aziende di produzione

Materie:Riassunto
Categoria:Economia Aziendale
Download:130
Data:14.11.2005
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
aziende-produzione_1.zip (Dimensione: 4.46 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_aziende-di-produzione.doc     29.5 Kb



Testo

LE FUNZIONI E IL SISTEMA ORGANIZZATIVO NELLE AZIENDE DI PRODUZIONE
L’ORGANIZZAZIONE AZIENDALE
L’organizzazione aziendale consiste nel coordinamento delle risorse umane, materiali e immateriali di cui l’azienda dispone, con le strutture, i rapporti, i meccanismi operativi e le procedure seguite nell’utilizzo di tali risorse e nelle relazioni con l’ambiente esterno.
Il sistema organizzativo di ogni azienda si caratterizza per due aspetti fondamentali:
• l’organizzazione fisico-tecnica che riguarda le modalità operative con cui sono utilizzati i mezzi materiali predisposti per l’attività aziendale;
• l’organizzazione del fattore umano che concerne i rapporti fra i soggetti che operano nell’azienda;
Gli obiettivi organizzativi delle aziende di produzione sono:
• la riduzione dei costi
• il miglioramento della qualità dei prodotti e dei servizi offerti.
IL RUOLO CENTRALE DELLE RISORSE UMANE: I SOGGETTI CHE OPERANO NELL’AZIENDA
Le aziende di produzione si avvalgono:
• dell’imprenditore che è il soggetto che organizza e coordina i fattori produttivi, assumendo i rischi connessi alla gestione;
• dei collaboratori dell’imprenditore che sono i soggetti che lo aiutano a programmare e a eseguire le operazioni aziendali e si dividono in:
• lavoratori dipendenti che prestano la loro attività fisica o intellettuale alle dipendenze dell’imprenditore e ricevono in cambio una retribuzione (dirigenti hanno ampi poteri decisionali, quadri, impiegati attività intellettuali, operai attività manuali);
• collaboratori autonomi operano senza vincoli e sono soggetti esterni alla struttura organizzativa aziendale; comprendono i liberi professionisti e gli intermediari commerciali.

I PROBLEMI ORGANIZZATIVI DELLA FASE COSTITUTIVA
I principali problemi organizzativi, nella frase della costruzione dell’impresa, sono:
• la localizzazione cioè la scelta del luogo in cui collocare le unità operative e gli uffici amministrativi;
• le dimensioni aziendali che sono spesso condizionate dal settore produttivo in cui l’impresa opera;
• la forma giuridica da adottare che in genere è collegata alle dimensioni aziendali.
LA STRUTTURA ORGANIZZATIA
La struttura organizzativa è l’insieme degli organi e delle unità organizzative che svolgono le funzioni relative ai vari sottoinsiemi aziendali.
La struttura organizzativa di un’azienda viene rappresentata graficamente con un organigramma che evidenzia gli organi che esercitano le varie funzioni.
I MODELLI ORGANIZZATIVI
I principali modelli organizzativi sono:
• la struttura gerarchica o lineare la cui caratteristica fondamentale è l’unità di comando cioè ogni soggetto riceve ordini da un solo capo; questa struttura definisce con chiarezza i compiti e le responsabilità di tutti gli organi ma crea difficoltà in caso di sostituzione dei dirigenti responsabili e richiede personale direttivo con competenze molto ampie;
• la struttura funzionale che è caratterizzata dalla specializzazione dei campi cioè la divisione del lavoro e la valorizzazione delle attitudini individuali; il principale difetto di questa struttura è il rischio che si creino conflitti di competenza.

Esempio