La chimera, Vassalli

Materie:Tesina
Categoria:Italiano

Voto:

2.5 (2)
Download:395
Data:04.04.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
chimera-vassalli_10.zip (Dimensione: 1.89 Kb)
trucheck.it_la-chimera,-vassalli.doc     3.67 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

LA CHIMERA:
Il libro "La Chimera" и stato scritto da Sebastiano Vassalli nel 1990 ma ambientato in un piccolo villaggio della bassa novarese,a Zardino,paesino scomparso da secoli e del quale ricostruisce le vicende politiche e sociali.In questo libro Vassalli ci illustra la mentalitа "contadina" del '600 attraverso il racconto di Antonia,un'orfanella adottata da una coppia di coniugi di Zardino, la quale appena arrivata nel paese и subito oggetto di critica da parte delle comari all'inizio perchи era ''diversa'' ,poi con il passare degli anni perchи era molto bella ed intelligente.Vassalli ricostruisce intorno ad Antonia una figura importante e simbolica a quel tempo:quella del vescovo Bascapи personaggio complesso visto a tutto tondo,egli all'inizio и forte e determinato a ripulire la chiesa dalla corruzione per costringere tutti ad essere santi ma con il passare del tempo si rende conto che и una missione impossibile.Oltre al vescovo Vassalli analizza tutta la massa delle persone che circondano la protagonista e che singolarmente possono rappresentare una parte del '600:le comari,che non hanno un ruolo fondamentale se non quello di causare la morte di Antonia attraveso i pettegolezzi e le false testimonianze;i preti di Zardino,Don Michele e Don Terenzio,il primo caratterizzato dalle sue attivitа illecite e il secondo,figlio della controriforma,il quale attraveso prediche apocalittiche richiede sempre piщ donazioni;Gasparro,il camminante che fa infatuare Antonia,la fanciulla si incontra spesso con lui al ''dosso dall'albera'', luogo dove si credeva si facessero i Sabba;c'и poi il boia Bernardo Sasso forse l'unico che ha un pт di pietа per Antonia e le prepare un infuso di erbe per avvelenarla prima di appiccare il fuoco;ci sono l'inquisitore e i carcerieri che servono ad illustrare la crudeltа,l'ignoranza e la violenza di quel secolo;infine ci sono i genitori adottivi di Antonia,francesca e bartolo,persone buone e semplici che seguono la figlia fino alla morte.
In questo romanzo Vassali и abilissimo a ricostruire la storia di un paese scomparso nel nulla e del quale non rimangono tracce,come non rimangono tracce ne di tutte le storie raccontate dalle comari nelle notti invernali, come ad esempio quella della ''fierabestia'' un animale di fantasia che spaventava i contadini la notte,ne delle persone che vivevano lм.Il ritmo del libro inevitabilmente и lento a causa delle frequenti interruzioni del racconto che lasciano spazio ad escursus storiografici sul '600 o si soffermano sulla figura di singoli personaggi.A mio parere questo libro si accosta molto ai Promessi Sposi di Manzoni per diversi aspetti:gli stessi escursus,il ritmo lento,la visione del popolo sottomesso ai potenti e pieno di superstizione e credenze;ma ci sono anche ampie differenze come ad esempio il finale,che nella Chimera non lascia speranza perchи tutto и inghiottito dal nulla,o la visone di Dio,che nel Manzoni ha una forte importanza mentre in Vassalli sembra che tutto sia nelle mani del male,la chiesa и corrotta e pensa solo al proprio potere.
Il romanzo si conclude in modo quasi mitico,il nulla investe tutto sotto una pioggia scompaiono Zardino,le persono vissute,il dosso dell'albera incendiato,Antonia;trovo che il finale del libro sia di un'incredibile bellezza perchи con un tono quasi rassegnato e apocalittico Vassalli illustra ciт che c'и sempre che vive nonostante il tempo, ciт che и eco di tutto:il nulla.Immortale,che ci sarа sempre e sarа il nostro prima e dopo.

Esempio



  



Come usare