Gli adolescenti tra consumismo e massmedia

Materie:Tema
Categoria:Italiano
Download:669
Data:22.05.2008
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
adolescenti-consumismo-massmedia_1.zip (Dimensione: 6.96 Kb)
trucheck.it_gli-adolescenti-tra-consumismo-e-massmedia.doc     28 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Commenta in trenta righe l’affermazione di questo psicologo: .

Analizzando le righe che questo psicologo afferma nelle righe sovrastanti, dal mio punto di vista posso dire che i nuovi adolescenti risultano veramente banali e spersonalizzati.
Questa mia affermazione può essere sostenuta da alcune esperienze personali che, hanno suscitato in me una presa di posizione. Al giorno d’oggi infatti, la maggior parte dei ragazzi della nostra età e non solo, appaiono quasi “omologati”, ormai sembrano non possedere più il proprio pensiero, le proprie passioni o le proprie aspirazioni.
Questo fa di loro persone indebolite da forze maggiori quali mass media, commercializzazioni, etichette e modelli da seguire spesso immorali, a volte anche volgari.
Noto che gli adolescenti preferiscono esibire la propria maglietta firmata, spesso plagiata da pubblicità o da persone estranee che diventano “idoli”.
Un giorno camminando per strada mi ritrovai immersa da una scolaresca e giuro che tra questi ragazzini di sette - otto anni non c’è n’era uno che non esibisse il telefonino all’ultima moda. Questo utilissimo e ormai indispensabile mezzo di comunicazione, a mio parere, viene anche fin troppo abusato. Provoca come un ostacolo al rapporto verbale; infatti le sensazioni, le reazioni ed emozioni da affrontare faccia a faccia sono di gran lunga molto più complesse ed impegnative da sostenere, dunque facilmente sostituibili dal Short Message Service.
Tutte queste “manipolazioni” fanno crescere la persona in modo banale, arrivando a renderle prive di capacità propria di giudizio e critica. Oggi giorno i ragazzi preferiscono seguire la corrente invece di battersi per i propri ideali, bisogni e diritti. Ciò, li rende vuoti e inconsapevoli di quello che accade, sembrano fatti con lo “stampo”, una generazione soggetta a raggiri ed imbrogli che li rendono stupidi ed assorti in una falsa società a cui interessa il guadagno più che dare il buon esempio e valorizzarsi per il proprio “essere”.
E tutto ciò lo fanno ingannando chi!? Noi, nel quale dobbiamo continuare a costruire la nostra vita in questo mondo deciso dai grandi padroni.
Non voglio però, far “di ogni erba tutto un fascio”, non tutti i giovani sono cosi persi, ormai, anche se pochi, si differenziano dagli altri conquistando proprie idee e principi senza farsi contagiare da cosa propone la “moda”. Creandosi i valori che ritengono giusti però, spesso vengono giudicati troppo diversi o addirittura “sfigati”.
Allora io mi chiedo:

Esempio



  



Come usare