La fotosintesi

Materie:Tema
Categoria:Biologia

Voto:

1 (2)
Download:112
Data:06.04.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
fotosintesi_14.zip (Dimensione: 125.25 Kb)
trucheck.it_la-fotosintesi.doc     140.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

La Fotosintesi
Nelle piante sono presenti i cloroplasti, il laboratorio chimico della cellula, dove avviene la formazione dell’amido. Nella fotosintesi, entra in gioco anche l’energia solare o luminosa (in essa è presente la luce bianca, ovvero la luce visibile). Nella fotosintesi è anche presente la xantofilla.
Cosa avviene nei cloroplasti.
Si ha la formazione di glucosio e si polimerizza in amido primario. Successivamente, l’amido primario, viene scisso in glucosio grazie ad enzimi particolari e, grazie al fusto, questo glucosio scende fino alle radici, dove gli amiloplasti lo ritrasformano in amido secondario o di riserva(tramite l’idrolizzazione).
Prima Parte: dimostrare la presenza di glucosio nella foglia servendoci del reattivo di Feeling.
Si prende una capsula di porcellana e si mettono foglie di trifoglio. Per avere il succo delle foglie,
si mischiano quest’ultime
con del sabbione e
dell’acqua distillata.
Contemporaneamente si prepara il reagente. Una volta ricavato il succo, bisogna filtrarlo attraverso
la buretta (una tubo lungo
posizionato in maniera
verticale con sopra un
imbuto con un’asta luna e alla
fine un rubinetto); per poter
filtrare il succo c’è anche
bisogno della carta da filtro,
la quale viene bagnata con
dell’acqua distillata, girata
ad imbuto ed incollata sull’
imbuto. Così, si procede al
versare il succo nell’imbuto
il quale si filtra e, una volta
raggiunto il rubinetto, viene
messo in una fialetta e,
successivamente diluito con dell’acqua distillata.
Poi, in una seconda provetta si mette dell’acqua distillata con il glucosio, e finalmente si aggiunge in tutte e due le fiale il reattivo di Feeling.
Mettendo le due fialette sul fornello, si può notare come entrambe assumono lo stesso colore, ovvero rosso mattone, in quanto in tutte e due c’è la presenza del glucosio:

Seconda parte: assimilazione dell’amido nella foglia.
Per verificare se nella foglia c’è anche la presenza di amido che si fa, la si uccide mettendola in dell’acqua bollente e lasciandola fino a che non assumerà un colore giallo-ocra. Successivamente si immerge nell’alcool, per poi riessere lavata attraverso dell’acqua distillata.
Poi si prende un vetrino e sopra vi si mette un pezzo di foglia e il reattivo di lucool, ed infine, attraverso il microscopio possiamo notare come I cloroplasti sono pieni di amido.
Annamaria Ecclesia I D

Esempio



  



Come usare