Il Vecchio e il Mare

Materie:Scheda libro
Categoria:Generale
Download:314
Data:28.09.2000
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
vecchio-mare_1.zip (Dimensione: 9.66 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_il-vecchio-e-il-mare.doc     35 Kb


Testo

BATTISTESSA MARCO

E.HEMINGWAY, Il Vecchio e il mare, Milano 1983

TRAMA
Il romanzo narra la storia di un anziano pescatore cubano che è nel declino della sua vita di uomo di mare.
Ormai da più di ottanta giorni non riesce a prendere un pesce ed è aiutato quotidianamente da un giovane pescatore suo allievo che quando il vecchio comincia a non pescare niente è costretto, a malincuore, a lasciarlo e a prendere posto su un’altra imbarcazione.
All’alba dell’ottantatreesimo giorno di pesca il vecchio parte e si spinge molto al largo e verso sera abbocca un gigantesco pescespada, che lo fa vagare due giorni e tre notti per il mar del golfo.
In questo lungo periodo trascorso in solitudine nell’oceano Santiago ricorda i bei momenti passati e poi sembra quasi conversare con il pesce lodandolo, ma cercando di costringerlo alla resa.
Dopo tre giorni d’estenuante lotta, sia fisica sia psicologica, il pesce si arrende e lui riesce a catturarlo ma è troppo grande per adagiarlo nell’imbarcazione e lo lega su un fianco della barca; ma la scia di sangue lasciata dal pescespada richiama i pescecani che lo dilaniano completamente; tuttavia Santiago in un impeto d’orgoglio riesce a combattere con i “predatori del mare” nonostante tutto che ha a sua disposizione.
Rientrato al villaggio con solo la carcassa del grosso pescespada , quando ormai tutti lo danno per morto tranne il suo giovane amico, cade in un lungo sonno e sogna il suo passato sempre assistito del giovane amico.

PERSONAGGI
Santiago: il “vecchio” protagonista del racconto è un uomo che nella sua vita ha vissuto avventure di ogni genere ma che alla fine è rimasto con solo i ricordi. E’ descritto come un tipico marinaio attempato sia nel fisico sia nello spirito. E’ il protagonista del romanzo ed è il simbolo del messaggio metaforico che l’autore ci vuole trasmettere.

Il Ragazzo: ha imparato tutto quello che sa sulla pesca da Santiago e lui cerca di ricambiarlo accudendolo come se fosse suo padre. Ha un carattere molto forte e riconoscente: in qualche modo può essere considerato l’aiutante, perché nei momenti di difficoltà cerca di sostenere il vecchio, e quest’ultimo nella dura lotta con il pescespada lo vorrebbe al suo fianco.

Il Pescespada: anche se non è una figura umana è il vero antagonista perché ingaggia un durissimo duello con Santiago che porta anche il protagonista a pensare di morire per riuscire a sconfiggerlo. E’ testardo perché sta per più di due giorni e tre notti con l’esca in bocca, trascinando con se tutti sia la barca che Santiago.

Il sistema del racconto è per lo più binario perché il romanzo s’impernia sull’estenuante lotta, fisica e psicologica, fra il vecchio e il pesce.
Il racconto narra le vicende che si susseguono in quattro giorni consecutivi raccontando le vicende in ordine cronologico, con qualche flash-back da parte del vecchio nel ripensare alle sue avventure passate.
Il romanzo si articola su due grandi macro sequenze: la prima narra le vicende di terra , la storia del protagonista e del suo aiutante mentre la seconda narra il racconto del duello che s’è avuto in mare con anche delle brevi sequenze descrittive dello spazio fisico cioè il Mar del golfo di Cuba.

La storia che Heminguay ci racconta in modo molto semplice e immediato è significativamente a paragonabile quello che proviamo noi durante la vita: il desiderio, l’attesa di qualcosa che deve accadere e poi magari tutto passa velocemente, ma noi siamo ugualmente felici di aver provato queste emozioni. E poi l’importanza dei ricordi perché sono i ricordi dei bei tempi che ci aiutano ad andare avanti nei momenti peggiori; in generale il libro m’è piaciuto per questo e anche per il modo semplice con cui scrive l’autore, ma soprattutto per i personaggi: il pescatore Santiago che incarna il coraggio e la nobiltà del lottatore umano e il gigantesco pesce spada simbolo della fierezza e della libertà della natura.

Esempio



  



Come usare