Forme di governo contemporanee

Materie:Appunti
Categoria:Diritto

Voto:

1.5 (2)
Download:281
Data:31.10.2006
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
forme-governo-contemporanee_1.zip (Dimensione: 6.31 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_forme-di-governo-contemporanee.doc     32.5 Kb



Testo

MODULO 1 U.D. 2 parag. da 4 a 4.8
Pag da 44 a 54

FORME DI GOVERNO CONTEMPORANEE
Oggi la distinzione principale di governi è tra
1. governo presidenziale
2. governo parlamentare dal quale sono derivati:
3. il governo parlamentare razionalizzato
4. il semipresidenzialismo
5. il neoparlamentarismo

1) FORMA DI GOVERNO PRESIDENZIALE
deriva dalla monarchia costituzionale,
il capo dello stato è anche il capo dell’esercito,
il potere esecutivo è di competenza del parlamento,

Il presidente non è direttamente eletto dai cittadini, svolge funzioni di capo dello stato e del governo, nomina/revoca i ministri.
Il governo non è sottoposto alla fiducia parlamentare.

I tre poteri fondamentali sono separati:
- potere esecutivo: è esercitato dal presidente
- potere legislativo: esercitato da congresso, eletto dal popolo e formato dalla camera dei rappresentanti
- potere giudiziario: è affidato alla corte suprema e alle corti inferiori, completamente indipendenti dagli altri due poteri

2) FORMA DI GOVERNO PARLAMENTARE
Deriva dall’evoluzione dei sistemi liberali europei,
il parlamentarismo può essere definito come una forma di governo nella quale collaborano poteri i pubblici e in cui il governo è soggetto a fiducia.

Il capo dello stato è eletto dal parlamento,
al parlamento compete la funzione legislativa e il compito di dare o togliere la fiducia al governo
il governo è sottoposto a fiducia del parlamento ed è formato dal capo del governo scelto dal capo dello stato e dai ministri.

3) FORMA DI GOVERNO PARLAMENTARE RAZIONALIZZATA
Alcuni paesi tra le 2 guerre mondiali hanno apportato modifiche al parlamentarismo classico per eliminare problemi di instabilità del governo.
La razionalizzazione del sistema parlamentare è stata attuata con l’introduzione di regole che rafforzano il governo per renderlo stabile.

4) LA FORMA DI GOVERNO SEMIPRESIDENZIALE
Forma di governo che ha avuto origine nella costituzione tedesca e si è poi sviluppata in Francia.
È la fusione delle caratteristiche del presidenzialismo e del parlamentarismo.
C’è il rapporto di fiducia tra governo e parlamento.
Il capo dello stato è eletto direttamente dal popolo.

5) LA FORMA DI GOVERNO NEOPARLAMENTARE
Il capo dello stato viene eletto dal parlamento,
il primo ministro è eletto dal popolo,
il parlamento che fa cedere un governo decade automaticamente anche lui, in questo modo si assicura al governo una durata pari alla legislatura
STABILITA’ GOVERNATIVA E GOVERNABILITA’
Il governo presidenziale presenta una maggior stabilità e governabilità in quanto il presidente è legittimato dal popolo.
Non è prevista la fiducia parlamentare e il governo resta in caria fino alla fine del mandato.

Nella situazione del governo parlamentare a prevalenza del parlamento c’è spesso instabilità governativa in quanto i governi hanno maggioranze pluripartitiche.

Nel caso del parlamentarismo a prevalenza del governo la stabilità è maggiore, anche grazie alla presenza del bipartitismo che assicura una maggiore omogeneità del gruppo governativo.

Nel presidenzialismo c’è l’adozione di un sistema elettorale maggioritario che permette all’elettore di dare la sua preferenza alle singole persone.

Nel parlamentarismo si distingue un sistema elettorale proporzionale e maggioritario.

LA FORMA DITTATORIALE
Il governo dittatoriale è caratterizzato dal fatto che il potere politico è concentrato nelle mani di un dittatore che può essere una persona o un partito.

Bonasera Daniele
5^A Mercurio

30/06/2010

Esempio