Creta e micene

Materie:Appunti
Categoria:Storia

Voto:

1 (2)
Download:354
Data:12.06.2001
Numero di pagine:10
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
creta-micene_2.zip (Dimensione: 21.78 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_creta-e-micene.doc     96 Kb



Testo

PARTE PRIMA
CRETA E MICENE
ORIGINI
Creta(minoica) centro del mare 1600 = incontro achei
Centro commercio Influenzarono invasori
Racconto Dedalo, fuggito in Grecia e praticando lì la sua arte.
Mito Greco Teseo spiega le diverse egemonie cretese e greca.
- Achei ucciso figlio Minosse(ogni 9 anni 7 fanciulli e /e per sacrificio).
- Teseo con Arianna(f. Minosse) e Dedalo riuscì a distruggere pesante tributo.
Iliade e Odissea: Poemi Omerici ambientati a Micene
Con documenti archeologici ritrovati da Schliemann(micene e troia) ed Evans(creta)
Schliemann 1871 inizio scavi Troade trovò città Troia; Micene scoprì tesoro di Atreo.
Evans scoperta e restauro palazzo Cnosso.
Periodi dell’età cretese
- Periodo prepalaziale = (2500-2000) - edifici mattoni crudi e dipinti intonaci vani
interni
- tecnica ceramica simile stile Kamares
- riti sepoltura
- Periodo protopalaziale =(2000-1700) - edificati grandi palazzi a Cnosso, Festo,
Mallia
- organizzati attorno spazio centrale lastricato
e scoperto, ambienti su vari livelli.
- ceramica stile kamares
- colori: giallo, nero, rosso, bianco.
- Linee curve, spirali, cerchi, decorazioni geometriche.
- Periodo neopalaziale(1700-1400) - primi palazzi scomparsi(terremoto)
- senza mura difensive, stanza trono comunicava con lo spazio centrale aperto, sala colonnata(cerimonie religiose); stretti corridoi per processioni; “teatro” spazio aperto con gradinate per rappresentazioni;
magazzini e botteghe artigiane, stretti e
lunghi ambienti senza finestre. Colonne
rastremate, diametro dall’alto verso basso.
- Pittura parietale(pareti edifici)[Gioco del
Toro], statuette votive in ceramica maltata (dea dei serpenti).
- Ceramica: forme + libere, pithos con ornamentazioni floreali e vegetali stilizzate bipenne.
- Ceramica stile Gurnia, + rappresentativa, brocchetta con polipo che occupa tutta la superficie e ambiente marino.
- Periodo postpalaziale(1400-1100)
- Eruzione vulcanica Santorino, conquista achea. Arte si trasformò in elegante artigianato ripetitivo.
Periodi Micenei
Miceneo Antico(1600-1500):
- temi ceramica = cretese; ricchi corredi funerari di numerose tombe [tazza d’oro, p. est. con scene a sbalzo, rapp. cattura tori, p. int. con lamina liscia)
- maschere lamina d’oro(maschera Agamennone: pregiata e curata fattura, linea incavata marca le palpebre chiuse, pers. nobilitato dalla barba e dai baffi; sopracciglia folte unite alla radice del naso e ciglia serrate.
Miceneo Medio(1500-1400):
- Numerose tombe a tholos, sala circolare con una pseudocupola, serie anelli lapidei [pietra] uno sull’altro. Aspetto cupola. Si regge per gravità, il peso degli elementi[conci]ad assicurarne la stabilità. - Tesoro di Atreo: corridoio(dromos), le pareti crescono verso tholos(sala circolare, decorata con rosette metalliche), attraverso apertura trapezoidale, sistema architravato, con triangolo di scarico, il peso va sugli stipiti. - Periodo Tardo(1400-1100) :
- distruzione edifici dai Dori, formazione immense
mura attorno al palazzo reale agli altri edifici acropoli. Città fortificate con mura forti, alte e spesse.
- Mura Tirinto(camminamento coperto di lastroni di pietra inclinati, propylon[ingresso monumentale] con uno stesso piccolo si entra in un cortile porticato. Su uno dei lati si apre il megaron)
sala trono Antisala Vestibolo
4 colonne e un focolare centrale P. est. Con 2 colonne
- Porta Leoni( porta con piedritti o stipiti e un architrave
orizzontale; colonna minoica con 2 leoni rampanti)

ARTE GRECA
Origini
II°mill. A.c. Inv. Indoeuropee CRUENTE LOTTE PER LA SOPRAVVIVENZA Decadenza Micenei = invasione Dori
Economia e vita sociale a livelli primitivi(dimenticata forma arte e scrittura)
Elleni(Greci): misto tra indoeuropei e autoctoni[punto riferimento: Romanticismo, Romani, etruschi, Rinascimento, …]
- Nascita Scienza, filosofia, politica, governo polis, arte diventa libera espressione dell’intelletto umano e ricerca ideali assoluti di perfezione e bellezza.
Periodo Arcaico (7 - 6°sec.a.c.= ripresa commerci A.M. e V.O.)
- Nascita nuove città, colonie. Con chora circostante per sostentamento. (Magna Grecia)
- Prime costruzioni architettoniche: fig. armoniose e imp.(Templi e Santuari)
- Scultura e pitt. vascolari si evolvono : riproduzione umana
TEMPLI
- Dimora terrena degli dei, relig. Politeista(caratteristiche umane, soggetto al fato)
- Rapp.diretto e confidenziale uomo – divinità.
- Sviluppo tempio parallelo alla casa
- Naos(cella) e pronao(spazio porticato antistante la cella): elem. Fond. Tempio
- Custodita statua dio(naos) e celebrazioni e riti(are = altari all’aperto).
- La cella pianta rettangolare attraverso megaron, unica porta sul lato minore. Interno buio, atmosfera sacra.
- Filtro simbolico tra esterno e cella(pronao). Vitruvio Pollione, tipologie:
- Tempio in antis = 2 pilastri quadrangolari sui prolungamenti lati magg. del pronao + 2 colonne.
- Tempio doppiamente in antis = nel retro un secondo pronao(opistodomo) uguale a quello davanti.
- Tempio prostilo = stessa pianta in antis, con 4 o + colonne. Creando porticato con pronao.
- Tempio anfiprostilo = raddoppiamento prostilio.
- Tempio periptero= circondato da colonne su tutto il perimetro.(tholos se circolare)
- Tempio pseudoperiptero = sembra circondare perimetro ma sono solo mezze colonne applicate alle pareti della cella stessa.
- Tempio diptero = doppio colonnato che circonda perimetro, ogni colonna int. Allineata con l’esterna.
- tempio Monoptero = forma circolare, senza naos, una sola serie colonne.
ORDINI
Dimensioni elemento edificio sono proporzionati nel l’insieme. Si basa sulla simmetria, adozione di un metodo fisso matematico-logico.
Dorico
Primi documenti nell’età arcaica. Diffusione nel Peloponneso e Magna Grecia.
Poggia su un crepidoma(in pietra), massiccio basamento di 3 o + gradini con la funzione di sopraelevare l’edificio.
Lo stilobate è la parte sup. del crepidoma, piano orizzontale su quale si poggiano tutte le colonne del tempio.
La colonna costituita dal fusto, verticale forma cilindrica, capitello di coronamento.
Il collarino è l’elemento circolare di raccordo che unisce fusto e capitello.
Vari elementi che compongono il fusto vengono chiamati rocchi.(rotoli)
Legno sostituito dalla pietra e dal marmo. Rastremato verso l’alto.(d di base >)
Ad 1/3 della colonna essa presenta un rigonfiamento, entasi.(per correggere la visione ottica della colonna)
Il fusto è scanalato, forma semicilindrica, uguali, formano spigoli vivi uno accostato all’altro.
Il capitello è il vero coronamento della colonna: echino(inf) ed abaco(sup). Echino, forma catino circolare dal profilo convesso. Abaco, forma dado schiacciato.
La trabeazione è insieme elementi che poggiano sui capitelli: architrave(el.*eccellenza, appoggio travi tetto), fregio(el.sormonta architrave, con alternarsi metope[sculture a rilievo] e triglifi[lastre marmo scanalate]) e cornice(protegge bassorilievi dalla pioggia).
I tetti sono tipo a capanna, con tegole piane di terracotta con altre tegole dal profilo curvo.
Timpani, spazi forma traingolo isoscele. Il frontone =cornice + timpano.
Acroterio: piedistalli sostegno + statue sostenute[terracotta].
Heraion : tempio periptero esastilo, tempio in onore Hera.
Basilica di Peastum: tempio periptero ennastilo.
IONICO
Origine orientale.
Tre elementi base, fusto e capitello.
Il fusto non sullo stilobate ma sulla base. Più nota quella attica(tre elementi sovrapposti a pianta circolare 2 tori e una scozia) Il toro, modanatura architettonica convessa a forma di grosso disco a profilo semicircolare.
Scozia, modanatura concava a forma di canale.
Non ha entasi, è meno rastremato, spigoli smussati(24)
Il capitello: echino(decorato con ovoli), da 2 eleganti volute e da un abaco sovrastante(pianta quadrata, spessore limitato).
Architrave tripartito(3 lastroni uno sopra l’altro). Fregio con bassorilievi.
Cornice = dorica.
Artemision di Efeso(diptero octastilo) e Heraion di Samo(=).
CORINZIO
Base ionico-attica, o assunzione plinto, mattone quadrato.
Fusto: scnalature=ionico. Capitello, scolpito come canestro di vimini dove escono serie foglie stilizzate di acanto. Trabeazione, cornici e timpani=ionici.
KOUROI E KORAI
Prime correnti scultoree nel peloponneso, fino all’invasione dorica(DORICO)
Predilizione figura umana(maschile) e proporzionalità degli elementi.
Es. Kouroi Bitone e Kleobi, giovani trascinavano buoi per far arrivare prima madre, Hera li ricompensò donando loro +anni da vivere.
Caratteristiche: Ricerca bello in base alla corrispondenza simmetrica delle varie parti del corpo.Asse che percorre centro corpo. Contrapposizione violenta delle masse.
Sviluppo Atene e terr.limitrofi, particolari atomici(ATTICA)
Caratteristiche: armonia varie membra, non completamente nudo con chlaina aderisce al corpo evidenziando muscolosità, marmo.
Es. Moscophoros: kouros + vitellino retto *le zampe. Formazione X. Capelli ondulati in trecce, priva baffi e barbetta liscia.
Uso prop. Dolci e slanciate e + eleganza(IONICA)
Caratteristiche: meno schematica dell’attica, + proporzionata dorica.
Es Kouros de Milo, posa istante dorica, nudo, meno squadrato, linee + morbide,
Es. Kore de Hera di Samo, cilindrica, sogg.femm.stante, piedi nudi uniti.
Kouros: giovane uomo nudo, testa eretta, braccia lungo fianchi, gamba destra avanzata leggermente, per accennare passo.
Armoniosa completezza dello sviluppo interiore.
Kore: giovane donna vestita con chitone(tunica) e himation(mantello), pos. Stante, testa eretta, 1 braccio stesso fianchi e l’altro ripiegato sul petto per recare vaso con offerte. Matura consapevolezza della dona.
PITTURA VASCOLARE
Anfore, vasi, coppe, piatti= terracotta dipinta.
Figure nere= vernice nera cotta, diventa lucida e fa contrasto con lo sfondo rosso-brunastro. Aiace e Achille che giocano a dadi(Exechias)
Figure rosse=sfondo nero e figure rosso-brunastre, +dettagliata.
DECORAZIONI FRONTONE
- Tempio di Artemida a Corfù, medusa, pantere, giove colpisce fulmine gigante, priam, re di troia, ucciso da acheo.(frontone occidentale)
- Tempio Atena: esseri semiumani con code di serpente si adattano con le loro spire, riempiendo in modo armonioso lo spazio traingolare.
- Tempio Atena Aphaia, spazio centrale occupato dall’apparizione, elementi in relazione uno con l’altro, personaggi stesse dimensioni, diversi posizioni, narrano storia
- Tempio di zaus a Olimpia, lotta tra centauri e lapiti, Febo alc entro non partecipe, decretando la vittoria sui lapiti.
PARTE SECONDA
INIZIO PERIODO CLASSICO
- Con Pericle si concretizza la vera democrazia:
anche se sotto la guida politica di una
sola persona, amata e temuta da tutti: Pericle.
- Conseguenza: Atene dotata di importanti complessi edilizi(formando un solo
cantiere)
447 ateniesi ricostruirono acropoli(distrutta dalle armate di Serse)
Maggior Primato raggiunto: in esse vivevano magg. poeti, oratori, …
Periodo Classico(o Età dell’Oro) : arte greca raggiunse massime vette
(destituito nel 338 , anno in cui grecia perde libertà)

LA STATUARIA PRIMA DEL DORIFORO(ALLA RICERCA DELL’EQUILIBRIO)
Posa rigida – posa atteggiata in modo che sembri dare vitalità ala statua
Es. Efebo(giovinetto dal greco) creato nel 480 a.c. da Kritios(prima che venisse
saccheggiata dai Persiani)
Caratteristiche: rotazione leggera della testa e gravitazione(appoggio) sulla
gamba sinistra arretrata e della conseguente rotazione del bacino
che si solleva dallo stesso lato. Anche qui frontalità del busto.
Differenze: Kouroi antichi: appoggio in entrambe le gambe e frontalità del busto.

Posto problema dell’equilibrio e della gravitazione (sapere cosa fa la statua: se in posizione di riposo[stasi] o movimento e dove il peso viene scaricato a terra.)
Materiali: Bronzo e non marmo. Poiché permetteva maggior libertà compositiva ed essendo resistente evitava l’uso di sostegni esterni(necessari nelle sculture in pietra).
ES. Guerrieri di Riace(Reggio Calabria) rinvenuti nel 1972:
Figura antica: Giovane dalla lunga capigliatura
“ recente: ecchio
Caratteristiche: Immobilità e piedi ben appoggiati a terra [fanno credere che siano contemporanei e precedenti di poco all’età di Policleto.
ES. Zeus(o Poseidon) di Capo Artemisio[460 a.c.]
Caratteristiche: Dio atto a lanciare un fulmine(o tridente). Le gambe sono divaricate e hanno trovato la posizione di bilanciamento, piede sinistro appoggiato a terra, piede destro vi poggia solo con una punta. Braccia sollevate quasi a croce. Ma il corpo sembra immobile poiché né l’atteggiamento né la muscolatura rivelano movimento.
ES. Auriga di Delfi. Creata nel 475 a.c. da Sotade.
Caratteristiche: Corpo racchiuso in un architettonico chitone; capo dai capelli tagliati è retto da una benda(simbolo di gara agonistica). Busto leggermente incurvato all’indietro, accompagna gesto di domare i cavalli con le redini.
ES. Mirone, discobolo di Eleutere(Beozia): converge nella ricerca del movimento e non della stasi.
Caratteristiche: ritmo(secondo Plinio il vecchio). Mirone evita la composizione simmetrica utilizzata dagli artisti greci arcaici per ricercare l’effetto bello.

Discobolo( lanciatore)[460] colto nel momento della sua massima contrazione che precede il lancio.
Busto frontale, grande arco che sottolinea l’effetto di tensioe e che vine formato dal braccio destro sollevato e lanciato indietro, dalle spalle del braccio sinistro e dalla gamba sinistra arretrata.
[ ]
Conferisce equilibrio sospeso.
Autore privilegia un particolare punto di vista: quello frontale.
ES. Gruppo bronzeo mironiano di Atena e Marsia(450 a.c.). La dea, inventrice del flauto a due canne, inorridita nel vedere la sua immagine deformata nell’acqua mentre soffiava, maledice qualunque persona avesse osato raccoglierlo. Marsia la prende attirato dal suono e sfida Febo , dio delle arti.
Caratteristiche: Atena: testa coperta dall’elmo e chiusa da una veste drappeggiata,
viso verso Marsia.
Marsia: nudo e prosegue con passo di danza. Busto inclinato
prosegue con la gamba destra distesa. Gamba sinistra portante, è
ruotata e flessa, testa verso il basso.
POLICLETO
Argo

Esempio