Differenza carboidrati-dolcificanti

Materie:Appunti
Categoria:Biologia
Download:54
Data:03.10.2006
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
differenza-carboidrati-dolcificanti_1.zip (Dimensione: 3.47 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_differenza-carboidrati-dolcificanti.doc     27 Kb



Testo

Confronto:

CARBOIDRATO
DOLCIFICANTE
Definizione
Idrato di carbonio composto anche da altri elementi (ossigeno, idrogeno, zolfo, azoto).
Sostanza naturale o artificiale usata per dare un sapore dolce ad alimenti o bevande.
Pro:
Ha origine naturale e si trova principalmente in cereali, pane, bevande zuccherate e dolci.
Ha un basso contenuto calorico e quindi è indicato nelle diete ipocaloriche ed ha un elevatissimo potere dolcificante per la combinazione delle molecole.
Caratteristiche:
Quelli più semplici sono il ribosio e il desossiribosio (5 atomi di carbonio) seguiti dal glucosio, dal fruttosio, e dal galattosio ( a sei atomi di carbonio).

Lattosio: glucosio+galattosio

Saccarosio: glucosio+fruttosio

Maltosio: glucosio+glucosio

Polisaccaridi (più molecole di glucosio): amido, glicogeno, chitina e glicogeno.
Si distinguono in:

energetici (polioli: sorbitolo, mannitolo, xilitolo)

intensivi (aspartame, acelsufame, saccarina e cicclammato)

I polioli sono ottenuti per idrogenazione degli zuccheri. Non sono cancerogeni, così come l’aspartame, ma possono produrre effetti lassativi se si eccede nell’utilizzo.

L’acelsufame è 200 volte più potente dello zucchero e non fornisce calorie.
Contro
È molto energetico .
Potrebbe nuocere all’organismo, soprattutto se usato in eccesso.

Esempio



  



Come usare