Bangladesh

Materie:Appunti
Categoria:Storia

Voto:

1 (2)
Download:119
Data:06.03.2007
Numero di pagine:3
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
bangladesh_3.zip (Dimensione: 8.01 Kb)
trucheck.it_bangladesh.doc     30 Kb
readme.txt     59 Bytes



Testo

BANGLADESH

Bangladesh (nome ufficiale Gana Prajatantri Bangladesh, Repubblica Popolare del Bangladesh), stato situato nella sezione nordorientale del subcontinente indiano, nell'Asia meridionale. Confina a ovest, a nord e a est con l'India, a sud-est con il Myanmar e si affaccia a sud sul golfo del Bengala, con un’estensione costiera di 580 km. Ha una superficie di 147.570 km²; la capitale è Dacca. Il Bangladesh occupa la maggior parte della regione storica del Bengala. Con l'indipendenza dell'India e la separazione tra indù e musulmani in due diversi stati (1947), il territorio dell'attuale Bangladesh fu annesso al Pakistan, di cui costituì una provincia con il nome di Bengala Orientale fino al 1955, anno in cui la denominazione ufficiale fu mutata in Pakistan Orientale. Il 26 marzo 1971, i leader autonomisti del Pakistan Orientale dichiararono l'indipendenza della "nazione del Bengala" o Bangladesh, ma il riconoscimento ufficiale, determinato dalla vittoria militare sulle truppe pakistane, avvenne solo il 16 dicembre 1971.

L'Islam è la religione di stato, praticata da circa l'85% della popolazione (quasi totalmente sunnita). Non mancano tuttavia fedeli induisti, mentre sono esigue le rappresentanze di confessione buddhista o cristiana. La lingua ufficiale è il bengali, del gruppo indoeuropeo, scritta con caratteri derivati dal sanscrito e parlata dalla quasi totalità della popolazione (98%). Diffusi sono inoltre l'urdu (lingua parlata da quella parte della popolazione che dall'India emigrò nel Bangladesh) e una serie di idiomi minori derivanti dal ceppo birmano.

Il paese lamenta la mancanza di un numero sufficiente di scuole e di istituzioni culturali, anche se dal 1970 è stato promosso lo sviluppo dei servizi educativi. Il tasso di alfabetizzazione della popolazione adulta è del 44,2% (2005). Nella capitale hanno sede tre atenei: l'Università di Dacca (1921), l'Università di ingegneria e tecnologia e l'Università Jahangirnagar.

La vita culturale si concentra a Dacca, sede della Bangla Academy (1972), istituzione che si occupa dello sviluppo e della promozione della lingua e della letteratura bengali. Sempre nella capitale si trovano la biblioteca principale del paese (presso l'università) e il Museo nazionale del Bangladesh, ricco di splendide collezioni d'arte e di reperti archeologici. Nell'Università di Rajshahi ha sede il Museo Varendra, importante centro di ricerca archeologica, antropologica e storica.

Il Bangladesh comprende sei divisioni: Barisal, Chittagong, Dacca, Khulna, Rajshahi e Sylhet. Dacca, la capitale, è la città più estesa del paese e conta, compreso l’agglomerato urbano, 11.560.211 di abitanti (2003). Altri centri urbani di rilievo sono Chittagong, porto principale del paese, Khulna e Rajshahi, importante centro di produzione della seta.

ORDINAMENTO DELLO STATO
Nato nel 1971 da una scissione del Pakistan, di cui costituiva la parte orientale, il Bangladesh è stato a lungo sotto un regime militare (1975-1990). La Costituzione del 1972 è stata più volte emendata, in particolar modo nel 1991, quando è stato rafforzato il ruolo del primo ministro. Il potere legislativo è affidato a un’Assemblea nazionale unicamerale (Jatiya Samsada), composta di 300 membri eletti a suffragio universale ogni cinque anni; altri trenta seggi sono riservati alle donne, che vengono elette dallo stesso Parlamento. Il Bangladesh è ripartito in sei divisioni amministrative. Le principali forze politiche del paese sono la Lega Awami (Lega del popolo, socialdemocratici), il Partito nazionalista (Bangladesh Jatiyatabadi Dal, conservatori), e il partito confessionale della Jamaat-e-islami (Conferenza islamica).

Il sistema giudiziario è basato sulla Common Law britannica. La massima autorità giudiziaria del Bangladesh è la Corte suprema, i cui membri vengono nominati dal capo dello stato. È in vigore la pena di morte.

Membro del Commonwealth e dell'ONU, il paese aderisce inoltre al Piano Colombo, un'organizzazione internazionale con sede nello Sri Lanka che promuove la cooperazione economica e lo sviluppo sociale dei paesi dell’Asia e dell’Oceania.

Esempio



  



Come usare