Euripide, Baccanti vv. 803-819

Materie:Appunti
Categoria:Greco
Download:56
Data:26.03.2000
Numero di pagine:1
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
euripide-baccanti-vv-803-819_1.zip (Dimensione: 30.47 Kb)
trucheck.it_euripide,-baccanti-vv-803-819.doc     48.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Euripide, Baccanti vv. 803-820
Penteo : Facendo che cosa ? Mettendomi al servizio delle mie serve ?
Dioniso : Io ti porterò qui le donne senza bisogno di armi.
Penteo : Ahimè ! ecco già un inganno che tu macchini contro di me. 805
Dioniso : Quale inganno, se voglio salvarti con le mie arti ?
Penteo : Vi siete messi d’accordoi, per celebrare sempre le vostre orge.
Dioniso : Mi sono messo d’accordo, è vero, ma col dio.
Penteo : Portatemi qui le armi, e tu smetti di parlareii.
Dioniso : Fermati ! Vuoi vederle là sul monte sdraiate tutte insieme ? 810-811
Penteo : Certo, e darei anche una gran quantità d’oro.
Dioniso : Perché sei caduto in questa gran voglia di questo (di vederle)?
Penteo : Con dolore le vedrei avvinazzate.
Dioniso : Ugualmente vedresti con piacere queste cose a te amare ? 815
Penteo : Sicuro (sappi bene), in silenzio seduto sotto un pino.
Dioniso : Ma ti staneranno, anche se ci arrivi di nascosto.
Penteo : Allora apertamente : infatti su questo dici bene.
Dioniso : Ti ci porto io ? Ti metterai in strada con me ?
Penteo : Al più presto, non ti do molto tempo. 820
i Lett : avete messo in comune queste cose
ii Da notare la costruzione di pauo, con il participio legon predicativo del soggetto.
---------------
------------------------------------------------------------
---------------
------------------------------------------------------------

Esempio