Informatica

Materie:Tema
Categoria:Italiano

Voto:

1 (2)
Download:105
Data:21.03.2007
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
informatica_15.zip (Dimensione: 4.78 Kb)
trucheck.it_informatica.doc     27.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

DESTINATO AL QUOTIDIANO SCOLASTICO
SVOLGIMENTO:
Il computer sta ricoprendo un ruolo sempre maggiore nella società moderna. Ormai chi non sa utilizzare il computer è tagliato fuori da molti lavori, e non saper utilizzare il computer per un giovane è veramente un grave problema.
Di recente sono stati ideati alcuni strumenti che certficano le competenze informatiche e questi strumenti sono ad esempio l'ECDL (la patente europea del computer).
In effetti se ci pensate bene, il computer ha avuto un vero e proprio boom in poco più di dieci anni e questo ha consentito la nascita di nuovi lavori proprio collegati all'informatica. Basta pensare poi ad internet per capire quanto l'informatica stia rivoluzionando le nostre vite. Ormai si calcola che in Italia la diffusione della posta elettronica sia molto alta e anche quest'anno l'industria dell'informatica e di internet ha un bilancio positivo di miliardi di Euro, anche se tuttavia è ormai tramontato il boom di internet avvenuto intorno al 1999.
Il computer viene sempre più utilizzato dagli studenti per la stesura di relazioni, riassunti, tesi e tesine , e viene utilizzato ormai da tutti per la progettazione di manifesti, locandine, libri e tutto ciò che ha a che fare con la grafica. Negli ultimi 20 anni quindi si può dire che il computer ha rivoluzionato il modo di pensare e di agire di molte persone, e di molti lavoratori che si sono dovuti aggiornare per poter fornire ai propri clienti prodotti sempre più nuovi e all'avanguardia. La corte suprema americana, definì nel 1996 che la rete internet è la forma di comunicazione di massa più partecipativa sviluppata fino ad oggi e che merita pertanto il massimo di protezione di intrusione da parte dello stato concedendo alle persone, che usano questo mezzo per pubblicare annunci e le proprie idee, di avere una privaci e di rimanere anonimi.
Si sono aperte varie discussioni e dibattiti su l’argomento che riflettono perfettamente le decisioni prese con queste leggi, infatti si sono costituite due opinioni differenti, una favorevole alla libera divulgazione di argomenti, senza restrizioni di ordinamenti giudiziari,l’altra pensa che dei controlli siano necessari per contenere offese e diffamazioni pubbliche e che coloro che pensano che le loro affermazioni siano giuste e sensate non hanno bisogno di restare anonimi.
Secondo alcuni sondaggi in Francia internet è un progresso in termini di informazione, cultura e educazione che può essere utilizzato in maniera semplice e interessante ma è anche vero che a causa di persone che pubblicizzano materiale indiscreto, i cittadini e in particolare bambini e adolescenti, fanno un uso errato della rete, accedendo a siti pornografici, violenti e razzisti; è proprio per queste cause che le persone sperano in un intervento da parte delle autorità nei confronti di coloro che espongono tali siti, invece di educare i loro figli, convincendoli a non osservare certe argomentazioni: in tal maniera ci saranno meno visitatori e questi siti oltraggiosi non faranno più tanto scalpore. Ci sono diverse maniere per contenere la pubblicazione di queste materie:
i provvedimenti presi in Germania sono alquanto drastici, poiché è stata impedita non solo la diffusione ma anche l’informazione delle idee legate al nazismo; in tal maniera la nuova generazione non potrà accedere a queste notizie senza il rischio di nuove rivolte….. ma non potrà neanche conoscere la storia del proprio paese e la sua espansione. In Olanda, al contrario, questi siti offensivi non vengono sanzionati, ma vengono istituiti altri siti e altre opere che cercano di spiegare alla popolazione il perché non bisogna visitare questi programmi e nel giro di quanto tempo possono essere debellati come malattie. A parer mio il problema è molto più profondo di quanto si pensi, non basta cancellare qualche sito pornografico e razzista per risolvere il problema ma bisogna lavorare sulla psicologia delle persone, in modo da far capire che visitare e interessarsi a certi argomenti è sbagliato poiché non sono educativi da un punto di vista sociale e morale… raggiunta questa meta non è sicuro che questi innumerevoli annunci cesseranno di esistere ma c’è una minima probabilità che ciò avvenga; nonostante il fatto che queste osservazioni siano esatte e che sarà a discrezione della gente decidere di rispettare questo aspetto, è anche vero che questo programma è un’utopia e difficile che accada.

DI ZERPELLONI SIMONE

Esempio



  



Come usare