Igiene

Risultati 1 - 10 di 41
Filtra per:   Tutti (42)   Appunti (26)   Riassunti (6)   Tesine (4)   
Ordina per:   Data   Nome ↑   Download   Voto   Dimensione ↑   
Download: 312Cat: Igiene    Materie: Appunti    Dim: 6 kb    Pag: 4    Data: 15.06.2009

DOTTO LINFATICO DX: (Suclavia dx), smaltisce la linfa della parte dx del corpo.

LINFONODI:
Lungo il percorso dei vasi linfatici (diametro più grande) troviamo strutture che si chiamano linfonodi all’interno dei quali viene filtrata la linfa linfa.

La linfa passsa attraverso i vasi Afferenti (entrata)
Si pulisce
Esce attra

Download: 415Cat: Igiene    Materie: Appunti    Dim: 10 kb    Pag: 9    Data: 15.06.2009

Le pareti dell’apparato digerente hanno struttura simile lungo tutto il percorso: TONACA, MUCOSA, SOTTOMUCOSA, MUSCOLATURA, SIEROSA.

BOCCA
Anteriormente ci sono le labbra che contengono i muscoli e sono rivestite da MUCOSA ricca di terminazioni nervose.
All’esterno c’è la pelle del viso , all’interno continua la mucosa che riveste la ca

Download: 421Cat: Igiene    Materie: Appunti    Dim: 8 kb    Pag: 5    Data: 06.06.2008

3 – CARATTERISTICHE E PROPRIETA’ DEL GLICOGENO :
Il glicogeno è un polisaccaride riserva di energia negli organismi animali. Si forma a partire dal glucosio quando l’organismo ne ha in abbondanza e, al contrario, viene scisso quando il glucosio scarseggia. Si deposita in granuli nel fegato e serve a mantenere costante la glicemia. Si deposita in gra

Download: 603Cat: Igiene    Materie: Appunti    Dim: 7 kb    Pag: 4    Data: 21.02.2008

4. Quadro clinico: la descrizione dell’andamento classico della malattia e, volendo, delle sue forme atipiche, nonché delle possibili complicazioni;
5. Diagnosi ed accertamenti diagnostici: tendenti ad individuare le condizioni e i sintomi che più di tutti servono per il riconoscimento della forma morbosa, le altre forme da cui si differisce, gli es

Download: 159Cat: Igiene    Materie: Appunti    Dim: 5 kb    Pag: 3    Data: 21.02.2008

Si attua attraverso:
- progetti mirati di ed. alla salute;
- profilassi immunitaria;
- interventi sull’ambiente per eliminare o correggere le possibili cause delle malattie;
- interventi sull’uomo per rilevare e correggere errate abitudini di vita (es. fumo);
- individuazione e correzione delle situazioni che predispongono alla mala

Download: 391Cat: Igiene    Materie: Appunti    Dim: 8 kb    Pag: 5    Data: 21.02.2008

• TRANSPLACENTARE tra madre e feto durante la gestazione (sifilide, rosolia congenita, …);
• CUTANEA a causa di lesioni anche minime (tetano).
• MUCOSA via preferenziale dei microrganismi che riescono a superare l’azione battericida sei secreti prodotti se sono presenti lesioni dovute a traumi o a stati infiammatori; le più facilmente superabili

Download: 760Cat: Igiene    Materie: Appunti    Dim: 11 kb    Pag: 10    Data: 19.02.2008

L’allontanamento e lo smaltimento dei liquami rappresenta quindi un problema molto importante per l’igiene di tutto l’abitato, problema che si ricollega in modo evidente a quello dell’inquinamento del suolo, dell’aria e dell’acqua.
L’origine dei liquami è da ricercare:

1. Nei prodotti del metabolismo umano;
2. Nelle acque di lavaggio do

Download: 287Cat: Igiene    Materie: Appunti    Dim: 8 kb    Pag: 6    Data: 18.02.2008

Il termine igiene mentale fu coniato, agli inizi del secolo, da A. Meyer, psichiatra svizzero emigrato negli Stati uniti dove assunse la direzione di uno dei più prestigiosi istituti psichiatrici del Paese: con questo termine egli volle identificare un movimento di opinione a favore del miglioramento delle condizioni di ricovero e di trattamento de

Download: 232Cat: Igiene    Materie: Appunti    Dim: 4 kb    Pag: 2    Data: 18.07.2007

PATOGENESI: i neuroni della sostanza nera del mesencefalo sintetizzano normalmente dopamina dell’amminoacido tiroxina, dopo la sua trasformazione in levo-dopa.
Quando il numero delle cellule nervose che producono dopamina diminuisce del 75 % si manifestano i sintomi della malattia.
SINTOMI MAGGIORI: rigidità, tremore, lentezza nei movimenti ed e

Download: 708Cat: Igiene    Materie: Appunti    Dim: 7 kb    Pag: 5    Data: 11.06.2007

In caso di fecondazione l’ovulo si annida nell’endometrio, dove si formerà uno specifico organo:la placenta, che permette gli scambi nutrizionali trà madre e feto.
Se non vi è fecondazione, l’uovo degenera.
Dall’utero si passa alla vagina che prosegue nei genitali esterni costituiti da vulva, clitoride, grandi e piccole labbra.

La fisio


Come usare