Raddrizzatori e Limitatori

Materie:Appunti
Categoria:Elettronica

Voto:

2.5 (2)
Download:294
Data:04.01.2008
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
raddrizzatori-limitatori_1.zip (Dimensione: 174.9 Kb)
trucheck.it_raddrizzatori-e-limitatori.doc     195 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Raddrizzatore invertente con due diodi
Il raddrizzatore invertente che vedete in figura trasferisce in uscita solo la semionda negativa del segnale di ingresso e la inverte oltre a dare la possibilità di amplificarla.

Per capire il funzionamento del circuito bisogna analizzarlo quando la Vs > 0 e quando Vs < 0.
Quando Vs > 0 il diodo D1 conduce e il diodo D2 viene interdetto perché la tensione che c’è nel punto Vo’ è leggermente negativa rispetto all’ingresso invertente (-) che in questo caso si trova a massa virtuale.

Quando Vs < 0 il diodo D1 è interdetto e quindi il circuito si comporta come un amplificatore invertente con guadagno A=(-Rf / R) e la tensione Vo è uguale –Vs e di conseguenza la semionda negativa di Vs si inverte e diventa positiva.
La figura sotto mostra l’andamento grafico di Vs e Vo:

Questo circuito può essere studiato anche con i due diodi invertiti e può essere un ottimo esercizio per capire completamente il funzionamento.
Circuito con i due diodi invertiti.

Limitatore a un livello con diodo Zener
Il circuito in figura è un limitatore ad un livello, e con questo è possibile trasferire in uscita solo una parte del segnale in ingresso.

Per studiarne il funzionamento dobbiamo distinguere due casi:
quando Vo > (Vdz+Vd1) i due diodi D1 e Dz entrano in conduzione;
quando Vo < (Vdz+Vd1) il circuito funziona come un amplificatore invertente con guadagno –Rf/R fornendo in uscita una tensione Vo=(-Rf / R) x Vs
Per valori superiori alla soglia (Vdz+Vd1) i due diodi conducono e la tensione Vo sarà data da (Vdz+Vd1).
Per avere un circuito a due livelli basterà inserire due diodi Zener.
Nota bene: questo circuito dato un segnale in ingresso Vs dà la possibilità di limitare la tensione a uno o due livelli.

In figura ho mostrato un esempio dell’andamento grafico di un circuito limitatore ad un livello.
Nel caso di un circuito limitatore a 2 livelli è possibile ottenere in uscita un onda sinusoidale che varia tra +5 v e – 5v.

Esempio



  



Come usare