Appunti

Materie:Appunti
Categoria:Storia
Download:104
Data:10.03.2006
Numero di pagine:11
Formato di file:.doc (Microsoft Word)
Download   Anteprima
appunti_2.zip (Dimensione: 15.88 Kb)
readme.txt     59 Bytes
trucheck.it_appunti.doc     67 Kb



Testo

III Secolo = Crisi
Incominci una nuova era dell’monarchia militare dispotica da parte dei Militari
Politico - Militare
Crisi Economico – Sociale

Culturale – Religiosa

Politico – Militare
Pressione dei popoli Barbarici (Avevano superato il Danubio li nuore Marco Aurelio lo succede Commodo che scende a patti con loro) e dei Parti (Conquistano la Mesopotamia e Sria)
Il Senato perde definitivamente il potere
L’esercito doveva essere “super stipendiato” perché doveva difendere i confini di Roma
Economico – Sociale
Mancato sviluppo Economico
Crisi Secolare e dell’Agricoltura
Aumenta la massa dei poveri perché la produzione delle merci cambia, passa da prodotti poveri a merci di lusso e quindi i Poveri non se lo possono permettere
I poveri cominciano a ribellarsi perché non si potevano permettere la merce di lusso
Peste, molti morti
Ritorno all’economia di scambio
Culturale – Religioso
Non c’è più sintonia tra la Religione e lo Stato (obbliga la divinizzazione degli Imperatori che non viene tollerata dal Cristianesimo)
Ci furono anche dei nuovi culti (Apollo, Cibale, Dionisio & Iside)
Si diffuse il Neoplatonismo (movimento filosofico che fonde la tradizione Greca con la filosofia Orientale)
Poco alla volta aumentò la tolleranza nei confronti dei cristiani

Settimio Severo (193–211 d.c.)
Successore di Commodo
Grande Condottiero
Imperatore Autoritario che puntò a una monarchia ereditaria militare
Finì l’epoca dei Pretoriani
Si circondò dei migliori giuristi (avvocati, Legali) dell’epoca
Fece delle leggi a favore dei più Poveri
Dimezzò la percentuale di Argento nelle mote e ne coniò il doppio e i prezzi si duplicarono (Inflazione, perdita di valore della moneta)
Impoverimento generale
La produzione Economica si Ferma
Ottenne successi militari significativi: sconfisse i Parti
Morì nel 211 d.c.

Caracalla (211–217 d.c.)
Dal nome del suo mantello Barbaro
Figlio di Settimio Severio
Il suo impero era Assoluto e Feroce
Continuò a dare ricchi stipendi ai militari e a deprezzare la moneta d’argento
Venne emanato l’editto di Caracalla, cioè fu concessa la cittadinanza Romana agli Italici per far pagare a tutti le Tasse
Terme di Caracalla
Elagabalo
Affermava di essere Sacerdote e l’incarnazione del Dio Sole
Introdusse a Roma i culti Orientali e aumentò la Divinizzazione dell’Imperatore
Assassinato con la madre per volere della Nonna

Alessandro Severo (222-235 d.c.)
Incomincia disgrecarsi l’impero Romano sotto l’attacco della dinastia dei Sassanidi (Germani)
Blocca l’attacco dei Parti verso Oriente
Viene ucciso con la Madre dai Germani
Dopo Alessandro Severo ci furono 50 anni di anarchia dove si susseguirono 21 imperatori che furono tutti assassinati. Questo fu un periodo di crisi Economica e ci furono molti attacchi da parte dei Germani. Molti imperatori erano ignoranti e in questo periodo ci fu il primo imperatore Barbaro (Massimino) e una grandissima confusione.
Massimino (235-238 d.c)
Detto il Trace (regione d’origine)
Non andò mai a Roma
Impone tasse elevatissime alla Borghesia e Senato
Viene nominato “Nemico Pubblico”
Ucciso ad Aquileia dai suoi soldati pagati dal Senato
Gli Imperatori Illirici
Erano di origine danubiano – balcaniche, anche loro facevano parte dell’esercito e con una serie di campagne militari riuscirono a determinare una piccola ripresa dell’Impero (Claudio II sconfisse i Goti)
Aureliano (270-275 d.c.)
Reintegrò la Gallia, Britannia e Spagna nell’impero Romano
Costruì le mura Aureliane al centro di Roma e questo fa capire che l’impero Romano si stava frantumando (xkè aveva paura che i barbari entrassero a Roma)

Diocleziano (284- 305 d.c.)
Stabilì un nuovo potere “la Tetrarchia”
Profonda ristrutturazione dell’impero in tutti i suoi settori:
1.Diventò Monarca Assoluto, sottolineando la sua natura divina
2.Stabilì norme precise per la successione al trono
3.Riorganizzò il controllo del territorio con altri tre compagni (Massimiano [Aug], Galerio[ces], Costanzo Cloro [Ces]). Tutti insieme formarono la “Terarchia” ma con Diocleziano capo supremo
D. governò: Tracia, Egitto e province dell’Asia (cap. Nicomedia)
G. governò: Grecia, Macedonia e Illiria (cap. Sirmio)
M. governò: Italia, Spagna e Africa (cap. Milano)
C.C. governò: Gallia, Britannia (cap. Treviri)
Roma perse il Potere
Organizzò tutto il territorio in province ragg. in 12 diocesi div. In Municipi (Italia una delle 12 Diocesi)
Organizzazione dell’esercito, Abolito corpo dei Pretoriani
Istituì l’Annona, cioè una tassa che veniva calcolata sull’estensione del terreno agricolo. Quindi procedette ad un Censimento dei terreni e dei sudditi e fu creato un Catasto(anagrafe dei terreni).
Emanò dei provvedimenti che vincolavano ogni cittadino al suo mestiere (padre Art= figl. Art.).
Cercò di limitare l’inflazione ma senza risultato, creando un Calmiere.
Il valore della moneta era pari alla quantità di oro o argento contenuti nella moneta stessa, ma la gente fece sparire le nuove monete
Editto dei prezzi cioè inizia l’era del mercato Nero
Organizza le ultime persecuzioni dei cristiani con poco risultato
Si ritirò a vita privata in iugoslavia in un palazzo così grande che dopo divenne una città.
Alla morte di Costanzo Cloro ebbe inizio una guerra civile

Piccolo accenno al Cristianesimo
Gesù predica per tre anni (chiamato Cristo x gli apostoli)
Organizzazione delle comunità cristiane (Preti, parrochi)
Versione degli scritti ufficiali (Bibbia e Vangeli)
Costantino rende il Cristianesimo religione ufficiale
I vescovi vanno a capo delle Città
I benedettini cominciano a copiare le sacre scritture

Costantino (324-333 d.c.)
Figlio di Costanzo Cloro e Massenzio figlio di Massimiano
Combatte contro Massenzio sul ponte Milvio e vince(sogno del giorno prima che rapp. una croce)
Rafforzò il culto della persona dell’imperatore
Si considerava il Dio in Terra
Politica:
-Potenziò l’apparato burocratico (fece una specie di piramide dell’apparato burocratico con al vertice lui e poi scendendo gli alti Burocrati e funzionari di grado minore)
Esercito:
-Rafforzò l’esercito (aumentò la cavalleria e costì macchine da guerra)
-Reclutò nell’esercito parecchi Barbari e anche nell’apparato Burocratico quindi l’impero romano si andava Barbarizzando
Economia:
-Fece coniare una nuova moneta chiamata Solidus (era fatto d’oro) che divenne la base degli scambi commerciali ma provocò l’impoverimento degli stati che avevano le altre monete (arg o bron)
-Istituì delle corporazione, cioè il figlio doveva fare il lavoro del padre
-Venuta ad accentuare sempre di più la disparità fra ricchi e poveri
-Trasferì la capitale a Bisanzio attualmente Istsanbul che la chiamò Costantinopoli
Religione:
-Insieme a Licinio proclamò l’editto di Milano (serie di leggi per cui autorizza la libertà di culto)
-Fece restituire alle comunità i beni confiscati durante le persecuzioni, cosa che creò imponenti patrimoni gestiti dai religiosi, e quindi un rilevante peso finanziario ed economico della Chiesa
-Nel 325 d.c. Costantino a prei a Nicea un concilio ecumenico (la riunione di tutti i vescovi, rappresentati delle comunità cristiane )
-Tutte le comunità cristiani non dovevano pagare le tasse e di non svolgere il servizio militare

Nel 337 d.c. Costantino morì

Costantino II
Costanzo II (figli di Costantino) morirono tt entro breve tempo e non lasciarono segno
Costante

Giuliano (361-363 d.c.)
Era un rinnegato della fede cristiana (apostata)
Cercò di restaurare i principi del paganesimo perché non voleva il cristianesimo
Bloccò i Franchi e gli Alemanni (Tedeschi) in Gallia
Fece qualche provvedimento per alleggerire il peso delle tasse
Graziano e Valente (375 d.c.)
Battaglia ad Adrianopoli (in Turchia) contro Goti 378,
fecero il patto di Stanziamento (che consisteva nel posizionarsi nell’impero Romano da parte dei Visigoti che erano pressati dagli Unni che venivano dalla Mongolia, che cercarono di distruggere la città di Costantinopoli)

Teodosio
Permette ai popoli sconfitti dagli Unni che oltrepassavano il Danubio di mantenere i territori dove avevano sconfinato ma stipulò un patto: tutti i popoli che venivano a far parte dell’impero Romano dovevano cercare di difendere i loro confini
Inizialmente Augusto D’Oriente
Combatte contro i Visigoti nei Balcani e a nord
Con loro fa un patto (le tribù barbare che superarono i confini ottennero il permesso di risiedere nell’Impero come alleati; con comunità autonome, che fornivano contingenti militari all’esercito romano; per la prima volta che la difesa è in mano a stranieri)
Durante il suo impero vissero 2 grandi intellettuali l oratore Aurelio Simmaco e lo storico Ammiano Marcellino (contro l impero perché contro i Pagani e le tradizioni romane per questo ci sono molti scontri)
380d.C. Teodosio emana l editto di Tessalonica (religione cristiana, unica religione dell’ Impero)
381d.c.: Concilio di Costantinopoli (riunione di tutti i Vescovi, dominato dal patrono di Milano Ambrogio, amministratore del Governo dell’Italia settentrionale e poi dal popolo eletto vescovo)
392d.C. proibito il paganesimo e i sacrifici agli dei
394d.C. giochi di Olimpia aboliti
Spostata la capitale da Milano a Ravenna
I cristiani persero l’ autonomia del potere politico perché utilizzata come strumento di governo
C è una contrapposizione tra i due poteri spirituale (vescovi) e temporale (imperatore).
Teodosio dopo aver massacrato 7.000 persone a Tessalonica e ristabilito con violenza la pace nei Balcani va a Milano, e mentre entrava in chiesa è fermato da Ambrogio (vescovo) che lo scomunica per i tanti massacri. Per essere perdonato Teodosio è costretto ad umiliarsi e chiedere perdono a Dio.

IV sec
I coloni e i piccolo proprietari terrieri avevano molte difficoltà: le più importanti furono l’accresciuto prelievo fiscale, e l’infiltrazione dei Barbari.
L’agricoltura:
Molti terreni furono adibiti a pascolo e le zone paludose non vennero più prosciugate.
Le invasioni barbariche sgretolano l’unita politica dell’impero romano, per sopravvivere producono cibo per il solo paese. Con la sparizione della moneta le città spopolavano e c’è una grande decadenza.
Le ville
Gli aristocratici che vivevano nelle città quando c’era la crisi economica si trasferirono nelle campagne. Il Latifondo in seguito chiamato feudatario (colui che possiede la terra) era a capo di un “piccolo stato” (ed aveva autorità assoluta sui contadini) cioè: una parte divisa dei poderi era coltivata dai coloni che dovevano versare ogni anno al padrone una percentuale del raccolto. Questi erano dei contadini privilegiati cioè godevano del cosiddetto “patrocino” cioè la protezione del latifondo sul contadino. Perciò ogni latifondo si era creato un piccolo stato governato da leggi e avente anche un esercito.
Intanto i Vescovi sono sempre più importanti, con il permesso dell’imperatore assumono cariche amministrative e giudiziarie.
Teodosio muore nel 395 d.C.
Divide l impero in 2 parti e le da ai suoi 2 figli
Occidente Onorio; Oriente Arcadio;
i 2 poco esperti affidano i loro beni a Rufio (Oriente) e Stilicone (Occidente).
Oriente = Arcadio
In Oriente inizia una feroce politica antibarbarica con l’appoggio dei nobili e del ceto medio.
Le città mantengono il loro splendore e i commerci fioriscono.
L’Oriente dura per altri 1000 anni fino al XV secolo.
Affronta crisi religiose a causa di contrasti dottrinali.
431 d.c. concilio di Efeso condannate tesi del patriarca di Costantinopoli
Teodosio II appoggia il monofisismo (Gesù ha una natura divina)
450 muore Teodosio e gli successe Marciano che d’accordo con il Papa Leone I convocano il concilio di Calcedonia che abolirono il monofisismo.
Occidente = Onorio
402 d.c. Stilicone ferma i Visigoti e cerca di farseli alleati; Ravenna capitale Impero Occidentale.
406 d.c.; la Britannia si stacca dall’impero.
408d.C. Stilone fu assassinato per una congiura ma fa riappacificare Romani e Goti.
410 d.c. I Barbari invadno L’impero Romano e dopo 2 anni Alarico occupa e saccheggia Roma,ma essendo Cristiano risparmia le chiese, accumula un grande bottino e si sposta verso sud dopo aver catturato Galla Placidia sorella di Onorio.
Alarico mentre progettava i suoi piani morì improvvisamente.
Gli succedette Ataulfo sposò Galla Placidia;
418 d.c. Dopo la morte di Ataulfo restituirono ai Romani Galla Placidia che fa un trattato con i Goti (possono risiedere ad Aquitania)
La vita cittadina declinò, l’idea dello stato andò perduta.
451 d.c. Invasione degli Unni con a capo Attila passano per la Germania, il Reno e verso la Gallia.
452 d.c. Unni arrivano in Italia e distruggono la Pianura Padana, il Veneto Aquileia e conquistarono Milano.
453 d.c. Papa Leone I trattò con Attila il quale per paura si ritirò e morì assassinato
455 d.c. I Vandali di Genserico sbarcarono i Italia e assaltarono Roma raccolsero molti oggetti preziosi ma non la distrussero.
475 d.c. Romolo Augustolo (ultimo imperatore dell’Impero d’Occidente) salì sul trono grazie al padre Oreste, gli stessi che lo proclamarono si ribellarono e lo sostituirono con Odoacre che uccide Oreste e manda in esilio Romolo Augustolo.
476 fine Impero Occidentale.
I Barbari
Barbari “parlare dicendo ba ba” sono coloro che non parlano il greco; questo modo di pensare compromise la sfera delle civiltà. I Greci si sentivano superiori ai Barbari; invece i romani giudicavano Barbari coloro che avevano costumi rozzi e incivili.
Per i Cristiani i Barbari sono visti come una punizione divina per l’Impero.
476 d.c. con il disgregarsi dell’impero d’occidente i barbari si stabilirono nell’impero romano affermando il loro potere sulla popolazione.
Questi regni sono chiamati romano-barbarici, si basano sul dualismo: da un lato la forza e le tradizioni dei vincitori e dall’altro l’eredità della civiltà e del diritto dei romani. I Barbari assumono il compito della difesa del territorio invece i Romani quello dell’amministrazione.
I Germani
Le prime notizie ci giungono da un greco, Pitea di Marsiglia che nel IV sec circumnavigò l’Europa Occidentale.
I Germani si chiamavano Thiudisk, mentre il nome latino deriva dal celtico “ Wehr-mann” (uomo di guerra).
Struttura Sociale
La struttura fondamentale era il Clan (unione di più famiglie). Costituiva un’unità politica, economica e militare.
La società Germanica conobbe forme di monarchia elettiva istituendo delle assemblee (nelle notti di novilunio e plenilunio definite dal loro calendario) dove si esprimevano le decisioni del popolo.
In seguito i Comandanti Militari cominciarono ad assumere caratteri di sovrano.
Scala sociale: uomini liberi (quelli che possedevano l’intero potere), uomini semiliberi (legati alla terra come servi della gleba) e gli schiavi (prigionieri di guerra).
La Giustizia
Per i Germani non esistevano diritti e pene, ma solo offese personali e vendette. La vendetta costituiva un obbligo, in seguito si introdusse la possibilità di pagare il torto (guidrigildo) in base all’importanza della persona o della famiglia colpita.
Insediamenti, migrazioni e tecnologie
Vivevano in piccole comunità e i resti testimoniano che le zone occupate dai germani esistevano dei luoghi fortificati.
Le migrazione furono provocate dalla forte spinta dall’est.
Erano abilissimi a lavorare il ferro e il bronzo, costruivano botti e tini.
Schema sui popoli di quell’epoca
Visigoti (ovest)
Goti successivamente divisi in:
Ostrogoti (est)
Visigoti il loro regno ebbe inizio quando calarono in Italia sotto la guida di Teodorico (489 d.c). Dopo la vittoria ad Adrianopoli si stabilirono nella Mesia. Alla fine del IV sec sotto la guida di Alarico scesero nella penisola Balcanica e poi in Italia, dove nel 410 d.c. saccheggiarono Roma.
Alemanni: situati nel regno dei Franchi e nel 496 gli stessi li sconfissero e li inglobarono.
Burgundi: stabilirono il loro regno tra il Lago di Ginevra e Lione nella metà del V sec.
Franchi nelle Gallie: insieme di piccole tribù e fu il più importante di quelli sorti dopo il 476 d.c.
I Romani sconfissero gli Unni grazie all’aiuto dei Franchi.
Vandali: sotto la spinta degli Unni invasero la Gallia e poi la Francia. Poi aggrediti dai Visigoti si
spostarono in Africa con capitale Cartagine
Angli e Sassoni: iniziano a migrare nell’isola provenienti dalle zone dell’Elba. A quel tempo la
Britannia fu abbandonata dalle regioni Romane fin dal 409.
Longobardi: si stanziarono in principio alla foce del fiume Elba, successivamente al di la del
Danubio e poi passarono le Alpi per andare in Italia (il loro regno durò II sec)
476 fine impero Romolo Augustolo
Odoacre riporta l’impero a Bisanzio onora il Senato e mostra rispetto alla chiesa cattolica anche se Ariano con un tributo riacquista la Sicilia (occupata dai Vandali) e occupa la Dalmazia.
Continua la Crisi Economica e Sociale.
488 Zenone (imperatore Oriente) fa un accordo con Teodorico, Zenone allontana da Bisanzio gli Ostrogoti e Teodorico sconfigge più volte Odoacre che nel 494 si arrese e si rifugia a Ravenna e lo trucidarono insieme alla corte.
Teodorico (494 d.c.-526 d.c.)
Re degli Ostrogoti.
Assegna terre ai suoi soldati.
Gli Ostrogoti hanno il compito di difendere il paese, mentre i Romani amministravano lo stato.
Romani e Ostrogoti: vivevano separati tradizioni diverse religioni diverse; matrimoni vietati.
Pacifica convivenza tra vincitori (Ostrogoti) e vinti (Romani)
Teodorico è analfabeta ma crea un circolo letterario e filosofico a Ravenna (Cassiodoro storico letterario, Boezio filosofo e Simmaco storico).
Negli ultimi anni del suo regno c’è una grande tensione: capi ostrogoti si ribellano alla convivenza con i romani.
Nel frattempo a Bisanzio sale al trono Giustino I che perseguita gli Ariani.
Teodorico per vendetta perseguita i Cattolici (e fa uccidere Simmaco e Boezio)
Bisanzio vuole riconquistare l Italia.
526 d.c. Muore Teodorico; venerato dai Germani come un grande re.

Esempio



  



Come usare