L'Olocausto

Materie:Appunti
Categoria:Storia

Voto:

2 (2)
Download:301
Data:14.03.2001
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
olocausto_2.zip (Dimensione: 4.62 Kb)
trucheck.it_l-olocausto.doc     24.5 Kb
readme.txt     59 Bytes


Testo

OLOCAUSTO
-REMEBERING THE PAST FOR THE SAKE OF THE FUTURE-

INTRODUZIONE
La discriminazione razziale nei riguardi degli Ebrei, che in qualsiasi altro momento sarebbe stata esecrata, nel contesto storico del periodo precedente alla seconda guerra mondiale (raggiungendo il culmine nel corso della medesima), ha acquisito nell’opinione pubblica di alcuni paesi (primo fra tutti la Germania)una patente di liceità.

L’odio per l’altro, l’odio per il diverso, covato per secoli ma mai espresso, trovava nell’ideologia nazista il modo per esprimersi impunemente fino alle estreme conseguenze, ovvero lo sterminio Sistematico dell’oggetto del proprio odio, considerato un demone e un possibile detentore al trono del governo del mondo.

Noi tutti sappiamo che non esistono demoni nel mondo reale. Anzi, le persone raggiungono il livelli più bassi proprio quando iniziano a vedere e demonizzare l’avversario come l’incarnazione del diavolo. La loro logica è destinata ad una triste fine.

L’ORIGINE DEL TERMINE
L’origine del termine italiano “olocausto” è costituita dalla forma greca olokauston. Questa parola indicava un sacrificio religioso in cui la vittima animale era interamente bruciata. Dal Latino assunse il significato di “sacrificio estremo” o particolarmente cruento (holocaustum).
Il vocabolo olocausto fu ripreso da Gabriele D’Annunzio, che utilizzò “città olocausta” con riferimento alle rovine subite durante la prima guerra mondiale dalla città di Fiume.
In anni molto recenti, olocausto è divenuto il termine con cui si indica un evento particolare ed estremamente tragico della storia contemporanea, già segnatala guerre e rivoluzioni: l’esilio e lo sterminio sistematico di milioni di Ebrei compiuto dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale.
Ma è in ambienti ebraici di lingua inglese che si inizia a diffondere, già dal 1943, un uso assoluto del termine, che da quel momento viene scritto con l’iniziale maiuscola: The Holocaust fu utilizzato come corrispettivo delle parole ebraiche shoàh, cioè sciagura, distruzione, e hurbàn, sacrificio, con le quali era indicato il genocidio degli ebrei, perseguitati per la loro razza e religione, nell’Europa occupata dalla dittatura nazifascista.

OLOCAUSTO: NON DIMENTICARE MAI
Dobbiamo dimenticare l’Olocausto o dobbiamo ricordarlo? I sopravvissuti agli anni di Hitler sono molto vecchi ora e stanno morendo, la nuova generazione ha bisogno di ricordare che l’Olocausto è successo davvero durante la Seconda Guerra Mondiale.
Il memoriale dell’Olocausto negli Stati Uniti che si è tenuto a Washington è fatto apposta per non dimenticare.
L’architetto del memoriale è James Freed, che crebbe nella Germania Nazista, ma scappò in America nel 1939. Il potere reale del museo è nei suoi racconti narrativi. Attraverso films, fotografie, strazianti manufatti umani, il memoriale dell’Olocausto parla della storia non solo degli Ebrei europei, ma anche degli zingari, omosessuali e altri che i Nazisti cercavano di annichilire.
L’Olocausto fu una profonda catastrofe nel mondo civilizzato e nella giustizia, e nessuno nel mondo può dimenticarlo e, come non possiamo dimenticare l’Olocausto, così non possiamo dimenticare altre tragedie che sono successe e stanno succedendo in tutto il cosiddetto mondo civilizzato.
Oggi alcuni giovani reclamano che l’Olocausto non è servito a niente; questa gente potrebbe fare un viaggio a Washington e visitare il museo e quindi potranno incontrare le loro voci con le nostre per dire –MAI PIU'! (adattato dal “TIME”)

CALENDARIO DEI GIORNI DELLA RIMEMBRENZA DELL’OLOCAUSTO

• 2001 Giovedì 19 Aprile
• 2002 Martedì 9 Aprile
• 2003 Martedì 29 Aprile
• 2004 Domenica 18 Aprile
• 2005 Giovedì 5 Maggio
• 2006 Martedì 25 Aprile
• 2007 Lunedì 15 Aprile
• 2008 Giovedì 1 Maggio
• 2009 Martedì 21 Aprile
• 2010 Domenica 11 Aprile
• 2011 Domenica 1 Maggio

SETTIMANA DELLA RIMEMBRANZA
Da Domenica 15 Aprile a Domenica 22 Aprile 2001.

Esempio



  



Come usare