Angulus

Materie:Versione
Categoria:Latino
Download:82
Data:02.05.2007
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
angulus_1.zip (Dimensione: 2.7 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_angulus.doc     20 Kb



Testo

Settimio, pronto a venire a Cadice, con me, e fra i Cantabri del nostro giogo ancora insofferenti, nelle barbare Sirti dove l'onda mauritana sempre ribolle, come vorrei che Tivoli, fondata sul colono argivo, fosse la sede della mia vecchiaia, fosse il punto di arrivo per me stanco di viaggi sulla terra e sul mare, stanco di imprese militari. E se da qui le Parche avverse mi tengono lontano, cercherò la corrente del Galeso, gradita alle greggi protette dalle pelli, cercherò la mia terra su cui regnò Falanto di Laconia. Quell'angolo di mondo più di ogni altro mi sorride, là dove il miele non è inferiore a quello dell'Imetto e rivaleggia l'oliva con le olive della verde Venafro, là dove Giove offre una lunga primavera e inverni miti, dove il poggio di Aulon, amico a Bacco rigoglioso, non invidia l'uva che produce Falerno. Quel luogo, quella cinta felice di colline, ci vogliono là insieme, l'uno e l'altro; e sarai tu, come è dovuto, a bagnare di pianto le ceneri del poeta amico.

Esempio



  



Come usare