Innamoramento e Amore

Materie:Tema
Categoria:Italiano
Download:6042
Data:17.02.2010
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
innamoramento-amore_1.zip (Dimensione: 3.77 Kb)
trucheck.it_innamoramento-e-amore.doc     26.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Tipologia B – Redazione di un “SAGGIO BREVE”

1.Ambito Artistico-Letterario
Argomento: Innamoramento e amore.
(a cura di Daniele Riscica)

Fin dall’antichità, l’amore ha rappresentato qualcosa che richiamava grandi sentimenti legati alla parte più profonda dell’animo umano. Inutile era il proposito di voler ricondurre il concetto di “amore” o di “innamoramento” a spiegazioni razionali; questo nobile sentimento non rientrava nei canoni imposti dalla ragione propria dell’uomo. L’amore non era -e non è tuttora- esprimibile attraverso ragionamenti, è chiaro quindi che poeti, filosofi, artisti sono riusciti e continuano a trarre ispirazione da questo.
Ritengo che amare sia la fiamma e l’impeto della virtù umana. La facoltà di pensare, riflettere e giudicare appartiene all’uomo ma è la capacità di amare che lo fa grande in questo mondo. Amare è la vera virtù dell’uomo che gli permette di fuggire il male ed aspirare alla felicità.
Il sociologo F.Alberoni afferma che “tutta la nostra vita è rivolta verso una meta il cui premio è la felicità”. L’uomo è continuamente scontento della sua condizione. Alcuni pensano che tramite il piacere dei sensi si possa diventare felici ma personalmente ritengo che la felicità sia vera soltanto se condivisa e sia perciò vincolata dall’amore verso le altre persone. Penso che ci sia una sostanziale differenza tra infatuazione o “innamoramento” e “amore”. L’innamoramento è legato ai sensi, la passione è la sua matrice che trascina la persona in un vortice di sensazioni, moti e inclinazioni dell’animo a volte fra loro contraddittori. Catullo “odia e ama” la sua amata, Dante Alighieri nell’Inferno descrive Paolo e Francesca travolti da un violento sentimento amoroso (“amor ch’a nullo amato amor perdona, mi prese del costui piacer sì forte, che, come vedi, ancor non m’abbandona” V Canto). Amare invece significa certamente infatuarsi di una persona ma implica inoltre accettarla con i suoi pregi e i suoi difetti, volerle bene incondizionatamente, “sentire nel proprio silenzio il suo silenzio” (come afferma Cardarelli nel “distacco”).
In questo mondo industrializzato ormai non si crede più nell’amore vero. Molte persone pensano che l’amore sia solo una malattia dell’anima e assistiamo ad una valorizzazione dei sentimenti. Sono in tanti a pensare che l’amore sia solo piacere fisico, effimero per la sua durata. Schopenauer riteneva che l’amore fosse soltanto un’illusione.
Lentamente muore chi non ama, vivere senza amare è morire. L’amore non è istinto proprio degli animali, ma è sentimento. In una società in cui la tecnologia avanza velocemente, in cui la ragione è dominatrice dell’uomo, dimenticare e cancellare l’amore è una follia. L’amore ci ricorda che non siamo solo persone fredde e calcolatrici ma caratterizzate da una tensione interiore che ci fa grandi.
Occorre perciò credere fervidamente nell’amore. E’ un sentimento naturale; un filosofo affermava che è un’erba spontanea e non una pianta da giardino. Alla monotonia del vivere passivamente si contrappongono i tormenti e l’estasi del vivere nell’amore. E’ solamente dall’amore che nasce il bene.

Esempio



  



Come usare