Relazione del libro I Viaggi Di Gulliver

Materie:Scheda libro
Categoria:Generale
Download:7110
Data:19.12.2001
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
relazione-libro-viaggi-gulliver_1.zip (Dimensione: 6.29 Kb)
trucheck.it_relazione-del-libro-i-viaggi-di-gulliver.doc     27.5 Kb
readme.txt     59 Bytes


Testo

Relazione del libro “I Viaggi Di Gulliver”
TITOLO: I viaggi di Gulliver
AUTORE: Jonathan Swift
CASA EDITRICE: Frassinelli
TRADUZIONE DI: Vincenzo Gueglio
RIASSUNTO
Gulliver è un medico inglese che durante la sua vita intraprende numerosi viaggi che lo condurranno in strabilianti avventure. Il primo viaggio del protagonista incomincia a bordo di un mercantile che naufraga a causa di una tempesta. Il medico riesce ad arrivare a nuoto su di un’isola dove viene catturato da una popolazione, chiamata lillipuziana, con una con una particolare caratteristica: sono esseri alti circa quindici centimetri e l’ambiente in cui vivono è proporzionato alle dimensioni degli abitanti. Gulliver viene tenuto in catene per qualche tempo ma riesce man mano ad ottenere la stima e la fiducia dei lillipuziani e viene liberato anche se sotto precise clausole fra le quali la promessa di un aiuto militare. Il rapporto fra Gulliver e gli “ometti” è ottimo finché il re gli fa una richiesta ,reputata dal protagonista troppo crudele, contro una popolazione loro nemica. Viene allora organizzata una congiura contro il medico inglese che riesce però a fuggire aiutato dalla popolazione avversaria che lo aiuta a creare una nave delle sue dimensioni per poter far ritorno in patria.
Dopo un breve periodo il protagonista riparte per mare ma rimane confinato in un altro incredibile paese i cui abitanti sono giganti alti quanto campanili. Dopo esser trovato da un contadino che lo sfrutta come fenomeno da baraccone viene venduto alla famiglia reale dove soggiorna per parecchio tempo. Qui trascorre una vita agiata ma sotto un aspetto pericolosa: il giullare di corte, geloso della popolarità ottenuta da Gulliver presso i propri regnanti, attenta alla sua vita. Vengono allora ingaggiati due bambini giganti come “guardie del corpo”. L’uomo tornerà in Inghilterra grazie ad un’aquila gigante che raccoglie lui e la sua abitazione per poi rilasciarlo in alto mare dove verrà ripescato da una nave inglese.
Il terzo viaggio incomincia con la cattura del protagonista da parte dei pirati che lo rilasceranno poi su di un’isola deserta dove viene preso a bordo di un’altra isola in grado di volare grazie ad un astuto sistema di calamite. Laputa, questo è il nome dell’isola, vaga al di sopra dell’isola sulla quale è stato lasciato Gulliver dai pirati e il proprio re può sottomettere le popolazioni del regno sottostante minacciandole di coprire il sole con Laputa o, addirittura, di schiacciarle. Gli abitanti del ragno sono pazzoidi e fissati con le scienze matematiche ed astronomiche e creano oggetti senza senso o utilità. Il medico inglese dopo essere sceso da Laputa visita alcuni posti dell’isola, poi va in Giappone dove incontra una nave olandese che lo riporterà in Europa.
Una volta tornato in Inghilterra, Gulliver, decidi di ripartire su una nave in qualità di comandante, ma a causa di un ammutinamento è costretto a lasciare la nave e a sbarcare in un terra abitata da cavalli intelligenti e umani ridotti allo stati di bestie selvatiche. Qui si tratterrà con lunghe conversazioni con uno dei cavalli e capisce il degrado e la cattiveria che l’uomo ha raggiunto. Quando è costretto a tornare fra i suoi simili lo fa di controvoglia e continuerà ad odiare la propria razza per il resto dei suoi giorni perché è ormai a conoscenza delle atrocità che la popolazione umana compie ogni giorno.
PERSONAGGI
- Lemuel Gulliver: è il protagonista del romanzo. È un medico chirurgo inglese che adorava viaggiare per mare. Molto avventuroso e coraggioso,è un uomo di mezza età, alto magro e biondo di capelli.
- Lillipuziani: sono una popolazione di uomini alti circa quindici centimetri molto operosi e attivi, con una complessa struttura politica. Cattureranno Gulliver ma poi lo lasceranno in libertà in cambio di alcuni aiuti. Quando però questi tradisce la promessa fatta organizzano un acongiura contro di lui.
- Blefuscudiani: è un popolo delle stesse dimensioni dei lillipuziani. Sono in continua guerra contro la prima popolazione. Quando Gulliver fugge dai lillipuziani viene aiutato da questi nella costruzione di una barca per tornarsene in patria.
- I giganti di Brobdingnag: questi personaggi sono giganti del tutto simili ad uomini, ma alti quanto un campanile. Sono una società ben organizzata con un saggio re, ma hanno poca stima di tutti gli esseri piccoli ed insignificanti come Gulliver. Gulliver viene ben accolto nel palazzo dai regnanti, tanto da far scaturire la gelosia del giullare di corte che attenta alla sua vita.
- Laputani: questi ingegnosi personaggi abitano su un isola volante, Laputa, che utilizzano come arma per sottomettere i regni che sorvolano. Sono sempre assorti in pensieri filosofici e matematici e per poter attirare le loro attenzione e parlargli Gulliver deve dar loro delle bacchettate selle orecchie e sulla bocca.
- I cavalli intelligenti: Gulliver capirà in un paese i cui abitanti sono cavalli dotati di ragione e uomini ridotti alla vita di animali selvaggi. Egli si intratterrà a parlare con uno dei cavalli intelligenti capendo molte delle cattiverie che gli uomini commettono ogni giorno
COMMENTO
Questo libro è stato davvero divertente e curioso. Swift scrive entrando in dettagli che però incuriosiscono ed interessano il lettore che non è affatto annoiato da tutte le popolazione, usanze e costruzioni che Gulliver incontra nelle sue fantastiche avventure. Questo libro può sembrare facile come struttura e trama ma nasconde al suo interno una forte e dura critica del mondo in cui Swift vive. La casa editrice Frassinelli lasciava una porzione di libro per dettagliate note in cui venivano assegnati ruoli e situazioni presenti nella storia inventata dall’autore a eventi storici realmente accaduti nell’Inghilterra del settecento. Un rapporto molto evidente fra fantasia e realtà è data dalle fazioni politiche di Lilliput (il partito dei tacchi alti e quello dei tacchi bassi) con i Wighs e i Tories inglesi. Se visto sotto quest’ottica il libro è molto di più difficile comprensione e ammetto che senza l’aiuto delle note avrei trovato moltissime difficoltà a far conciliare ogni personaggio nato dalla penna di Swift con politici realmente vissuti.

Pagina 1 di 2

Esempio



  


  1. patrizio

    relazione del libro robinson crusoe

  2. luigi

    commento del libro i viaggi di gulliver

  3. mar

    bello la possibilità di sapere comunque nuove cose da internet ,bello per come è stato strutturato in pratica io vi dico bello per tutte le vostre e le mie soprattutto di opinioni vi saluto un bacio a tutti quelli che conosco e quelli che mi voteranno ciaoo

  4. melody

    bella come è stata strutturata


Come usare