Indici di Bilancio

Materie:Riassunto
Categoria:Economia Aziendale

Voto:

1 (2)
Download:1225
Data:22.09.2009
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
indici-bilancio_3.zip (Dimensione: 7.7 Kb)
trucheck.it_indici-di-bilancio.doc     31 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

GLI INDICI DI BILANCIO
ROE (Return on Equity) = Utile Netto d’Esercizio / Capitale Proprio
Valore percentuale che indica la redditività effettivamente ottenuta dall’impresa e quindi il grado di remunerazione del rischio affrontato dall’imprenditore o dai soci. Il ROE è giudicato positivamente quando è maggiore dei rendimenti alternativi a basso rischio (BOT, CCT) o quando è maggiore del ROE di un’azienda concorrente. Dunque l’azienda che rischia di più avrà un ROE più alto ed una posizione più privilegiata nel mercato.
ROI (Return on Investment) = Reddito Operativo / Totale Impieghi
Valore percentuale che indica il tasso di redditività del capitale investito, cioè la potenzialità dell’azienda di garantire un reddito indipendentemente dagli eventi finanziari, straordinari e dalla pressione fiscale a cui il reddito è sottoposto; esprime cioè quanto rende 1€ investito nell’azienda. Il ROI è giudicato positivamente quando è maggiore del tasso di interesse sui prestiti, e concorre a formare il ROE; dunque se il ROI aumenta si avranno effetti positivi anche sul ROE. Un’azienda con un ROI alto è un’azienda che ha più clienti.
ROS (Return on Sales) = Reddito Operativo /Ricavi di Vendita
Valore percentuale che indica l’effettivo ricavo che si procura l’azienda vendendo un prodotto. Nel caso delle aziende che lavorano nel trading e comprano prodotti in Italia e li rivendono in Italia, il ROS sarà molto basso e quindi si parlerà di un’azienda che sopravvive, con un cliente ma senza prodotto. Nel caso delle aziende che comprano prodotti all’estero, li marchiano a proprio nome e li rivendono in Italia, il ROS sarà molto più alto e quindi si parlerà di un’azienda che ha il cliente e il prodotto giusto. Se il ROS è del 10%, su 100 venuti quello che l’azienda si porta effettivamente a casa è solo 10, il resto sono spese.
Rotazione degli Impieghi = Ricavi di Vendita / Totale Impieghi
Valore che indica il grado di efficienza dell’azienda e la rapidità di ciclo di investimenti e disinvestimenti, determinato dall’avanzamento tecnologico dei macchinari, dagli impieghi effettuati e dalla quantità di prodotti venduti. Un’azienda più dinamica avrà un valore di Rotazione degli Impieghi più alto e rendimenti più alti, perchè un’azienda che vende sei investendo due sa gestirsi meglio di un’azienda che vende dieci investendo cinque.
Indice di Indebitamento (Leverage) = Totale Impieghi / Capitale Proprio
Valore che indica il livello di indebitamento dell’azienda. Quando a bassi livelli, l’indebitamento è conveniente, ma solo fino a quando il rendimento dell’investimento è superiore ai costi per il pagamento degli interessi. L’azienda non è indebitata quando il risultato si aggira intorno ad 1; quando il valore supera il 2, l’azienda sta avendo notevoli difficoltà aziendali (sottocapitalizzazione).
Indice di Disponibilità = Attivo Corrente / Debiti a Breve Scadenza
Valore che indica la disponibilità che ha l’azienda di sopportare i debiti a breve scadenza. Il valore ottenuto deve essere compreso tra 1 e 2: se l’indice è inferiore ad uno l’azienda non è in grado di estinguere i debiti a breve termine con le attività correnti, e quindi dovrà ricorrere ad una ristrutturazione del debito o ad ulteriori indebitamenti.

Esempio



  


  1. gio

    per gli esami di stato prossimi venturi