Le foreste

Materie:Altro
Categoria:Biologia

Voto:

1 (2)
Download:121
Data:10.11.2006
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
foreste_1.zip (Dimensione: 154.09 Kb)
trucheck.it_le-foreste.doc     175 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Le foreste decidue
Foresta temperata decidua
Le foreste decidue si estendono in prevalenza nelle zone temperate dell’emisfero settentrionale, fondendosi con la taiga al margine nord; al contrario le zone corrispondenti nell’emisfero meridionale sono occupate da praterie e deserti a causa della scarsità di pioggia.
I più comuni alberi decidui sono la quercia, il frassino, l’olmo, l’acero, il faggio, il sicomoro, l’hickory, il pioppo e la betulla.
Questi alberi a foglia caduca crescono solo quando sono coperti di foglie, in primavera ed in estate e richiedono estati calde, inverni miti e precipitazioni moderate, distribuite nel corso delle stagioni.

Foresta decidua, Messico
Il territorio su cui si estendono queste foreste è popolato da batteri, vermi, insetti e protozoi.
Le foglie cadute, decomponendosi, ricoprono il suolo di una sostanza organica chiamata humus, che rende fertile il terreno.
In questa copiosa materia vegetale vivono anche, oltre agli organismi precedentemente citati, lumache, funghi, chiocciole e limacce e alcuni piccoli mammiferi in cerca di alimento, quali il toporagno, i topi campagnoli e altri roditori.
La fauna di queste foreste si compone anche di talpe dal muso stellato, salamandre, gufi, scoiattoli, tamia, pipistrelli, istrici, picchi e, se nella foresta sono presenti dei cosi d’acqua, di castori.
Ai margini di queste invece si possono trovare cinghiali, cervi ed altri animali che si riparano dai loro predatori.
Foresta temperata decidua

Torna indietro

Esempio



  



Come usare