La guerra dei cento anni

Materie:Appunti
Categoria:Storia

Voto:

2 (2)
Download:123
Data:08.02.2001
Numero di pagine:3
Formato di file:.txt (File di testo)
Download   Anteprima
guerra-cento-anni_1.zip (Dimensione: 1.85 Kb)
trucheck.it_la-guerra-dei-cento-anni.txt     3.58 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

La guerra dei Cento anni
La guerra dei Cento anni venne combattuta tra Francia e Inghilterra, con periodi di tregua, dal 1339 al 1453. Il conflitto aveva origini assai remote, riportandosi ad una nominale dipendenza feudale dell'Inghilterra verso la Francia nata con la conquista del normanno Guglielmo il Conquistatore (XI sec.), cui si aggiunsero, da parte dell'Inghilterra, il possesso di feudi in Francia (ducati di Normandia, Bretagna e Aquitania), la crescente importanza degli interessi economici inglesi nelle Fiandre, principale mercato della lana prodotta in Inghilterra, e l'appoggio prestato dalla Francia all'autonomia scozzese. A questi motivi si aggiunse la pretesa alla successione al trono francese da parte del re d'Inghilterra, Edoardo III, nipote, da parte della madre Isabella, di Filippo il Bello, e che quindi poteva vantare diritti sulla corona di Francia dopo l'estinzione del ramo diretto dei Capetingi e la successione di quello indiretto dei Valois con Filippo VI. Ma la causa specifica del conflitto fu di ordine economico e sorse quando, nel 1337, Edoardo III pose prima l'embargo alle esportazioni della lana inglese nelle Fiandre e poi lo tolse in cambio del suo riconoscimento come re di Francia. Nonostante la sua apparente superioritа, la Francia subм inizialmente una serie di disfatte, quali la distruzione della flotta a L'Ecluse (1340), la sconfitta di Crйcy (1346), dove vennero usate nuove tecniche belliche (l'arco lungo e i primi cannoni) e l'occupazione di Calais da parte degli Inglesi. Dopo una tregua (1347-55), la guerra fu ripresa sotto la direzione dell'erede al trono inglese, Edoardo, detto il Principe Nero, che vinse una altrettanto celebre battaglia a Poitiers (1356), prendendo prigioniero il re di Francia Giovanni II il Buono, che morм a Londra (1364). Con la tregua di Brйtigny (1360) venivano riconosciuti all'Inghilterra Calais, Ponthieu e l'intera Aquitania. Salito Carlo V sul trono di Francia (1364), l'esercito francese guidato da B. Du Guesclin sconfisse il re di Navarra Carlo il Malvagio alleato degli Inglesi (1364), mentre Enrico di Trastamara, pretendente al trono di Castiglia, alleato della Francia, sconfiggeva il Principe Nero (1369); alla fine del regno di Carlo V i possessi inglesi in Francia erano ridotti al ducato di Guienna con Bordeaux, Calais, Brest. Seguм un lungo periodo di tregua, interrotta da spedizioni inglesi senza esito, dovuto anche alle difficoltа interne dei due Stati; le ostilitа ripresero all'inizio del Quattrocento, quando la crisi dinastica causata dalla pazzia di Carlo VI di Francia (1380-1422) portт all'alleanza del duca di Borgogna, Giovanni Senza Paura, con Enrico V d'Inghilterra contro l'opposta fazione degli Armagnacchi, sostenitori del duca d'Orlйans. Un'abile campagna in Francia e la vittoria di Azincourt (1415) segnarono la capitolazione di Carlo VI, che diede in moglie ad Enrico V la figlia Caterina, promettendogli la successione al trono (trattato di Troyes, 1420). Morti perт poco dopo entrambi i sovrani, il reggente per Enrico VI d'Inghilterra, duca di Bedford, pose l'assedio a Orlйans (1428), dove l'intervento di Giovanna d'Arco (1428-30), che riunм intorno a sй la resistenza francese ponendosi al fianco di Carlo VII (delfino di Carlo VI), capovolse la situazione. Carlo VII si fece incoronare re, concluse il trattato di Arras (1435) con il duca di Borgogna sottraendolo all'orbita inglese e, riordinato l'esercito, procedette alla liberazione del territorio nazionale. Nel 1453 soltanto Calais rimaneva in mano agli Inglesi e il lungo duello franco-inglese si chiudeva senza che un trattato sancisse la pace ormai ottenuta.

Esempio



  



Come usare