Guerra civile spagnola

Materie:Tesina
Categoria:Storia

Voto:

1 (2)
Download:1928
Data:03.07.2006
Numero di pagine:4
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
guerra-civile-spagnola_5.zip (Dimensione: 1.07 Mb)
trucheck.it_guerra-civile-spagnola.doc     1699.5 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

Guerra civile spagnola
Prefazione
La guerra spagnola è stata definita come il primo scontro armato tra fascismo ed antifascismo; da un lato vi erano le forze repubblicane, sinistra, mentre dall’altro le forze conservatrici, destra.

Gli uomini della sinistra, riuniti in un’alleanza antifascista, definita Fronte popolare, combatterono questa guerra in modo molto aggressivo.

Nonostante la ferocia del Fronte, le forze di destra fronteggiarono l’insurrezione dei repubblicani e dei socialdemocratici, riuscendo a sconfiggere il Fronte con la creazione della Falange spagnola, sostenuta dalla Chiesa e diretta dal generale Francisco Franco, che aiutato dalle potenze nazi-fasciste, concluse vittoriosamente la guerra civile spagnola nell’aprile del 1939.

Premesse
Dai tempi della Riconquista spagnola, di Carlo Magno, la nobiltà ed il clero acquisirono un resistente potere destinato a durare a lungo. In tutte le nazioni europee, la borghesia acquistava sempre più potere, mentre in Spagna non riusciva ad esercitare un potere su quello monarchico.

Ci furono diversi tentativi di insurrezione da parte dei borghesi, che vennero, però, repressi dal potere monarchico. La situazione interna del paese era molto instabile e si viveva tra rivolte e scioperi.

Poiché la monarchia non riusciva a riportare l’ordine nel paese, nel 1923, con un colpo di stato, il generale Primo de Rivera impose un regime dittoriale, che durò fino al 1930, quando morì, che non fu del tutto negativo; infatti rinnovò e creò opere pubbliche ed infrastrutture necessarie allo sviluppo del paese.

La Spagna repubblicana
Il 14 aprile 1931 segna una svolta fondamentale nella storia della Spagna, non solo per il crollo della monarchia e per l’instaurazione della repubblica, ma anche perché da questa data inizia un periodo di tensioni che porteranno alla guerra civile.

La situazione della Spagna, con la monarchia sempre al potere, portò, nelle elezioni del 1931, alla vittoria delle forze di sinistra formate dai socialdemocratici, che proclamarono la Repubblica e costrinsero il sovrano Alfonso 13° all’esilio.

La situazione della Spagna peggiorava sempre di più; in più l’ascesa al governo delle forze di sinistra provocò la reazione delle forze conservatrici di destra, portando la sinistra in uno stato di confusione politica.

Data la situazione di totale disordine del governo in carica, le forze di destra, nel 1933, si riunirono in un movimento, denominato Falange spagnola.

Le elezioni del 1936, che furono vinte da socialisti, comunisti, anarchici e repubblicani, coalizzati nel Fronte popolare, provocarono un colpo di stato militare
da parte di Francisco Franco (1).

1

La guerra civile
La guerra civile spagnola, che durò dal 1936 al 1939, è un conflitto militare tra la repubblica spagnola, governata dalle forze di sinistra, coalizzate nel Fronte popolare, e tra le forze insurrezionali della destra, nella Falange spagnola.

La crisi che fece precipitare il paese nella guerra civile fu innescata dall’ascesa al potere delle sinistre in seguito alle elezioni del 1936 e dall’immediata reazione delle destre sostenute dai vertici dell’esercito, tra cui il generale Francisco Franco.

Franco, con le truppe spagnole del Marocco, da lui capeggiate, sbarcò in Spagna e cominciò la sua avanzata verso la capitale Madrid, andando contro la resistenza repubblicana, indebolita dalle lotte politiche interne.

Le forze repubblicane chiamarono in loro aiuto Francia ed Inghilterra, che, con il patto internazionale, chiamato del non intervento, decisero di rimanere al di fuori della guerra civile spagnola, per non creare degli squilibri internazionali. Nonostante fosse in vigore questo patto, Hitler e Mussolini, al quale avevano aderito, mandarono lo stesso degli aiuti ai conservatori.
Questo patto prevedeva la mancanza di aiuto ad entrambe le parti in conflitto, da parte di tutte le nazione europee. La Francia, con questo patto, cercava di favorire il Fronte popolare, ma a causa della mancanza del rispetto di questo, da parte di Italia e Germania, pure gli aiuti dell’Unione Sovietica e dei volontari delle Brigate internazionali, provenienti da tutta Europa e, perfino, dagli Stati Uniti, furono inutili.

1 2
3 4

1 e 2 Francisco Franco e Adolf Hitler.
3 e 4 Francisco Franco e Mussolini.

Dopo vari attacchi alla capitale, il governo repubblicano fu costretto a spostarsi a Valencia, mentre il comando di Madrid fu affidato al colonnello Vicente Rojo, che riuscì a respingere gli attacchi dei nazionalisti per ventotto mesi.

Questo è il periodo del famoso attacco a Guernica della Legione Condor, o Luftwaffe, di Hitler, che sperimentò per la prima volta la tecnica del “bombardamento a tappeto”, radendo al suolo tutta la cittadina, che divenne il simbolo della guerra civile.

Dopo tre anni di guerra, il 1° aprile del 1939, Madrid e le altre più grandi città spagnole caddero, segnando la fine della guerra, nelle mani di Franco che si proclamò Caudillo, “duce”, ed instaurò in Spagna una dittatura che durò fino al 1975, anno della sua morte.
I repubblicani mandati in esilio furono circa 400.000, più di un milione di oppositori al regime franchista trascorsero la loro vita in prigione o nei campi di lavoro, oltre 400.000 persone morirono nel corso della guerra, mentre le persone giustiziate tra il 1939 ed il 1943 furono circa 100.000.

Esempio



  


  1. terza media

    guerra civile spagnola, nel mio libro c'è solo un paragrafo e non basta

  2. liceo scientifico

    guerra civile spagnola perche ho bisogno di una sintesi nel mio libro non c'e'


Come usare