Analisi gravimetrica del ferro

Materie:Appunti
Categoria:Chimica

Voto:

1 (2)
Download:209
Data:05.12.2001
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
analisi-gravimetrica-ferro_1.zip (Dimensione: 4.13 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_analisi-gravimetrica-del-ferro.doc     23 Kb



Testo

ANALISI GRAVIMETRICA DEL FERRO.
ESPERIENZA:
1. Si prelevano 50.00 di Fe2+
2. Lo si mette in un becker con 1ml di HNO3 concentrato
3. Si mette poi la soluzione sul bunsen per circa 1 o 2 minuti fino allo sviluppo di vapori bruni
4. Diluiamo il tutto con 200 ml d’acqua così da mettersi in massima solubilità e ottenere i cristalli più grossi possibili.
5. Riportiamo tutto ad ebollizione
6. Dopo ebollizione si spegne e si aggiunge lentamente NH3 (con una pipetta) mentre mescoliamo energicamente fino alla formazione di precipitato
7. Possiamo notare quando non si forma più precipitato aggiungendo ammoniaca in una parte limpida della soluzione se si forma ancora del precipitato continuiamo se no mettiamo un 20% o 50% di NH3 in eccesso; il 20% o 30% dell’ammoniaca utilizzata per formare il precipitato(infatti l’ammoniaca deve essere in un cilindro graduato)
8. Fe3+ dovrebbe essere un precipitato giallo.
9. NH3 si percepisce l’eccesso dall’odore
10. Si copre la soluzione con un vetrino d’orologio pulito e facciamo la digestione minimo sarebbe un ora ma noi la facciamo in 20 minuti.Per fare la digestione si opera a fiamma bassissima. Quando la soluzione bolle togliamo il bunsen e ogni tanto si deve giare.
11. Fatto ciò si deve lavare il precipitato per eliminare i cloruri presenti in questa sequenza:
• Si mette il filtro all’imbuto ben lavato
• Poi versiamo la soluzione nel filtro e senza far uscire il precipitato( questa operazione va fatta 10 volte), per ogni filtrazione bisogna aoggiungere altra soluzione e far di nuovo precipitare.
• Per vedere la presenza di cloruri si prendono le acque madri in una provetta e aggiungiamo HNO3 +AgNO3 se nn ci sono piu cloruri si ha una soluzione fatiscente senza formazione di precipitato.
12. Poi, tolti tutti i cloruri mettiamo il precipitato nel filtro e si lascia filtrare tutto per bene.
13. Poi mettiamo il filtro con precipitato nel crogiuolo e si scalda a fiamma alta come nel disegno:

Se dal crogiuolo escono delle fiamme noi con il vetrino d’orologio le soffochiamo.
14.In fine si mette nella bufola e poi si pesa.

Esempio