Espansionismo e rivoluzione industriale

Materie:Appunti
Categoria:Storia

Voto:

2.5 (2)
Download:269
Data:23.03.2001
Numero di pagine:5
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
espansionismo-rivoluzione-industriale_1.zip (Dimensione: 6.37 Kb)
trucheck.it_espansionismo-e-rivoluzione-industriale.doc     26 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Rivoluzione agricola
Nel ‘700 aumento demografico grande e continuo (scomparse malattie come peste); tra fine ‘700 e inizio ‘800 si diffondono nuove tecniche (nuovi macchinari e più intenso sfruttamento terreno) che fanno aumentare enormemente produzione generi alimentari. Aumentano le terre coltivate ma diventano sempre + solo di proprietà privata (no terre comuni): peggioramnto condizioni di vita dei contadini: diventano braccianti nelle grandi aziende agrarie o operai in città (in campagna ora bastano pochi contadini). Dall’Inghilterra si propaga poi in gran parte dell’Europa (Francia, Belgio, Germania..) e in USA e Giappone
1870 Europa crisi economica: concorrenza grano USA e Asia, sovrapproduzione industriale (nuovi paesi produttori di tessuti, macchinari, acciaio...: USA, Giappone, Russia, Germania). Agricoltori e industriali europei chiedono tariffe doganali protettive (ottengono nel 1880). Le industrie fallite acquistate a prezzi bassissimi da poche grandi imprese (monopoli). Erano necessari nuovi mercati e fonti di materie prime: colonie in Asia, Africa e Australia.

ESPANSIONISMO COLONIALE
Inghilterra: dopo la crisi del ‘70, avvia una nuova fase di espansionismo (inizi ‘900 ha Canada, Australia, N.Zel., parti di indocina, H.K., India, Pakistan, Sudafrica (contro Boeri), controllo del canale di Suez, Egitto; centro della finanza mondiale, flotta milit. e mercant.
Francia: Senegal, Algeria, Costa d’Avorio, Congo, Sudan...dal Mediterr. all’Atlant.; Madagascar, parti in Indocina; arretratezza tecnologica ma agricoltura che soddisfa i bisogni del paese
Italia: arriva tardi: Eritrea e parte Somalia
Germania: Togo, Camerun, Africa sud-occidentale tedesca, Africa orientale tedesca; paese emergente, gran parte delle invenzioni e delle applicazioni. A questo punto si aggiunse anche una rivalità tra le grandi potenze (prestigio nazionalista);

RIV.INDUSTRIALE
Conquista scientifiche e tecniche: prima in Inghilterra, poi in Germania acciaio industrialmente x macchine migliori, rotaie, navi, grattacieli; in Inghilt. impianti + vecchi che in Germ.-> ascesa dell’industria pesante tedesca vs USA. Energia elettrica (1° centrale tedesca Siemens 1860 ca), macchine elettriche, telegrafo el., telefono, lampadina e illuminazione pubbl.; Petrolio: spt. USA’60 e Russia ‘70/80;fine ‘800 motori a benzina (applicati a tutti i trasporti); Chimica: coloranti sintetici e concimi; Microbiologia: vaccini contro rabbia, colera, tubercolosi, peste, tifo...; si inizia a disinfettare ferite e ferri chirurgici. Ind. alimentare: pastorizzazione e congelamento (1870 bovini), scatole di latta ermetiche.Igegn. civile: nuove ferrovie, strade, ponti, linee elettriche..., canale di Suez (‘70) e Panama (‘14) Boom dem.: emigrazione in USA
Effetti sociali:accrescimento incontrollato delle città industriali: nasce urbanistica (studia problemi città): borghesia vive separata da proletariato. Per migliorare durissime condizioni operai nascono sindacati con scioperi: industriali rispondono con serrate e crumiri. Gli operai, grazie a diffusione istruzione, acquistano coscenza di classe e capacità politica con cui lottare contro padroni (partiti operai); Papa pubblica enciclica dove condanna socialismo ma dichiara la necessità di aiutare i proletari. Partiti socialisti vogliono suffragio universale .
Stati Uniti: Vasti territori con grandi risorse (possibilità x immigr.), produzione di massa dei beni di consumo; vogliono avere egemonia politica e economica su America latina e cntrale; intervento + rilevante: aiuta Cuba ‘95 ribellatasi a Spagna -> Cuba indipendente ma diritto degli USA di intervenire negli affari interni. Conquistati da Spagna Filippine e Antille. Roosvelt 1903 impossessano della zona x canale di Panama; controllo USA su quasi tutto cuentro-America
Giappone: dal ‘70 ca, avviato processo di industrializzazione: assunti tecnici stranieri, favorite attività imprenditoriali, istruzione tecnica e professionale, aumento tasse; pressione demografica, richiesta di materie prime e mercati esteri spingono a conquiste territoriali (sollecitate da nazionalismo) verso impero cinese (già dalla metà ‘800 diviso tra Inghilterra, Russia e Germania): 1895 guerra: conquista Corea e Formosa; tentetivo di rivolta xenofoba fallita (boxers). 1904 attacca e conquista Manciuria, dopo guerra con Russia, che temeva il sorgere di una grande potenza in quella zona importante e aspirava ad avere basi navali Sud...
Germania: ‘70-’90 politica di Bismarck mantiene l’equilibrio tra le grandi potenze x scongiurare una nuova guerra (paura della Francia x Alsazia e Lorena): congresso di Berlino (per superare tensione tra Russia, Austria e Inghilterra dopo guerra con Turchia x Balcani ‘77), rinnovo patto tra Austria, Russia, Germania, Triplice Alleanza fra Germania, Austria, Italia; politica sociale: riesce a conciliare interessi proprietari terrieri e borghesia industr., protezionismo, parlamento imperiale a suffragio univers., marco, x rafforzare unità interna combatte cattolici (Baviera, Francoforte) e poi socialisti e tenta di avere sostegno popolare con riforme sociali (pensioni, assicurazione contro malattie/infortuni...). Si dimetterà x contrasti con nuovo imperatore Guglielmo 2° (‘90): riteneva che per mantenere sviluppo industriale fosse necessaria conquista colonia e forte esercito (nazionalismo); Germania sempre + isolata (Duplice intesa tra Francia e Russia e Intesa cordiale tra F. e Inghilt.)
Austria: proteste delle etnie interne: cechi, italiani e slavi del Sud (si vuole reprimere militarmente la Serbia ‘14): governo conservatrice di Franc. Gius. e esponenti grande proprietà (spt. Ungheria). Politica estera sui Balcani (vs Russia)
Russia: zar Alessandro III (80-90)
repressione contro anarchici, intellettuali, liberali, socialisti e separatisti. Imposta lingua russa e rel. ortodossa; persecuzione e caccia agli ebrei (pogrom); inizia il processo di industrializzazione (sistema bancario, rete ferroviaria, poderosa industria siderurgica); politica estera di espansione (in Asia e Balcani) politica panslavista: guerra contro Turchia a difesa di Bosnia, Serbia, Bulgaria-> successi militari annullati con Congresso di Berlino. Questione sociale: operai: condizioni di vita durissime, vietata ogni normale attività sindacale e politica, scioperi repressi con forza. Contadini: numerosissimi, abolita servitù della gleba ‘60 ma solo in teoria (miglioramenti molto lenti). Borghesia: industriali, commercianti, intellettuali, funzionari minori. Nobiltà terriera: potere politico, molto molto ricchi, a fianco dello zar. Arriva il capitalismo da europa x’ vietate organizzazioni e diritti sociali. OPPOSIZIONE illegale: partito socialrivoluzionario (da comunismo agrario, per cambiare basta uccidere lo zar o personaggi + in vista del regime; esso reprime ogni forma di innovazione e divulgazione nuove idee); p. socialdemocratico: a favore del capitalismo: 1903 diviso tra menscevichi (Martov, bisogna aspettare che il capitalismo si sviluppi prima della rivoluzione sociale) e bolscevichi (Lenin, il capitalismo è troppo debole in Russia x modernizzarla: serve una rivoluzione di operai + contadini contro zar x rivoluzione borghese-capitalista; poi riv. socialista.
Francia: 3° repubblica ‘75: repubblicani moderati al potere: + libertà (di stampa, associazione, istruzione gratuita e obbligatoria, riforme sociali. Dreyfus: attorno a questo caso si radicalizza l’antagonismo tra nazionalisti (ricorsero all’odio antisemita x difendere il prestigio dell’esercito)e repubblicani (difende il capitano per rilanciare gli ideali democratici e liberali): condan. ‘94 ergastolo in Guyana sotto falsa accusa di spionaggio a favore della Germania-> graziato
Inghilterra: governo caratterizzato da Gladstone (liberale, pacifista, democratico) e Disraeli (colonie); allargamento suffragio. Dal 1906 liberali con vasto programma di riforme sociali.

Esempio



  



Come usare