Il testo e le funzioni logiche

Materie:Appunti
Categoria:Italiano

Voto:

2.5 (2)
Download:447
Data:04.06.2008
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
testo-funzioni-logiche_1.zip (Dimensione: 6.09 Kb)
trucheck.it_il-testo-e-le-funzioni-logiche.doc     36 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

1.Il Testo
Un testo è un tessuto di parole. È un insieme di parole scritte od orali che, oltre ad essere dotate di un proprio significato e di proprie caratteristiche morfologiche, sono legate tra di loro tramite nessi logici e sintattici.
Un testo nasce da un’intenzione comunicativa, si colloca all’interno di una specifica situazione - il contesto – che ne condiziona la forma e il significato, è delimitato da precisi confini e dev’essere completo sul piano dell’informazione, coerente sul piano logico e coeso a livello formale.
La coerenza logica viene ottenuta organizzando i contenuti in modo che ogni unità formativa si agganci alla precedente e costituisca a sua volta il supporto per l’informazione successiva.
La coerenza logica dei contenuti deve essere rispecchiata, sul piano formale, dalla coesione linguistica, cioè da un linguaggio che, oltre a rispettare le regolo ortografiche, grammaticali e sintattiche delle lingua utilizzata, esprima le connessioni che legano ogni blocco di testo al precedente.
• Le connessioni logiche sono espresse dai connettivi: con questo termine vengono definite le parole e le espressione che legano tra loro due blocchi testuali segnalando il rapporto logico che li collega. Essi possono essere di due tipi: connettivi logici e connettivi che esplicitano l’organizzazione del testo.
_ Sono usati come connettivi logici, quando si trovano all’inizio di un blocco testuale: le congiunzioni e le locuzioni avversative (ma, invece, al contrario ecc) conclusive (quindi, perciò, dunque, pertanto, allora ecc) esplicative (cioè, ossia, in altri termini, infatti ecc), di ampliamento dell’informazione (inoltre, anche, oltre a ciò) gli avverbi e locuzioni avverbiali di tempo e di luogo (qui, prima, dopo, nel frattempo, poco sopra, più avanti, vicino a…)
_ I connettivi che esplicitano l’organizzazione del testo sono tutte quelle espressioni che mettono in evidenza l’ordine con il quale sono presentati i fatti o gli elementi di un esposizione (in primo luogo, a questo punto ecc)
• La ripresa di un termine noto può avvenire:
_ Mediante una ripetizione
_ Mediante un pronome (egli, costui, essi, ciò)
_ Mediante una sostituzione lessicale (un sinonimo, un eponimo), una definizione, oppure un nome generale che può racchiudere un intero blocco testuale.
_ Mediante l’ellissi, cioè tacendo un termine quando questo può essere ricavato dall’espressione precedente o successiva.
La lunghezza un testo può essere variabile.
In conclusione possiamo affermare che la comunicazione, scritta o orale, in presenza o a distanza può avvenire soltanto attraverso i testi.

2.La Comunicazione e le Funzioni della Lingua
La principale forma di comunicazione tra gli individui è quella verbale che avviene attraverso testi scritti o orali. Per qualsiasi processo comunicativo occorrono sei elementi, individuati e definiti dal linguista Roman Jakobson:
• Emittente: chi trasmette il messaggio
• Destinatario: la persona o le persone a cui il messaggio è rivolto
• Messaggio: l’insieme di parole, suoni, immagini che costituisce il testo
• Referente: la persona, la cosa, la situazione su cui verte il messaggio
• Codice: il linguaggio nel quale è espresso il messaggio
• Canale: il mezzo attraverso il quale passa il messaggio
Ogni comunicazione nasce da una precisa intenzione.
Con termine tecnico vengono definite funzioni della lingua le diverse modalità espressive utilizzate nella creazione di un messaggio in relazione agli scopi che si vogliono raggiungere. Le funzioni della lingua sono in tutto sei e ciascuna di esse mette in risalto uno dei sei elementi della comunicazione.
Funzione della lingua
Elemento della comunicazione messo in rilievo
Scopo
Messaggio
Referenziale
Referente
Informare
Domani Pioverà.
Emotiva
Emittente
Esprimere opinioni, sentimenti
Che gioia incontrarti dopo tanto tempo!
Conativa
Destinatario
Dare ordini, consigli, chiedere qualcosa
Non dimenticare di mettere il casco quando vai in moto
Fatica
Canale
Mantenere il contatto, verificare se la comunicazione passa dall’emittente al destinatario
Mi stai ascoltando?
Hai capito?
Metalinguistica
Codice
Spiegare il funzionamento della lingua
Repubblica si scrive con due B
Poetica
Messaggio
Comporre un testo letterario
E s’aprono i fiori notturni nell’ora che penso ai miei cari

Esempio



  



Come usare