I Pitagorici

Materie:Appunti
Categoria:Filosofia

Voto:

1.5 (2)
Download:157
Data:14.09.2005
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
pitagorici_2.zip (Dimensione: 6.78 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_i-pitagorici.doc     34.5 Kb



Testo

Pitagorici
Metempsicosi
(ma sarebbe più corretto dire metemsomatosi)
è la
trasmigrazione dell’anima in più corpi diversi.
Insegnamento dogmatico (autos epha = ipse dixit)
Cosa c’è di più saggio?
Il numero
Che cosa c’è di bello?
L’armonia
Con brevi domande e risposte da mandare a memoria da parte dei novizi (acusmatici = coloro che ascoltano). Solo dopo un tirocinio di 5 anni basato su
Norme comportamentali (riti di purificazione, norme dietetiche)
Regole di saggezza e di pietà
Cognizioni scientifiche fondate sulla matematica
diventavano “matematici”ed erano ammessi alla presenza del maestro (che prima parlava seminascosto da una tenda); potevano cioè entrare nella sua casa, diventando suoi amici e maestri di nuovi discepoli.
Era vietato diffondere all’esterno della setta alcune dottrine, che dovevano rigidamente restare all’interno della scuola (dottrine esoteriche). Altre venivano comunicate ai non adepti (dottrine essoteriche).
La ricerca del bene e della felicità è connessa alla ricerca del vero. Pitagora sarebbe il primo ad aver usato il termine “filosofia”= amore per il sapere
Dopo la diaspora (dispersione), all’inizio del quinto secolo a. C., il pitagorismo si diffuse in tutta l’Ellade e sopravvisse almeno fino al II – III secolo d. C.
E’ difficile distinguere tra i misteriosi insegnamenti di Pitagora e i successivi apporti di personaggi come Archita di Taranto, Filolao di Tebe, Eurito di Fliunte.
Il numero come arché
(l’aritmogeometria)
• Secondo Aristotele il numero viene inteso dai pitagorici come arché
• L’armonia musicale sarebbe la ragione per cui il numero viene posto all’origine di tutto: un fenomeno qualitativo come l’armonia deriva dalla quantità.
• Esiste quindi un’armonia nascosta delle cose, una perfetta simmetria numerica che è compito del sapiente cercare e trovare
• Si tratta di una concezione che influenzerà tutta la scienza europea, compresa quella moderna.
I pitagorici intendevano il numero in modo diverso dal nostro
come una grandezza spaziale, avente una propria materialità e fisicità, rappresentabile con un sassolino e non come qualcosa di simbolico e astratto
Aggiungendo pietruzze all’unità si otteneva la serie numerica, in cui a ogni numero corrisponde una precisa figura spaziale
• 1 calcolo
• 2 linea
• 3 triangolo
• 4 piramide
Ciò veniva espresso dicendo che i numeri somigliano (sono analoghi) alle cose: ogni cosa infatti ha forma e figura, ma tutte le forme possono ridursi a quelle elementari.
I numeri dunque sono gli elementi primi delle cose
Studiare i puri rapporti numerici tra le cose è la strada per spiegare la struttura di tutti i fenomeni della natura.
Come già aveva sostenuto Anassimandro, l’universo consta di opposizioni
La prima delle quali è quella tra
Numeri dispari limite, determinazione
Numeri pari illimitato, indeterminato
• Le cose finite sono perfette, determinate, pensabili
• le cose infinite sono imperfette, indeterminate impensabili
Numerologia pitagorica
Attraverso il numero si scopre l’armonia dell’universo
10 sono i corpi celesti, 10 le opposizioni fondamentali, 10 è la somma dei primi quattro numeri
Astronomia:
• fuoco centrale immerso nelle tenebre da cui è nato e a cui ciclicamente ritorna l’universo.
• Attorno al fuoco centrale ruotano 10 corpi celesti: terra, antiterra, sole, luna, i cinque pianeti visibili (mercurio, venere, marte, giove, saturno), cielo delle stelle fisse
• L’antiterra è giustificata per ragioni di simmetria (serve a spiegare le eclissi)
• Filolao considera la terra come un corpo celeste in moto
• I pianeti ruotano incastonati su sfere cristalline, che muovendosi emettono suoni celestiali
Opposizioni:
forse derivano dalla traduzione in termini numerici della teoria dei contrari dei fisici milesii
Dalle prime due opposizioni derivano le altre nove. Si tratta dei contrasti fondamentali. Quello che in Aristotele saranno le “categorie”.
Nella colonna di sinistra vi sono i termini “positivi”, in quella di destra i termini “negativi”
limite
Illimitato
Fermo
Mosso
Dispari
Pari
Diritto
Curvo
Uno
Molteplice
Luce
Tenebre
Destro
Sinistro
Buono
Cattivo
Maschio
Femmina
Quadrato
Rettangolo
La tetraktys
Riassume in sé i principi fondamentali delle cose.
Infatti, se vi è un ordine matematico:… “il calcolo una volta trovato ha fatto cessare la discordia e ha accresciuto la concordia:una volta che esso è sorto, non è più possibile la sopraffazione e c’è la parità” (Archita)
Uno
Parimpari: aggiunto a un pari lo rende dispari e viceversa.Punto
Due
Primo pari. Linea
Tre
Primo dispari triangolo, triade: intelligenza, forza e fortuna
Quattro
Giustizia (quadrato del primo pari –pari per pari - piramide, tetragono
Cinque
Generazione o matrimonio (primo pari + primo dispari, maschio/femmina)
Sei
Sette
Opportunità (kairos), l’arte della persuasione
Otto
Nove
Giustizia (quadrato del primo dispari –dispari per dispari-)
Dieci
Tetraktys (1+2+3+4) è il numero dei corpi astrali, fondamento dell’intero universo
1

Esempio