Francia

Materie:Appunti
Categoria:Geografia
Download:202
Data:08.06.2007
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
francia_13.zip (Dimensione: 7.45 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_francia.doc     29 Kb



Testo

Francia Parigi

ASPETTO FISICO
Clima Ad ovest il clima è oceanico, con abbondanti precipitazioni e deboli escursioni termiche, ad est diventa continentale, con poca piovosità e escursioni termiche abbondanti tra le stagioni, a sud il clima è mediterraneo, con inverni miti ed estati lunghe e calde, nelle zone montuose il clima è continentale alpino.
Ambienti L'ambiente originale è stato cancellato, ma rimangono la macchia mediterranea a sud, i boschi di conifere sui rilievi e le brughiere sull'atlantico.
Montagne Le basilari catene montuose sono le Alpi e i Pirenei, quelle minori sono: Massiccio Centrale, Giura, Vosgi e Ardenne.
Fiumi Costituiscono una rete estesa: sono la Senna, il Reno, la Loira, la Garonna e il Rodano.
Isole La Corsica, la terza isola mediterranea, è montuosa, con vari paesaggi. Sulle altre coste troviamo anche isole minori.
Costa La Francia ha coste lunghe e svariate: a nord aspre e frastagliate, a ovest basse e sabbiose, a sud-ovest basse e lineari, a sud est alte e rocciose.

LE TRACCE DEL PASSATO
Nel primo millennio a.C. i Celti s'insediarono in Francia, Giulio Cesare ne fu attratto e, con varie guerre, la conquistò tutta; sotto il dominio romano furono tre anni di grandi miglioramenti. Dopo la decaduta dell'impero romano la popolò Carlo Magno che allargò il dominio franco in Baviera, Sassonia e nell'Italia del nord e nel 800 fu incoronato imperatore dal Papa. Il paese diventò la guida culturale europea. I discendenti di Carlo Magno non riuscirono a controllare il regno e lo divisero in tre parti. Luigi 14°(re sole) che regnò per 72 anni, intorno al 17° sec, accrebbe l'influenza del paese sull'Europa. Nel 1789 avvenne la rivoluzione francese, fu scritta la "dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino" che fissò la fine della monarchia assoluta, costituendo la prima repubblica,anche se questo passaggio fu molto violento e ci fu un periodo di terrore. Questa politica era basata sui principi rivoluzionari (liberté, egalité, fraternité). Durante il 19° sec, il Barone Haussmann modificò Parigi rendendola più facilmente attraversabile, più moderna, più confortevole, ma per i debiti accumulati per i lavori, perse la carica.
I SEGNI DEL PRESENTE
In Francia troviamo vari musei: il Louvre, il Beaubourg, il Museo d'Orsay, il Museo delle Arti, la Città della Scienza e il Museo Picasso. La Francia, con l'Italia, è tra i maggiori produttori di vino, con un vino per ogni sua regione. La regione intorno a Bordeaux ha la massima produzione europea. Ad est si produce il famoso Champagne. La Costa Azzurra è una zona di gran turismo; ha un clima mite con coste alte, golfi e insenature. È partita grazie al turismo invernale e dopo il collegamento ferroviario Nizza - Parigi è divenuta anche centro estivo. La Francia è anche la patria del cinema che è stato inventato dai fratelli Lumière nel 1895. Nel 1900, nonostante ci fosse già la concorrenza di Hollywood, il cinema francese era all'avanguardia. Tra le maggiori manifestazioni mondiali c'è il Festival del Cinema di Cannes. La Francia è il secondo produttore mondiale d'energia nucleare e soddisfa il 75% dell'energia richiesta riducendo assai l'inquinamento atmosferico. In Francia c'è molta immigrazione: essendo le nascite in declino, attira immigrati, prima dall'Europa meridionale e adesso anche dall'est o nordafricani (il gruppo più numeroso). Molti lavorano e vivono in Francia da tempo, ma non sono riconosciuti; questi sono i sans-papier.

L’ECONOMIA

Agricoltura, allevamento Domina la grand'azienda che controlla maggiormente le colture specializzate; i prodotti maggiori sono frutti, vino, cereali, barbabietola da zucchero e girasoli. C'è grande allevamento bovino, coltura d'ostriche e aragoste, mentre la pesca è inferiore alla media atlantica.
Servizi e turismo Il commercio è attivo e le finanze stanno migliorando; il turismo è tra i migliori mondiali: la Costa Azzurra è la meta principale, anche per i suoi vari festival.
Industria È sviluppata tradizionalmente e tecnologicamente; sono importanti l'industrie chimica, farmaceutica, automobilistica, editoriale e degli armamenti.

INSEDIAMENTI E COLLEGAMENTI
Insediamenti La popolazione è concentrata nelle città e le aree urbane vicine; già in passato Parigi, avendo ricchi posti di lavoro, attirava i campagnoli: infatti, dopo la seconda guerra mondiale, si potenziarono le altre città e se ne crearono di nuove, per alleggerire l'area parigina ed ha funzionato: oggi piccole città si stanno sviluppando, anche se Parigi è sempre il riferimento principale.
Collegamenti La rete stradale francese è tra le migliori europee, i treni sono sono una quindicina d'aeroporti. Importanti sono anche i fiumi, ottimi per la navigazione. In generale i collegamenti sono come dei raggi che partono da Parigi.
Parigi Situata a nord, sulle rive del Senna, dove sorge il nucleo antico della città, è il cuore della Francia ed ha circa 1/5 degli ottimi, l'Eurotunnel, che passa sotto la Manica, la collega con l'Inghilterra, ci abitanti, ospita vari settori ed è sede di multinazionali; ha un'importante attività turistica: riceve 6 milioni di turisti francesi e 6 di stranieri.
Bordeaux Era al massimo sviluppo nel 18° secolo ed era tra i maggiori porti atlantici dei commerci internazionali. È il primo centro francese per la produzione vinicola.
Marsiglia È la terza città per abitanti, primo porto francese e terzo europeo, tipica città mediterranea. D'origini greche ospita vari settori economici. Nel porto antico troviamo anzitutto barche da pesca, mentre nel nuovo vi sono grandi navi, è un gran collegamento con la Corsica.
Lione D'origini celtiche, sorge all'incrocio di due fiumi ed essendo tra Parigi ed il Mediterraneo, vicina a Germania, Svizzera e Italia ha una buon'industria (tessile, chimica, meccanica, informatica e nucleare). C'è anche la seconda banca francese.
Tolosa Essendo tra Atlantico, Mediterraneo e Spagna, tempo fa era tra i maggiori centri culturali francesi. Oggi è sede d'industrie e centri di ricerche.
Strasburgo Gran centro industriale e terziario, capoluogo dell'Alsazia, sede del Parlamento Europeo e del Consiglio d'Europa ha un bellissimo centro storico.
Lille Sorge nelle Fiandre francesi, al confine col Belgio, al centro di un'area industriale che, già nel Medioevo, aveva una fiorente industria per la lavorazione della lana e del cotone.

Esempio