Mongolia

Materie:Appunti
Categoria:Geografia
Download:103
Data:14.03.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
mongolia_1.zip (Dimensione: 3.16 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_mongolia.doc     22 Kb



Testo

Mongolia (Stato)

Repubblica (Bügd Najramdah Mongol Ard Uls) dell'Asia centrale.
Superficie: 1.566.500 km2.
Popolazione: 2.043.000 ab.
Capitale: Ulan-Bator.
Lingua: mongolo.
Religione: lamaismo.
Unità monetaria: il tughrik.
Confini: confina a nord con la Russia e per il resto con la Cina.
Ordinamento: con la Costituzione del 1992 il Paese si è dato un regime di tipo parlamentare; il capo dello Stato viene eletto a suffragio diretto per quattro anni.

GEOGRAFIA
Il Paese è costituito da una serie di altipiani che a nord e a ovest si elevano in catene montuose (Altaj Mongolo, Tannu Ola, Monti Hangaj) e dalla distesa desertica del Gobi a sud e a ovest. Il clima è continentale, con forti escursioni termiche e piogge scarse. I fiumi principali sono il Selenga e il Kekulen. Il territorio è steppico e desertico. La popolazione è costituita da Mongoli e da minoranze russe e cinesi. L'attività principale è la pastorizia nomade, sulla quale è basata l'economia (latte, carne, pelli, lana), oltre che su una modesta agricoltura (cereali, barbabietola da zucchero) e su una limitata industria mineraria (carbone, lignite, petrolio, sale).

STORIA
Soggetta alla Cina dal XVII sec., nel 1911, con l'appoggio della Russia, raggiunse l'autonomia, ma sempre sotto la sovranità cinese. Dopo lo scoppio in Russia della rivoluzione bolscevica, il Partito rivoluzionario del popolo mongolo (comunista) conquistò il potere (1921) e costituì nel 1924 la Repubblica Popolare della Mongolia, la cui indipendenza fu riconosciuta da Cina e URSS con un trattato del 1950. Nel 1990 il Partito comunista ha rinunciato alla prerogativa di partito unico avviando un processo di democratizzazione e approvando, nel 1992, una Costituzione che introduce il multipartitismo. Le elezioni del 1992 hanno visto la vittoria degli ex comunisti.

Esempio