Il Fu Mattia Pascal: Scheda libro

Materie:Scheda libro
Categoria:Italiano
Download:448
Data:20.12.2005
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
fu-mattia-pascal-scheda-libro_2.zip (Dimensione: 4.77 Kb)
trucheck.it_il-fu-mattia-pascal:-scheda-libro.doc     25.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Scheda libro
Il fu Mattia Pascal Luigi Pirandello
1. Genere
Romanzo. In questo libro Pirandello espone le mille sfaccettature della vita umana, partendo dall’analisi di Mattia Pascal, l’uomo moderno in cerca di una propria identità e per questo in perenne movimento.
2. Struttura narrativa
* L’intera vicenda di Mattia Pascal e divisibile in varie macrosequenze: l’infanzia vissuta nella più completa agiatezza e spensieratezza; la sua giovinezza, i suoi innamoramenti prima per una contadina, Oliva, e poi per Romilda Pescatore, che sposerà e dalla quale avrà due bambine che moriranno l’una a poca distanza dall’altra. La fuga da Miragno e dalla sua famiglia, causata da i dissesti finanziari e dall’esasperazione per una convivenza forzata con la suocera, la terribile vedova Pescatore. La decisione di inventarsi una nuova vita, i viaggi per l’Europa, il soggiorno a Milano, quello a Roma. L’amore impossibile per Adriana, affittuaria del suo alloggio e la scelta di ritornare da suo fratello e poi a Miragno, sconvolgendo gli animi dei suoi congiunti.
* Il libro, inoltre, presenta un struttura narrativa piuttosto lineare, anche se fabula ed intreccio non coincidono: l’intero romanzo è, infatti, un lungo flash back in quanto è il protagonista stesso che fa della sua vicenda un libro. Voce narrante e narratore si identificano nel protagonista, Mattia Pascal - Adriano Meis. Quasi sempre prevale il punto di vista interno del personaggio principale più che quello onnisciente del narratore.
3. Scelte lessicali e stilistiche
A dispetto di un ritmo lento, soprattutto nella prima parte, la lettura del romanzo, che presenta uno stile semplice, colloquiale e di immediata comprensione, è molto scorrevole; da notare è la grande capacità dell’autore di creare una continua attesa. Il frequente utilizzo di monologhi e dialoghi, di vocaboli e a costruzioni sintattiche dei dialetti italiani, l’uso di parole rare o addirittura di neologismi rendono la narrazione estremamente fluida e coinvolgente; il lessico utilizzato, tuttavia, non manca di presentarsi come moderno, diretto ed essenziale.
4. Personaggi
* Principali: Mattia Pascal, protagonista del romanzo, è un personaggio singolare per la sua voglia di ribellarsi a quella sua vita che lo opprime e di costruirsene una nuova. Non è la fortuna, come potrebbe sembrare, ad offrirgli una possibilità, ma è lui a crearsela.
* Secondari: Roberto, il fratello di Mattia; Romilda, la moglie del protagonista; la vedova Pescatore, acida suocera; il Malagna, la “talpa”, che dilapiderà il patrimonio della famiglia Pascal; Adriana, giovane donna, affittuaria dell’alloggio romano del protagonista del quale si innamora; Pomino, l’amico insicuro che dopo la “finta morte” di Pascal risposerà la sempre amata Romilda; la madre del protagonista, donna fatalista, che preferisce soffrire anziché ribellarsi.

5. Ambiente e tempo
L’ambiente comprende tutti i luoghi visitati dal protagonista sia fisicamente sia solo con la sua fantasia, il tempo invece rimane indefinito, ma la vicenda è applicabile in tutta l’età contemporanea.
6. Contenuti ideologici e/o simbolici e/o morali
Attraverso il racconto della vita di Mattia Pascal, Pirandello, fa emergere due aspetti fondamentali della società contemporanea, il desiderio dell’uomo moderno di libertà e nel contempo la necessità di un’identità, indispensabile per mantenere quelle inutili norme sociali che rendono l’uomo marionetta nello spettacolo della vita. Mattia Pascal prova ha rinunciare a tutto per l’agognata libertà, diventando il Fu Mattia Pascal, spettatore e non più attore.

Esempio



  



Come usare