I momenti fondamentali dell'unificazione europea

Materie:Appunti
Categoria:Storia

Voto:

1 (2)
Download:53
Data:18.12.2001
Numero di pagine:5
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
momenti-fondamentali-unificazione-europea_1.zip (Dimensione: 6.52 Kb)
trucheck.it_i-momenti-fondamentali-dell-unificazione-europea.doc     35 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Domande e risposte sui momenti fondamentali del
processo di unificazione europea

1) Differenze federalismo – confederalismo – funzionalismo
Federalismo : unione di stati che rinunciano a parte della loro sovranità che passa agli organismi comunitari Le cui decisioni diventano leggi senza dovere passare dai singoli parlamenti locali (leggi federali in merito ad esempio economico, della difesa, moneta). Articolazione a diversi livelli del potere, stato compatto con costituzione votata da tutti.
Confederalismo: non richiede la rinuncia da parte degli stati la rinuncia alla loro sovranità. Si tratta di un unione più debole
Funzionalismo:gli stati mettono gradualmente insieme varie funzioni,in modo lento e graduale, senza una visione generale del processo. Porta al federalismo, ma spesso incontra problemi. È la soluzione attuata dall’Europa.
2) Qual è l’importanza dei trattati di Roma del 1957 (motivazioni che portano alla firma di questi)
I trattati di Roma del 1957 Nascono la CEE (Comunità Economica Europea) e l’EURATOM.
Con la Crisi di Suez l’Egitto nazionalizza il canale di Suez e non permette che venga sfruttato dalle grandi potenze come Francia e Inghilterra . queste , a loro volta, vogliono fare abbassare la testa all’Egitto e punirlo x questo affronto. Gli USA non sono però d’accordo e interrompono l’invio di petrolio alle 2n potenze, che così rimangono senza fonti energetiche disponibili. Si rendono così conto della stretta subordinazione nei confronti degli stati uniti e di quanto siano effettivamente deboli.
3) Cos’è “l’effetto trascinamento”
Con la creazione di un mercato unico si rende necessaria l’introduzione di una moneta unica, di conseguenza di un’unica banca nazionale che la gestisca e quindi di un unico governo a cui la banca possa fare riferimento.
Si tratta di una serie di eventi legati inevitabilmente tra loro che sono causa ed effetto l’uno dell’altro.
4) Importanza del trattato di Maastricht (come si è arrivati)
Trattato che fonda l’unione politica europea basato su tre fondamentali pilastri.
- libero mercato unico
- politica estera ed obiettivi comuni per tutti i paesi membri dell’unione europea
- polizia e giustizia in comune e messa in comune dei problemi (come ad esempio l’emigrazione)
Con la caduta del muro di Berlino, la Germania è di nuovo riunificata e nuovamente armata. Ora è ornata ad essere uno dei paesi + forti del mondo e certamente il più forte in tutta Europa, potendo contare anche sulla popolazione + numerosa (con più di 82.000.000 di abitanti).
Sebbene i paesi europei e soprattutto la Francia si mostrino favorevoli, in realtà la temono e con il trattato di Maastricht ottengono quindi di tenerla maggiormente sotto controllo di unm esecutivo sopranazionale più potente.
5) Le funzioni fondamentali organismi europei
• Consiglio dei Ministri dell’unione europea è l’organo principale che periodicamente vede radunarsi i ministri dei vari paesi che prendono le decisioni. La presidenza cambia ogni 6 mesi. È contemporaneamente organo deliberante ed esecutivo.
• Il voto può essere o a maggioranza 71% oppure all’unanimità qualora ci si voglia discostare dalle decisioni della commissione oppure si voglia deliberare in materia fiscale, ambientale, sociale.
• Parlamento Europeo, che inizialmente non aveva la funzione degli attuali parlamenti, è eletto ogni 5 annidai cittadini degli stati membri e , attraverso gruppi politici rappresentanti , esprime la volontà politica degli europei.
• Inizialmente decideva di bilancio e dava solo direttive consultive che poi potevano o meno essere approvate dai singoli parlamenti nazionali. Era praticamente privo di poteri decisionali. Attualmente detiene il potere costituzionale(esprime un parere conforme x l’adesione di nuovi pareri membri, potere legislativo, potere di bilancio e potere generale di controllo ed indirizzo politico.
• Commissione europea: è composta da 20 nominati dai governi e scelti in base alle loro competenze( Attualmente è presidiata da Prodi) e cmq sottoposti al voto di approvazione del consiglio europeo e rimangono in carica per 5 anni. È dotata di enormi poteri(difesa trattati europei,corretta applicazione, amministra i fondi,fa valere il proprio punto di vista durante la promulgazione di una legge, …) anche se ancora non è un esecutivo a pieno titolo.
• Corte di giustizia : composta da 15 giudici e 9 avvocati con sede a Lussemburgo, assicura il rispetto del diritto nei trattati e l’autenticità nell’interpretazione degli stessi. Ha affermato il diritto comunitario su quello nazionale tanto che ha poter di comminare ammende agli stati che non si uniformano alle sue disposizioni
6) Caratteri del vertice di Nizza (dicembre 2000)
Sebbene qualcuno ritenga che sia fallito, non è stato così. Esistono, infatti alcuni punti positivi. Si parlava della nascita di una effettiva nazione federalista ed effettivamente sotto questo punto di vista è stata un fallimento.
Asse franco tedesco non è più saldo, infatti sono emersi vecchia contrasti tra Francia e Germania. Quest’ultima si è presentata come base e centro della futura Europa, in vista dell’apertura della comunità europea ai paesi dell’est, i quali girano attorno alla Germania dal punto di vista economico. Anche geograficamente la Germania sarebbe centro dell’Europa. La Francia, dopo anni in cui ha sempre avuto un ruolo centrale si sente sminuita.
Vengono riponderati i voti akll’interno del consiglio dei ministri tenendo in considerazione l’europa qnd sarànformata da 27 membri
Volevano maggiore peso i 6paesi + popolosi.
Alla francia vanno 29 voti così come germania, italia e inghilte a scralare i paesi meno popolosi
Nel parlamento europeo, però, la germania ottiene 99 deputati , francia, Inghilterra e francia 74 e così via ascalare
La maggioranza si ottiene attraverso 3 possibilità:
14 paesi su 27
voto ponderale 73,29%
e la maggioranza deve rappresentare il 72% dei cittadini europei.
Un altro risultato è stata la commissione europea, in cui i grandi hanno 2 membri, ma rinunciano al secondo quando i paesi saranno 27.
Diritto di veto
Cooperazioni rafforzate: 8 paesi possono formare nuove cooperazioni x andare avanti senza dovere aspettare i paesi più arretrati che potranno unirsi successivamente.(tutti i punti tranne la difesa)
Approvata la carta dei diritti, ma non ancora diventata costituzione
7) Il vertice di Gand ( ottobre 2001)
Dopo l’1 settembre sembrava fossero stati stravolti gli equilibri europei, prima del vertice Inghilterra, Francia e Germania si sono trovati per discutere e mettersi d’accordo e intervenire in favore della guerra con gli usa egli altri governi si sono trovati di fronte ad un fatto compiuto, ma d’altronde la difesa è ancora materia interna dei singoli stati.
Il 19 ottobre a Gand si cerca in ogni modo di ricomporre un quadro europeo unitario.
Si decide di dare solidarietà agli USA, di appoggiare gli attacchi aerei ci si impegna ricostruire l’Afghanistan dopo il conflitto e x la futura convenzione europea.
I governi mantengono le convenzioni europee virtuose (patto di stabilità di Maastricht) e si evita di verificare se effettivamente i bombardamenti sono mirati. Si cerca di accelerare i lavori antiterrorismo col mandato di cattura europeo)

Esempio