L'importanza della musica

Materie:Tema
Categoria:Attualita

Voto:

2 (2)
Download:755
Data:24.01.2007
Numero di pagine:2
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
importanza-musica_2.zip (Dimensione: 3.4 Kb)
trucheck.it_l-importanza-della-musica.doc     25.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

“Canta che ti passa”

Sappiamo tutti quanto sia importante la musica, espressa in tutte le sue forme: essa rappresenta il “mezzo” per sfogarsi, per rilassarsi e, soprattutto per i giovani, una ragione di conforto ed un modo per sentirsi uniti, indipendentemente dal paese di appartenenza.
Ogni società possiede una propria tradizione musicale, così come possiede una propria lingua: quest’arte rientra, dunque, in tutti i campi della nostra vita e costituisce una componente di grandissima importanza tanto nella religione, quanto nel campo civile, ma parlando in generale, è anche l’elemento essenziale di alcune forme di intrattenimento, come il teatro o la televisione…

Molti credono, però, che la situazione stia degenerando, dal momento che la musica si riversa, in maniera ossessiva, su tutti i campi della nostra vita. Ma la musica deve essere un piacere personale, un aspetto positivo della propria vita e non un fastidio.

Dal momento che attraverso questo mezzo si può esprimere o cogliere un sentimento, sarebbe giusto che le persone dalla visione negativa ascoltassero solo ciò che gli permette di immergersi in un’atmosfera di serenità e sogno ed evitassero, invece, “quella marmellata acustica” di cui si lamentano.

Non è giusto dire che “le nostre orecchie sono considerate ormai carne di porco” come sostiene un giornalista della Stampa, visto che la possibilità di non ascoltare viene data: ciascuno interpreta quest’arte come preferisce e, se qualcuno non la ritiene un fattore positivo, può benissimo scartarla come si tende a fare con tante altre cose.

Riguardo poi alla visione negativa del giornalista della stampa, si ha un “predominio monopolista di pop e rock, mai un’innocua contraddanza di Mozart, una stagioncina di Vivaldi”.

In realtà, ai giorni nostri, è vero che la musica è entrata a far parte di tutti i campi della vita sociale, ma almeno la varietà dei generi musicali non manca!
La musica, dunque, rappresenta il mezzo per eccellenza attraverso cui si trova il relax ed è anche il modo più adatto per esprimere le emozioni che non si riescono a descrivere concretamente.

Infine, chi coniò il detto “canta che ti passa” non avrebbe certo sospettato che la musica sarebbe arrivata ad essere usata anche in campo medico: infatti è un ottimo elemento per tenere in contatto il conscio con l’inconscio perché essa è un mezzo di comunicazione che arriva anche dove le parole sembrano inaccessibili.

Esempio