Bilanciamento delle redox con il metodo delle semireazioni

Materie:Appunti
Categoria:Chimica

Voto:

1 (2)
Download:850
Data:13.02.2001
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
bilanciamento-redox-metodo-semireazioni_1.zip (Dimensione: 6.81 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_bilanciamento-delle-redox-con-il-metodo-delle-semireazioni.doc     36 Kb



Testo

Bilanciamento delle redox con il metodo delle semireazioni



Bilanciare una reazione significa attribuire ad ogni sostanza presente i coefficienti stechiometrici, in modo che sia possibile la conservazione della massa e la conservazione delle cariche elettriche.

In altre parole il numero di atomi, per ogni specie chimica, presente nei reagenti deve essere eguale al numero di atomi della stessa specie chimica presente nei prodotti di reazione; la carica elettrica complessiva delle sostanze reagenti deve essere uguale alla carica complessiva dei prodotti.

Le procedure per il bilanciamento sono varie; quella che si basa sul metodo delle semireazioni o metodo ionico-elettronico può essere così descritta, utilizzando la reazione in ambiente acido già proposta:

1) - Si scrivono separatamente le semireazioni di ossidazione e di riduzione:

I - I2
( ossidazione )
Cr2O7+2 Cr 3+
( riduzione )
2) - Si bilanciano gli atomi e gli ioni; si indicano gli elettroni in movimento:

2I - I2 + 2e

Cr2O7+2 + 6e +++2Cr3+

3) - Se il numero di elettroni in gioco nelle due semireazioni non è uguale, si calcola il m.c.m. ( minimo comune multiplo ) dei due valori e lo si divide per il numero di elettroni in ogni semireazione.

Il coefficiente ottenuto deve essere moltiplicato per il numero degli elettroni, degli atomi e degli ioni di ciascuna semireazione:

m.c.m. tra 6 e 2 = 6 ; si divide questo valore per il numero degli elettroni nelle due semireazioni:

6I - 3I2 + 6e
6 : 2 = 3 ( coefficiente moltiplicatore )
Cr2O7+2 + 6e +++2Cr3+
6 : 6 = 1 ( non serve moltiplicare )
4) - Essendo presente dell’ossigeno, è necessario bilanciarlo con delle molecole di H2O:

6I - 3I2 + 6e

Cr2O7+2 + 6e +++2Cr3++ 7H2O

5) - Si bilancia l’idrogeno dell’acqua con degli ioni H+ ( ambiente acido ); si controlla il bilanciamento delle cariche:

6I - ---3I2 + 6e
cariche: -2 ccc -2
Cr2O7+2 + 6e +++2Cr3+
cariche: 0 00000
6) - Si esegue la somma algebrica delle due semireazioni, effettuando le necessarie semplificazioni:

6I - ---3I2 + 6e
Cr2O7+2 + 14H+ + 6e 2Cr3+
------------------------------------------------------------
6I - + Cr2O7+2 + 14H+ 3I2 + 2Cr3++ 7H2O
La reazione ionica è così bilanciata.

A questo punto è possibile scrivere la reazione bilanciata anche in forma molecolare:

K2Cr2O7 + 6KI + 14HNO3 8KNO3 + 2Cr(NO3)3 + 6I2 + 7H2O .

La stessa procedura deve essere utilizzata anche nel caso di reazioni in ambiente basico:



Si consideri la reazione in ambiente basico:

Cl2 + I - + OH - --- Cl - + IO3- + H2O

1) - Si scrivono separatamente le semireazioni di ossidazione e di riduzione:

I - IO3-

Cl2 2Cl-

2) - Si bilanciano gli atomi e si indicano gli elettroni in movimento:

I - IO3- +6e

Cl2 + 2e 2Cl -



3) - Si calcola il m.c.m. e con tale valore si bilanciano gli elettroni, modificando il numero degli atomi;

m.c.m. tra 6 e 2 = 6:

I - IO3- +6e
6 : 6 = 1 ( non serve moltiplicare )
3Cl2 + 6e 6Cl -
6 : 2 = 3 ( coefficiente moltiplicatore )
4) - Si bilancia l’ossigeno con molecole di H2O e l’idrogeno dell’acqua con ioni OH- ( ambiente basico ), controllando il bilanciamento delle cariche:

I - + 6OH - IO3- +6e + 3H2O
cariche: -7 ccc -7
3Cl2 + 6e +++ 6Cl -
cariche: -6 ccc -6
5) - Si somma membro a membro con le opportune semplificazioni:

I - + 6OH - IO3- +6e + 3H2O
3Cl2 + 6e +++ 6Cl -
------------------------------------------------------------
I - + 3Cl2 + 6OH - IO3+ 6Cl - + 3H2O
6) - Se richiesto si trasforma la reazione ionica netta in reazione molecolare bilanciata:

3Cl2 + KI + 6KOH 6KCl + KIO3 + 3H2O .

Lo stesso procedimento si utilizza in reazioni che avvengono in ambiente neutro:

AsO33- + I2 + H2O OOO AsO43- + H+ + I -

1) - Si scrivono separatamente le semireazioni di ossidazione e di riduzione:

AsO33- AsO43-

I2 2I -

2) - Si bilanciano gli atomi e si indicano gli elettroni in movimento:

AsO33- AsO43-+ 2e

I2 + 2e 2I -

3) - Essendo uguale il numero degli elettroni in movimento non si deve effettuare alcun bilanciamento.

4) - Si bilancia nei reagenti l’ossigeno con H2O e nei prodotti l’idrogeno, così aggiunto, con ioni H+, controllando il bilanciamento delle cariche:

AsO33- + H2O AsO43-+ 2e + 2H+

I2 + 2e 2I -

5) - Si somma membro a membro con le opportune semplificazioni:

AsO33- + H2O AsO43-+ 2e + 2H+
I2 + 2e 2I -
------------------------------------------------------------
AsO33- + I2 + H2OOOOO AsO43-+ 2I -+ 2H+
6) - Se richiesto si trasforma la reazione ionica netta in reazione molecolare bilanciata:

KAsO3 + I2 + H2O OOOKAsO4 + 2HI .

Esempio



  



Come usare