb)
trucheck.it_comparatore-a-finestra.doc     56 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

IVa A Elettronica e Telecomunicazioni
AS 2004-‘05
Comparatore a finestra
Scopo: Verificare il funzionamento di un comparatore a finestra
Obbiettivi didattici: 1) Imparare ad usare correttamente l’oscilloscopio;
2) Imparare ad usare un generatore di funzioni;
3) Imparare come si comporta un comparatore semplice;
4) Imparare come si comporta un comparatore a finestra;
5) Imparare a realizzare una porta OR a elementi discreti (diodi e resistenze);
6)Imparare a compilare una relazione tecnica in maniera completa;
7) Imparare come si collega correttamente un operazionale;
8) Imparare a leggere un Data Sheet.
Schema del circuito:
Componenti: TL082
R1=R2=R3= 5,6 kΩ
D1,D2= 1N4148
R4= 1 kΩ
Alientazione: ±12 V
Strumenti: Oscilloscopio
Generatore di funzioni
Informazioni sui componenti: TL082
Piedinatura dell’integrato
-
- Valore di Slew Rate: La massima velocità di variazione della tensione di uscita dell’operazionale quando all’ingresso è applicato un segnale a gradino
SR=(∆Vu/∆t)max
I manuali definiscono generalmente il valore dello SLEW RATE in condizioni di guadagno unitario. Il valore per il nostro integrato è circa 13V/µs.
- Frequenza di transizione: indicata come FT, è la frequenza alla quale il guadagno di tensione a catena aperta(Aol) è uguale a 1.
- Guadagno di Tensione a Catena Aperta: indicato come Aol, varia al variare della frequenza in maniera inversa, cioè all’aumentare della frequenza il guadagno diminuisce. (ol = sta a indicare l’open loop ossia catena aperta)

Aol = Vu/Vid Dove la Vu sarà la tensione di uscita dell’operazionale
Mentre la Vid sarà la differenza tra le tensioni applicate agli ingressi(imputs) dell’operazionale.
Vid = Vp-Vn

Procedimento del collaudo: Montare il circuito come illustrato in figura.
Con questa esperienza realizzeremo un comparatore a finestra utilizzando solamente elementi discreti (resistenze e diodi).
Impostare sul generatore di funzioni la tensione d’ingresso da noi scelta, corrispondente a: Frequenza (f) 5 [KHz];
Volt picco-picco (Vpp) 10 [V];
(Vim) 6 [V];
Prima di collegare il circuito al gneratore di funzioni bisogna alimentarlo.
Successivamente si procederà con l’effettuare le misurazioni necessarie per la verifica della prova
Le misurazioni effettuate con il multimetro sono : la tensione ai capi del punto A (VA);
la tensione ai capi del punto B (VB);
i valori della tensione in ingresso (VEE) e (VCC);
Successivamente abbiamo collegato una sonda al morsetto di Vi cioe la tensione che ricaviamo dal generatore di funzioni, mentre le altre sonde andavano piazzate nei punti Vu1, Vu2; Vu per valutare e misurare il segnale presente
Le onde da noi rilevate possono essere viste nei grafici allegati alla relazione
Al termine dell’esperienza si procedera togliendo prima il segnale proveninte dal generatore di funzioni e successivamente verrà tolta l’alimentazione.
Raccolta dati:VA= 3,96 [V]
VB= 7,88 [V]
VEE= -12,04 [V]
VCC= 11,82 [V]
Conclusioni: L’esperienza ha avuto un buon esito. Le forme d’onda visualizzate sull’oscilloscopio erano ben evidenti e ci hanno permesso di effettuare delle buone misurazioni.
Con questa esperienza abbiamo imparato ad utilizzare un nuovo strumento (Generatore di funzioni) ed regolarlo a nostro piacere per ottenere i risultati da noi prefissati.
Abbiamo anche imparato come realizzare un comparatore a finestra con componenti discreti come resistenze e diodi

Esempio