Libro"il gabbiano Jonathan livingston"

Materie:Appunti
Categoria:Letteratura
Download:869
Data:27.06.2000
Numero di pagine:5
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
libro-gabbiano-jonathan-livingston_1.zip (Dimensione: 10.78 Kb)
trucheck.it_libro-il-gabbiano-jonathan-livingston-.doc     41.5 Kb
readme.txt     59 Bytes


Testo

Il GABBIANO Jonathan Livingston
AUTORE: Richard Bach

TITOLO: Il gabbiano Jonathan Livingston
EDITORE: Biblioteca Universale Rizzoli
LUOGO DI EDIZIONE: Milano
ANNO DI EDIZIONE: 1° edizione 1977 / ristampa 1999
ILLUSTRAZIONI: varie, rappresentanti tutte i voli di un gabbiano e i paesaggi dove questo si diverte appunto a svolazzare, mettendo in atto diversi voli acrobatici. Anche in copertina c’è un disegno di un gabbiano, raffigurante sicuramente il protagonista Jonathan. Le foto sono state scattate da Russell Munson, che fin da piccolo aveva la passione di fotografare aerei.
GENERE DEL ROMANZO: romanzo-fantastico
NOTIZIE SULL’AUTORE: Richard Bach, scrittore e pilota, collabora a varie riviste, fra cui periodici specializzati di aviazione, e si dedica a imprese aviatorie e voli acrobatici. Oltre a “Il gabbiano Jonathan Livingston”(1973), ha scritto: “Biplano”(1974), “Illusioni”(1977), “Nessun luogo è lontano”(1980), “Straniero alla terra”(1984), “Niente per caso”(1985), “Un ponte sull’Eternità”(1985), “Un dono d’ali”(1987), “Uno”(1988), “Via dal nido”(1994).
TRAMA: Jonathan Livingston è un gabbiano stanco di limitare il suo volo al solo scopo di cercare cibo.
Da qui nasce in lui la voglia frenetica di trovare la libertà cercando la perfezione del volo, che provoca però la sua esclusione dallo stormo a cui appartiene.
Nel lungo periodo di solitudine, trova motivi di sconforto e delusioni che lo fanno quasi rinunciare e tornare indietro, ma la voglia di imparare e di trasmettere ciò che sta scoprendo è immensa.
Qui sta un tema fondamentale del racconto, quello di non arrendersi davanti alla prima difficoltà incontrata.
Un giorno Jonathan viene accompagnato da due gabbiani candidi, dal volo perfetto, in un altro mondo dove conosce il capo del loro stormo, Ciang, che gli fa capire che la vera felicità sta nel trovare l'amore e trasmetterlo agli altri. Jonathan allora torna nel mondo per insegnare ciò che ha acquisito.
Alla fine della sua missione scompare come Ciang, lasciando al suo migliore allievo il compito di far raggiungere l'amore agli altri e fare loro scoprire la libertà.
DIVISIONE IN SEQUENZE:
* Il piccolo Jonathan vive con lo Stormo ma preferisce stare da solo per imparare a volare.
* Jonathan viene cacciato dallo Stormo e va a vivere da solo nelle scogliere Remote.
* Dopo essersi allenato per tanto tempo ed aver migliorato le sue tecniche di volo, Jonathan viene accompagnato da due gabbiani in un mondo dove potava imparare cose nuove.
* Incontra il suo maestro Ciang, che gli insegna a migliorare le sue tecniche.
* Jonathan ritorna alle scogliere Remote per insegnare le sue tecniche al gabbiano Flecher Lynd. A loro si uniscono altri giovani gabbiani, desiderosi di imparare.
* Jonathan lascia il suo posto di maestro a Fletcher e vola via: era un gabbiano e gli piaceva volare.
CAPITOLI PIU’ INTERESSANTI: TERZA PARTE. È la parte del romanzo dove Jonathan, avendo già imparato a “volare con la mente”, insegna ad altri gabbiani ciò che anche per lui rimaneva la cosa fondamentale della vita: volare veloci nel cielo, liberi da pensieri e assillazioni riguardanti la cattura del cibo, ma bensì volare per scoprire nuovi mondi e nuovi posti, volare per la gioia di volare! Fa capire inoltre ai suoi discepoli che sessi sono liberi di andare dove gli pare e di essere quello che sono. Insegna a Fletch, un suo discepolo, che di un individuo non bisogna amare la cattiveria e l’odio, ma invece cercare di scovare la bontà che c’è dentro di ognuno! Fare di tutto per edificare il nostro paradiso. Questo è ciò che viene narrato nella terza parte, e lo ritengo molto affascinante e istruttivo allo stesso tempo; anche noi uomini possiamo prendere spunto da questi gabbiani, cercando di rifiutare la crudeltà e il disprezzo verso il prossimo. Costruirci da noi un nostro paradiso, dando tutti noi stessi, sarebbe veramente il massimo per ogni uomo.
PERSONAGGI PIU’ IMPORTANTI: Jonathan, Fletcher, Ciang, Sullivan.
* Jonathan è il protagonista del romanzo, un gabbiano intenzionato a diventare il gabbiano più bravo mettendo in atto tutte le sue forze per imparare a volare.
* Fletcher: è il discepolo fedele di Jonathan. In lui si rispecchiano tutte le caratteristiche dello stesso protagonista: voglia di imparare a volare per il gusto e il piacere di provare nuove sensazioni e conoscere nuovi mondi.
* Ciang: è il maestro di Jonathan. In lui Jonathan riesce a trovare quello che sempre aveva cercato: aiuti, consigli, e soprattutto esperienze, che Ciang offre volentieri al piccolo Jonathan.
* Sullivan: è un allievo di Ciang, e compagno di Jonathan.
AMBIENTI: gli ambienti in cui si svolge la vicenda, sono sempre gli stessi, relativi ai luoghi dove Jonathan impara a volare: mare, spiagge e cielo. All’inizio del brano compaiono luoghi come barche e pescherecci.
INFORMAZIONI NUOVE: se crediamo veramente in una cosa, possiamo riuscire a esaudirla alla perfezione, con tanta buona volontà e senza mai arrendersi, come in effetti ha fatto il nostro Jonathan: voleva essere il gabbiano più bravo a volare, e dopo sforzi e fatiche c’è riuscito.
PUNTI DI VISTA DELL’AUTORE: RICHARD BACH, partendo dal cuore di un piccolo uccello, va alla ricerca delle verità' che da sempre conosce: sull'amore e l'amicizia, sulla vita. Ci fa capire che è veramente bello pensare che la vera amicizia non è schiava del tempo e dello spazio, e che una distanza materiale non può separarci davvero dagli amici. Anche solamente desiderando di essere accanto a una persona che amiamo veramente, ci accorgiamo che in realtà siamo già lì, accanto a lei.
OPINIONI PERSONALI SULLA VALIDITA’ DELL’OPERA: Ritengo questo romanzo molto bello e molto originale, perché anche con l’esempio di un semplice gabbiano, possiamo trarre molte conclusioni riguardando il mondo di vita che ci circonda.

GIUDIZIO SUL LINGUAGGIO: Il linguaggio usato è molto semplice e scorrevole; anche se è il linguaggio di “animali”, sembrerebbe li linguaggio di uomini “veri”.
GIUDIZIO CRITICO CONCLUSIVO: Il testo complessivamente è di tipo fantastico con solamente un fondo di realismo, perché il gabbiano, provando solitudine, felicità, amore, libertà, avventura e passione, rappresenta l'uomo, tanto da farci riflettere sulla vita.
NE CONSIGLERESTI LA LETTURA AD ALTRI?: Si, perché questo romanzo può essere molto analogo alla vita e ai desideri dell’uomo che tutt’oggi sono presenti nella vita di ogni giorno, e soprattutto fanno molto riflettere perché appunto questo romanzo ha una bare realista.
A CHI?: Alle persone che ancora sono indecise se tentare o meno di esaudire i propri desideri; da Jonathan potranno sicuramente apprendere che con volontà d’animo e sicurezza dalla vita è possibile ottenere tutto ciò che fin da quando eravamo piccoli abbiamo sempre sognato di fare.
QUALE PAGINA LEGGERESTI AD UN TUO/A AMICO/A PER INVOGLIARLO ALLA LETTURA DI QUESTO ROMANZO?: La pagina n° 85
PERCHE’ PROPRIO QUELLA PAGINA?: La pagina 85 è i pratica una delle pagine dove Jonathan, che ha ormai ottenuto dalla vita tutto cioè ha imparato a volare meglio di tutti, si accorge che anche se il suo obiettivo è stato pienamente raggiunto, sarebbe più felice lui stesso se tutti quei trucchi e segreti che aveva imparato mentre cresceva, sarebbe riuscito a insegnarli a qualche altro gabbiano, che come lui dalla vita chiedeva solo sicurezza e divertimento nel volare, così, quando un giorno lui non ci sarebbe più stato, quel suo discepolo(Fletcher) gli avrebbe fatto comunque onore, insegnando e raccontando a sua volta, le straordinarie imprese e gesta compiute dal gabbiano più bravo del mondo: Jonathan Livingston.
QUESTIONARIO:
* Quali suggerimenti si possono ricavare dal titolo dell’opera? Sicuramente un suggerimento molto importante emerge dal titolo: la vita di un gabbiano, contenente le sue storie, avventure e sensazioni che anche un animale può provare.
* Le caratteristiche del protagonista emergono immediatamente o per gradi? Il protagonista ci viene subito presentato molto sicuro di se. Le sue caratteristiche emergono immediatamente, ma nel corso del romanzo ci sono varie divagazioni, anche se alla fine si riconfermano sempre quelle iniziali.
* Attraverso caratteristiche fisiche o psicologiche? Sia fisiche che psicologiche.
* Quali elementi ti permettono di distinguere il protagonista dagli altri personaggi? Il fatto che è lui stesso a voler emergere dal romanzo, ed è lui che si vorrebbe ritenere più importante degli altri. Inoltre è la sua storia che viene raccontata.
* In quali ambienti si svolge la vicenda? Gli ambienti sono sempre relativi al mare: spiagge, porti, barche…
* In quale arco di tempo si svolge la vicenda? È indicato chiaramente? Un arco di tempo abbastanza lungo, non indicato però chiaramente.

Cadoni Maria Roberta 1°B sp.

Esempio



  


  1. MARIA

    disegni che riguardano la storia del gabbiano jonatan per una classe mseconda


Come usare