Membrana

Materie:Appunti
Categoria:Biologia

Voto:

1 (2)
Download:150
Data:06.06.2001
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
membrana_1.zip (Dimensione: 3.61 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_membrana.doc     22 Kb



Testo

1. INTRODUZIONE
MEMBRANA TERMINE CON CUI SI INDICANO, NEGLI ORGANISMI, TRE TIPI DI STRUTTURE DIVERSE: LA MEMBRANA CELLULARE O PLASMATICA, LA MEMBRANA SIEROSA E LA MEMBRANA MUCOSA. LE MEMBRANE HANNO IN GENERALE UNA FUNZIONE DI RIVESTIMENTO E PROTEZIONE DELLE CELLULE O DEGLI ORGANI; IN TAL SENSO, ESSE SVOLGONO UNA FONDAMENTALE FUNZIONE DI BARRIERA SELETTIVA NEI CONFRONTI DELLE SOSTANZE IN ENTRATA E IN USCITA DALLE STRUTTURE BIOLOGICHE CHE ESSE DELIMITANO. UNO DEGLI OBIETTIVI DELLA MODERNA RICERCA BIOMEDICA È LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI MEMBRANE ARTIFICIALI, CHE POSSANO FUNZIONARE CON LA STESSA SELETTIVITÀ ED EFFICIENZA DIMOSTRATE IN NATURA DALLE MEMBRANE BIOLOGICHE.
2. MEMBRANA CELLULARE O PLASMATICA
LA MEMBRANA CELLULARE, O PLASMATICA, RIVESTE TUTTE LE CELLULE DEI PROCARIOTI E DEGLI EUCARIOTI. ESSA È FORMATA DA UN DOPPIO STRATO DI FOSFOLIPIDI, NEL CUI SPESSORE SI TROVANO IMMERSE MOLECOLE DI PROTEINE E DI COLESTEROLO. TALE MEMBRANA HA UN RUOLO FONDAMENTALE NELLA MEDIAZIONE DEGLI SCAMBI NUTRIZIONALI, RESPIRATORI ED ESCRETORI DELLA CELLULA. LA MEMBRANA PLASMATICA È SEMIPERMEABILE, OSSIA PERMETTE IL PASSAGGIO DIRETTO, MEDIANTE OSMOSI, DELLE MOLECOLE DI PICCOLE DIMENSIONI, COME ZUCCHERI E SALI, MA NON DI MOLECOLE DI MAGGIORE PESO MOLECOLARE, COME QUELLE PROTEICHE, CHE VENGONO TRASPORTATE ATTRAVERSO LA MEMBRANA DA FENOMENI DI TRASPORTO ATTIVO; TALI FENOMENI IMPLICANO CONSUMO DI ENERGIA E COINVOLGONO LE PROTEINE-CANALE E APPOSITI TRASPORTATORI, CARRIER (VEDI CELLULA). MEMBRANE FOSFOLIPIDICHE ANALOGHE A QUELLA PLASMATICA SI TROVANO ANCHE ALL'INTERNO DELLE CELLULE EUCARIOTI, A DELIMITARE DISTRETTI DEL CITOPLASMA IN CUI AVVENGONO PARTICOLARI REAZIONI (SONO UN ESEMPIO LE MEMBRANE DELL'APPARATO DI GOLGI E DEL RETICOLO ENDOPLASMATICO).
3. MEMBRANA SIEROSA
LE MEMBRANE SIEROSE SONO SOTTILI STRUTTURE LAMINARI, CHE NEGLI ANIMALI CELOMATI RIVESTONO ALCUNI ORGANI. ESSE SONO FORMATE DA TESSUTO CONNETTIVO RICCO DI FIBRE ELASTICHE GENERALMENTE A CONTATTO CON UN LIQUIDO SIMILE AL SIERO. LA LORO FUNZIONE CONSISTE ESSENZIALMENTE NEL MANTENERE LE STRUTTURE DELL'ORGANISMO NELLA LORO POSIZIONE CORRETTA, GRAZIE AI PROLUNGAMENTI CHE SI DIPARTONO DA ESSE E CHE ANCORANO GLI ORGANI ALLE PARETI CORPOREE. IL CERVELLO E IL MIDOLLO SPINALE SONO, AD ESEMPIO, CIRCONDATI E MANTENUTI IN POSIZIONE DA TRE MEMBRANE SIEROSE, LE MENINGI; I POLMONI SONO RIVESTITI DA DUE MEMBRANE PLEURICHE; LA CAVITÀ ADDOMINALE È RIVESTITA DAL PERITONEO. IN PARTICOLARE, NELLE ARTICOLAZIONI LE SUPERFICI OSSEE RICOPERTE DA CARTILAGINE SONO RIVESTITE DALLE MEMBRANE SINOVIALI, COSÌ DENOMINATE A CAUSA DEL LIQUIDO SINOVIALE CHE SECERNONO: UN LUBRIFICANTE CHE CONTRIBUISCE A RIDURRE L'ATTRITO TRA LE DIVERSE PARTI DELL'ARTICOLAZIONE. SEMPRE A QUESTO SCOPO, GLI SPAZI ESISTENTI TRA LE OSSA DELLA MAGGIOR PARTE DELLE ARTICOLAZIONI SONO RIEMPITI CON PICCOLI CUSCINETTI MEMBRANOSI, DETTI BORSE. TRA LE PATOLOGIE PIÙ COMUNI DI QUESTE STRUTTURE VI È L'INFIAMMAZIONE DELLA MEMBRANA SIEROSA, CHE VIENE GENERALMENTE INDICATA AGGIUNGENDO IL SUFFISSO -ITE AL NOME ANATOMICO DELLA PARTE INFIAMMATA (AD ESEMPIO, LA SINOVITE È L'INFIAMMAZIONE DELLA MEMBRANA CHE RIVESTE UN'ARTICOLAZIONE).
4. MEMBRANA MUCOSA
LE MEMBRANE MUCOSE SONO STRUTTURE STRATIFICATE CHE RIVESTONO LE CAVITÀ INTERNE (COME IL LUME INTESTINALE O L'INTERNO DELLA BOCCA); LA TIPICA STRUTTURA DELLA MUCOSA È COSTITUITA DA UNO STRATO SOTTILE DI TESSUTO EPITELIALE (LAMINA EPITELIALE), DA UNO DI TESSUTO CONNETTIVO (LAMINA PROPRIA) E DA UN SOTTOSTANTE STRATO DI TESSUTO MUSCOLARE LISCIO. NEL TESSUTO EPITELIALE SI TROVANO ANCHE CELLULE CON FUNZIONE GHIANDOLARE, CHE SECERNONO MUCO E MANTENGONO LA MUCOSA LUBRIFICATA.

Esempio



  



Come usare